Una caduta da 250.000$

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
13.588
3.065
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Anni fa avevo letto di un turista italiano che aveva subito un attacco di cuore e l'ospedale gli aveva presentato un conto salatissimo.
Ora, non sono al corrente se le cose sono cambiate e possiamo andare negli Stati Uniti con la copertura sanitaria nazionale, ma se così non fosse sarebbe prudente andarci con un'assicurazione privata.
 
  • Mi piace
Reactions: rosetta

newbie

Apprendista Cronoman
24 Aprile 2014
3.182
1.191
33
Brescia
Bici
Trek domane + Cannondale trail 2+scapin eos5
Anni fa avevo letto di un turista italiano che aveva subito un attacco di cuore e l'ospedale gli aveva presentato un conto salatissimo.
Ora, non sono al corrente se le cose sono cambiate e possiamo andare negli Stati Uniti con la copertura sanitaria nazionale, ma se così non fosse sarebbe prudente andarci con un'assicurazione privata.

Un conoscente ha sborsato 30 mila dollari per una appendicite qualche anno fa...
Da allora sempre assicurazioni per tutti quando si va all'estero

Poi leggendo qua non si è mai sicuri
 

cheip

Pignone
7 Agosto 2016
165
77
Bici
Bianchi | Brompton
Da quel che so io, il SSN rimborsa le spese. Il problema è che in casi veramente sfortunati (cifre fuori dalle proprie possibilità) potrebbe non essere semplice anticipare le spese sull'unghia quando si ha un imprevisto, per quello l'assicurazione durante un viaggio è sempre consigliata.
 

salomone

Apprendista Velocista
21 Settembre 2009
1.544
189
Cuneo
Bici
Specialized Roubaix & Pepiniello
Molto utile per ricordare a tutti noi quali sono i costi reali della pubblica sanità, visto che molti considerano tutto ciò di cui godiamo sia loro "diritto naturale e dovuto"... Rendiamoci conto dei privilegi di cui tutti possiamo godere e ringraziamo il fato e i nostri avi del periodo d'oro che stiamo vivendo, rispetto alla storia passata dell'umanità... Considerando che, se il futuro sarà peggio, nostra è la responsabilità!!!
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.760
15.276
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Soprattutto ricordiamoci che pur con qualche inefficienza la nostra sanità risulta la quarta al mondo
Fonte? Intesa come sanità pubblica o come sanità in generale?
Faccio veramente tanta fatica a credere che siamo addirittura i 4 al mondo.
I cervelli ce li abbiamo, quello si. Ma spesso se ne vanno, o operano privatamente, o in contesti pubblici disastrosi.
 

pietro1973

Maglia Amarillo
13 Aprile 2011
8.823
2.990
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
Fonte? Intesa come sanità pubblica o come sanità in generale?
Faccio veramente tanta fatica a credere che siamo addirittura i 4 al mondo.
I cervelli ce li abbiamo, quello si. Ma spesso se ne vanno, o operano privatamente, o in contesti pubblici disastrosi.

Ora te la cerco ma l’avevo letta da qualche parte, con tutto quello che se ne dice la nostra per competenza ed efficienza è la quarta, ma forse ancora sei abituato a quella laziale :°°(
 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
25.463
5
10.136
Bugliano
Bici
qualunquemente
Fonte? Intesa come sanità pubblica o come sanità in generale?
Faccio veramente tanta fatica a credere che siamo addirittura i 4 al mondo.
I cervelli ce li abbiamo, quello si. Ma spesso se ne vanno, o operano privatamente, o in contesti pubblici disastrosi.
personalmente non posso che parlar bene della sanità pubblica; sono in cura da sei anni per un adenoma ipofisario, tre operazioni (l'ulima delle quali, toccando ferro, dovrebbe essere stata risolutiva) e visite endocrinologiche e neurochirurgiche gratuite, senza aver tirato fuori un centesimo, nemmeno per le medicine.
mia madre (85 anni) a luglio si è rotta il femore di una gamba già protesizzata, ancora adesso ha la fisioterapista dell'ASL che va a domicilio due volte la settimana a farle fare riabilitazione, e l'hanno rimessa in piedi.

d'altro canto ho visto un esempio di sanità privata in Svizzera dove, diversi anni fa, una mia amica ebbe la sventura di perdere una bambina al sesto mese di gravidanza con grave rischio per la sua stessa vita, e poichè non vi era posto nella clinica convenzionata venne sistemata in una specie di seminterrato con nella stanza accanto ad un tossico in crisi di astinenza.

spesso tendiamo a dare per scontato ed a sottovalutare cioè che abbiamo.
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.760
15.276
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Ora te la cerco ma l’avevo letta da qualche parte, con tutto quello che se ne dice la nostra per competenza ed efficienza è la quarta, ma forse ancora sei abituato a quella laziale :°°(
Ho già sperimentato però quella altoatesina e pur con delle problematiche di natura molto particolare dovute secondo me ad un bilinguismo richiesto di livello troppo elevato, posso dire che quantomeno come strutture e organizzazione il livello è ottimo.
personalmente non posso che parlar bene della sanità pubblica; sono in cura da sei anni per un adenoma ipofisario, tre operazioni (l'ulima delle quali, toccando ferro, dovrebbe essere stata risolutiva) e visite endocrinologiche e neurochirurgiche gratuite, senza aver tirato fuori un centesimo, nemmeno per le medicine.
mia madre (85 anni) a luglio si è rotta il femore di una gamba già protesizzata, ancora adesso ha la fisioterapista dell'ASL che va a domicilio due volte la settimana a farle fare riabilitazione, e l'hanno rimessa in piedi.

d'altro canto ho visto un esempio di sanità privata in Svizzera dove, diversi anni fa, una mia amica ebbe la sventura di perdere una bambina al sesto mese di gravidanza con grave rischio per la sua stessa vita, e poichè non vi era posto nella clinica convenzionata venne sistemata in una specie di seminterrato con nella stanza accanto ad un tossico in crisi di astinenza.

spesso tendiamo a dare per scontato ed a sottovalutare cioè che abbiamo.
In verità non ho mai avuto alcun tipo di esperienza o contatto con nessuna sanità straniera, quindi brancolo nel buio più totale. Il modello americano so, per sentito dire, che fa molti molti danni, come stiamo vedendo anche dall'articolo di questo 3d. Per il resto, in Europa o in altri paesi comunque all'avanguardia (Australia, Giappone ecc.) non saprei dire molto. Però posso dirti per averlo visto qui in Italia, che qui non c'è una unica sanità....come non c'è un unico di nulla. Più sali e più tutto funziona mediamente meglio. Credo ci siano alcune regioni (che non nomino per evitare risentimenti patriottistici) ove, se ti fossi trovato ad affrontare i problemi che hai avuto, o quelli della tua mamma, credo non avresti da riferire in maniera altrettanto lusinghiera.
 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
25.463
5
10.136
Bugliano
Bici
qualunquemente
Ho già sperimentato però quella altoatesina e pur con delle problematiche di natura molto particolare dovute secondo me ad un bilinguismo richiesto di livello troppo elevato, posso dire che quantomeno come strutture e organizzazione il livello è ottimo.

In verità non ho mai avuto alcun tipo di esperienza o contatto con nessuna sanità straniera, quindi brancolo nel buio più totale. Il modello americano so, per sentito dire che fa molti molti danni, come stiamo vedendo anche dall'articolo di questo 3d, per il resto, in Europa o in altri paesi comunque all'avanguardia (Australia, Giappone ecc.) non saprei dire molto. Però posso dirti per averlo visto qui in Italia, che qui non c'è una unica sanità....come non c'è un unico di nulla. Più sali e più tutto funziona mediamente meglio. Credo ci siano alcune regioni (che non nomino per evitare risentimenti patriottistici) ove, se ti fossi trovato ad affrontare i problemi che hai avuto, credo non avresti da riferire in maniera altrettanto lusinghiera.
quello che ho evidenziato è il reale problema italiano, a volte sembra di vivere in n paesi diversi...
la cosa più sconcertante del nostro sistema sanitario che ho rilevato non riguarda le cure ma le procedure; la mia patologia è esente da ticket, ma all'atto di ogni visita le 'carte' che devo portare variano addirittura tra diversi reparti dello stesso ospedale... ed è una cosa che mi sembra semplicemente assurda.
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.760
15.276
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
quello che ho evidenziato è il reale problema italiano, a volte sembra di vivere in n paesi diversi...
la cosa più sconcertante del nostro sistema sanitario che ho rilevato non riguarda le cure ma le procedure; la mia patologia è esente da ticket, ma all'atto di ogni visita le 'carte' che devo portare variano addirittura tra diversi reparti dello stesso ospedale... ed è una cosa che mi sembra semplicemente assurda.
Quel che più differenzia in tutto, sono le strutture, la loro efficienza e soprattutto la mentalità del contesto umano in cui ti trovi che influisce moltissimo a livello di efficienza generale. La tua patologia è esente da Torino a Lecce, da Udine a Palermo. Il punto è come sono le strutture alle varie latitudini, quanto personale c'è e come questo personale è organizzato. La stessa cosa vale un pò per tutto. Sanità, giustizia, ordine pubblico, scuole, università, infrastrutture. Tutto tutto tutto.
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.612
7.604
96
dove capita
influisce moltissimo a livello di efficienza generale.

La discussione sta andando sulla questione dell'efficienza, che però non sarebbe il vero tema qui. Gaimon non lamenta scarsa "efficienza" della sanità US...

Come ben detto da salomone più sopra serve più ricordare i costi della sanità, che non sono diversi tra paesi...è che in Italia non sono conosciuti...se anche in Italia ci fosse la bella abitudine di ricordare il costo di una prestazione sanitaria quando se ne usufruisce forse qualcuno ne farebbe un uso meno "allegro".

Aneddoto personale: un po' di tempo fa per i postumi di una mononucleosi, su consiglio del solito amico, mi ero rivolto ad un endocrinologo lombardo. Questo appena saputo che ero residente all'estero mi ha attaccato la solita pippa di quanto sono bravi gli italiani "non come altri nelle cure, ma nella diagnostica siamo tra i primi al mondo".

Ecco, per un disturbo "relativo" e di moderata importanza mi aveva prescritto una sfilza di esami mostruosa. Per potermeli far pagare poi dall'assicurazione medica ho chiesto evidentemente il costo al laboratorio di analisi: 400 e passa euro!
E grazie al piffero che c'è la super-diagnostica!
Poi c'è gente che si lamenta del ticket...
 
  • Mi piace
Reactions: walterde67

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.760
15.276
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
La discussione sta andando sulla questione dell'efficienza, che però non sarebbe il vero tema qui. Gaimon non lamenta scarsa "efficienza" della sanità US...

Come ben detto da salomone più sopra serve più ricordare i costi della sanità, che non sono diversi tra paesi...è che in Italia non sono conosciuti...se anche in Italia ci fosse la bella abitudine di ricordare il costo di una prestazione sanitaria quando se ne usufruisce forse qualcuno ne farebbe un uso meno "allegro".

Aneddoto personale: un po' di tempo fa per i postumi di una mononucleosi, su consiglio del solito amico, mi ero rivolto ad un endocrinologo lombardo. Questo appena saputo che ero residente all'estero mi ha attaccato la solita pippa di quanto sono bravi gli italiani "non come altri nelle cure, ma nella diagnostica siamo tra i primi al mondo".

Ecco, per un disturbo "relativo" e di moderata importanza mi aveva prescritto una sfilza di esami mostruosa. Per potermeli far pagare poi dall'assicurazione medica ho chiesto evidentemente il costo al laboratorio di analisi: 400 e passa euro!
E grazie al piffero che c'è la super-diagnostica!
Poi c'è gente che si lamenta del ticket...
La questione efficienza la legavo comunque a una mentalità che porta ad organizzazione e approccio alle problematiche che in Italia, pur un paese molto piccolo, è molto eterogenea.
Dopodichè lamentarsi del ticket è sciocco, perchè è un prezzo nella maggior parte dei casi veramente simbolico rispetto a quanto costa e quanto te lo fan pagare privatamente. E' pure vero però che esami anche importanti, se li fai tramite ticket capace che aspetti più di un anno e questo non è molto accettabile. Come risolvere? Atteso che la sanità costa molto, nel senso di costi di esecuzione di accertamenti e cure forse il sistema italiano è preferibile a quello americano.....magari se organizzato e messo in mano a teste più lungimiranti e oneste. Sulla qualità dei medici italiani, da quel che ne so, non possiamo lamentarci. Le strutture in certi casi sono ben oltre il fatiscente.
 

pilade66

Pedivella
20 Gennaio 2013
414
67
In salita, in curva
Bici
Italiana, americane, svizzera.
Molto semplicemente in caso di ricovero/intervento chirurgico in sede di colloquio pre-ricovero si può chiedere quanto costerebbe la stessa prestazione pagandola privatamente (scegliendo così più o meno la data della prestazione ecc. ecc.).naturalmente parlo con cognizione di causa avendo io stesso formulato la stessa domanda non più di due mesi fa. Ringraziamo la Santa “mutua” e facciamo sì che in questo nostro bel paese sanità, istruzione e strade non siano mai date in toto in mano ai privati. Saluti sportivi e auguri di grande salute sempre a tutti.
 
  • Mi piace
Reactions: j-axl

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
25.463
5
10.136
Bugliano
Bici
qualunquemente
La questione efficienza la legavo comunque a una mentalità che porta ad organizzazione e approccio alle problematiche che in Italia, pur un paese molto piccolo, è molto eterogenea.
Dopodichè lamentarsi del ticket è sciocco, perchè è un prezzo nella maggior parte dei casi veramente simbolico rispetto a quanto costa e quanto te lo fan pagare privatamente. E' pure vero però che esami anche importanti, se li fai tramite ticket capace che aspetti più di un anno e questo non è molto accettabile. Come risolvere? Atteso che la sanità costa molto, nel senso di costi di esecuzione di accertamenti e cure forse il sistema italiano è preferibile a quello americano.....magari se organizzato e messo in mano a teste più lungimiranti e oneste. Sulla qualità dei medici italiani, da quel che ne so, non possiamo lamentarci. Le strutture in certi casi sono ben oltre il fatiscente.
mi raccontava un amico che vive da parecchi anni in California che molto è legato al tipo di assicurazione sanitaria che riesci a contrattare col tuo datore di lavoro al momento dell'assunzione: maggiore è il tuo potere contrattuale nei confronti dell'azienda che ti vuole assumere, migliore è la copertura assicurativa che puoi avere.
quando poi vai in pensione, dipende solo da quanto puoi pagare...

vi è inoltre un problema legato al fatto che le compagnie assicurative in USA non hanno l'obbligo a contrarre (diversamente a quanto accade da noi, per le polizze RC auto); se ti ammali gravemente, alla scadenza della polizza l'assicurazione è libera di non rinnovarti la copertura, ed è difficile che un'altra assicurazione ti prenda in carico a condizioni sostenibili.

non è un caso che (come nella storia di Gaimon) vi sia un'alto numero di cause per motivi di copertura sanitaria in USA.
 
  • Mi piace
Reactions: Shinkansen

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.122
896
Russia, eh già
Bici
Merida
La sanità privata può, come quella pubblica, funzionare più o meno bene. In America essa è ormai degenerata. Io ci ho vissuto poco più di un anno e non posso che parlarne male. un mio conoscente aveva la figlia con sospetta appendicite, ed ha fatto il giro degli ospedali per chiedere il prezzo dell'operazione. La sera però la situazione si era aggravata, e visto che la sua capacità di negoziazione rispetto al mattino era nulla, gli han fatto pagare dieci volte il preventivo. (Mi ricordo anche che l'assicurazione per il personale che faceva le pulizie nel condominio ci costava più del loro stipendio, e copriva poco niente).

Comunque se le cose sono andate come da racconto, l'assicurazione dovrebbe ripagarlo.
Speriamo torni al suo canale YouTube.
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.760
15.276
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
mi raccontava un amico che vive da parecchi anni in California che molto è legato al tipo di assicurazione sanitaria che riesci a contrattare col tuo datore di lavoro al momento dell'assunzione: maggiore è il tuo potere contrattuale nei confronti dell'azienda che ti vuole assumere, migliore è la copertura assicurativa che puoi avere.
quando poi vai in pensione, dipende solo da quanto puoi pagare...

vi è inoltre un problema legato al fatto che le compagnie assicurative in USA non hanno l'obbligo a contrarre (diversamente a quanto accade da noi, per le polizze RC auto); se ti ammali gravemente, alla scadenza della polizza l'assicurazione è libera di non rinnovarti la copertura, ed è difficile che un'altra assicurazione ti prenda in carico a condizioni sostenibili.

non è un caso che (come nella storia di Gaimon) vi sia un'alto numero di cause per motivi di copertura sanitaria in USA.
Le notizie sulla situazione USA le so così. Da racconti come il tuo o da quello che a volte fanno vedere nei film. Possibile mai che alla popolazione americana stia bene? O viceversa che nessun politico abbia cavalcato questo malcontento su una cosa così importante e grave tale da avere una valanga di voti (e poi cambiare le cose)? Ci sono diversità da stato a stato? Sono veramente molto ignorante di quella che è la realtà lì.
 
  • Mi piace
Reactions: walterde67