Ciclismo: nasce il Giro d’Italia per amatori. Sei prove per qualificarsi.

Ciclismo: nasce il Giro d’Italia per amatori. Sei prove per qualificarsi.

28/11/2011
Whatsapp
28/11/2011

AMATORI. Dal 2012 la prima edizione del Giro d’Italia

Dopo le prime indiscrezioni, che hanno suscitato grande interesse in questi ultimi giorni, il settore amatoriale avrà finalmente un suo Giro d’Italia e sarà la novità principale dell’anno 2012.
Gli organizzatori dell’Asd Giro d’Italia Amatori, in sinergia con il consorzio di operatori turistici Costa dei Parchi della Provincia di Teramo, sono ora in grado di soddisfare la curiosità degli appassionati e degli amatori stessi sulla nuova manifestazione che andrà in scena tra il mese di febbraio e quello di settembre e che riguarderà principalmente la distanza media (mediofondo) e quella lunga (granfondo).

Lo start ufficiale avverrà a Terni con la Granfondo Francesco Cesarini-Trofeo dell’Amore in programma il 26 febbraio; seconda prova l’11 marzo ad Ancona con la Granfondo del Conero-Cinelli; mese intenso quello di aprile scelto per abbinare la terza tappa alla Granfondo del Verdicchio a Serra dei Conti (Ancona) per domenica 22 e la quarta alla Granfondo Val Tidone e Val Luretta a Borgonovo Val Tidone (Piacenza) prevista per domenica 29; il 10 giugno il Giro approderà nel punto più a sud ovvero Fara in Sabina (Rieti) sede della quinta prova con la Granfondo delle Cerase-Moser; la sesta tappa più a nord, a Sedico (Belluno) con la Granfondo Bellunese Ridley in uno scenario di grande suggestione come le Dolomiti Bellunesi.

Due mesi dopo, nelle giornate di venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 settembre, le località costiere di Alba Adriatica, Martinsicuro, Tortoreto Lido e Giulianova, in provincia di Teramo, saranno il punto di riferimento delle tre giornate finali che i “girini” dovranno affrontare per mettere finalmente l’ipoteca sulla classifica finale (in primis assoluta ma anche quella di categoria).

Ogni giorno verrà proposta una tappa diversa per percorso, lunghezza e difficoltà: 80 chilometri (grado di difficoltà: alto), 90 chilometri (medio) e 100 chilometri (basso).

La prima edizione della corsa rosa per amatori avrà caratteristiche fortemente innovative dal punto di vista delle coreografie e delle iniziative collaterali oltre che da quello tecnico. Nelle tre giornate conclusive ci sarà spazio per il divertimento, l’intrattenimento e tante sorprese che, grazie al certosino lavoro del comitato organizzatore, porranno l’evento tra i più apprezzati del panorama nazionale.

“Vorrei ringraziare particolarmente il consorzio Costa dei Parchi per il fattivo e indispensabile contributo all’organizzazione della manifestazione – ha dichiarato Fabio Zappacenere, presidente del comitato organizzatore – Ho dedicato veramente anima e corpo per questo evento che vuole guardare anche al futuro del ciclismo, ovvero i bambini. Tutti gli amatori che parteciperanno sono per la maggior parte genitori e il loro contributo lo rimetto ai propri figli. Sarà un’edizione particolare perché in ciascuna gara tutti si sentiranno al sicuro e lo spirito che animerà i partecipanti e i sostenitori del Giro d’Italia Amatori sarà quello di essere protagonisti di un’avventura con il sogno di aiutare i bambini e invogliarli a praticare questa disciplina sportiva. La formula sarà veramente innovativa e spettacolare anche grazie alla creazione di pacchetti turistico-sportivi per avvicinare la gente e per promuovere il territorio della Costa dei Parchi nelle tre giornate conclusive.
Daremo spazio anche alle sei città di tappa con l’allestimento di stand dove avranno l’occasione di mettere in mostra le specialità locali”.

Il nuovo Giro d’Italia amatoriale verrà svelato attraverso una conferenza stampa prevista per sabato 14 gennaio 2012 ad Alba Adriatica (Teramo) in cui verrà illustrato l’articolato e ricco programma della manifestazione destinata a lasciare il segno e con un testimonial d’eccezione: Gilberto “Gibo” Simoni (professionista dal 1994 al 2010) a segno in due edizioni della corsa rosa (2001 e 2003) e che scelto di chiudere la propria carriera al Giro d’Italia dello scorso anno in occasione dell’ultima tappa a cronometro con arrivo nella cornice mozzafiato dell’Arena di Verona.

PROGRAMMA UFFICIALE SEI PROVE DI QUALIFICAZIONE
– Terni, domenica 26 febbraio: 3°Granfondo Francesco Cesarini-Trofeo dell’Amore (organizzazione Asd Il Salice)
– Ancona, domenica 11 marzo: 16°Granfondo del Conero-Cinelli (organizzazione Pedale Chiaravallese)
– Serra dei Conti (Ancona), domenica 22 aprile: 4°Granfondo del Verdicchio (organizzazione Gruppo Sportivo Pianello)
– Borgonovo Val Tidone (Piacenza), domenica 29 aprile: 3°Granfondo Val Tidone e Val Luretta (organizzazione Asd Val Tidone e Val Luretta)
– Fara Sabina (Rieti), domenica 10 giugno: 7° Gran Fondo delle Cerase – “Moser” (organizzazione Asd Pedala Piano)
– Sedico (Belluno), domenica 8 luglio: 3°Granfondo Bellunese Ridley (organizzazione Cycling Team Bellunese)

PROGRAMMA UFFICIALE TRE TAPPE FINALI
Venerdì 14 settembre: Tortoreto-Alba Adriatica
Sabato 15 settembre: Martinsicuro Alba Adriatica
Domenica 16 settembre Giulianova-Alba Adriatica

 

POTRESTI ESSERTI PERSO