Alimentazione durante le uscite (part 3)

bagga

Passista
27 Luglio 2019
4.017
3.172
36
modena
Bici
scott cr1
oggi 3900 calorie in 5h...
durante 50+50 gr di isocarb in borraccia, 2 jelly, 2 barrette ai datteri, 1 torroncino, 1 pasta di mandorle (provate per la prima volta, molto buona ma meglio mangiarla in fasi abbastanza tranquille), 1 barretta eurospin, 2 gel ed 1 lattina di coca cola per un totale di 328 gr di carbo ed ho iniziato a mangiare dopo circa 45'...tutto ok fino alla fine del giro...
 

Mirzazi

Novellino
27 Giugno 2021
3
0
62
Cassola Vi
Bici
Da corsa
Quanto sei alto e pesante?
Colesterolo e trigliceridi alti andrebbero affrontati con una persona qualificata, non (solo) su un forum, perchè io posso darti dei consigli, ma anche se in buona fede, potrebbero essere sbagliati, o comunque sbagliati per te... ;-)
Fatta questa doverosa premessa, se sei sportivo e non hai particolari problemi genetici, il problema in genere è tutto alimentare...
Troppi picchi glicemici associati ad una ipercalorica, troppi grassi saturi...
In genere potresti cominciare, se non lo fai già, col ridurre le calorie giornaliere, concentrare i carbo vicino allo sport, limitare dolci e bevande zuccherate, limitare i formaggi molto stagionati ed i grassi saturi in generale (non troppa carne rossa grassa!)
e se non lo fai già sostituirli con grassi migliori (avena/mandorle/noci/olio EVO/avocado) occhio perchè sono si grassi migliori ma non vanno abusati nemmeno questi ;-) .
In tutto questo non dimenticarti del corretto apporto proteico, da sportivo 1.5/1.8 gr/kg, esistono anche le whey... ;-)

Detto ciò, vai da un medico perchè io chi sono? Nessuno... ;-)
Ciao grazie. Sono alto 1,80 peso kg 80. Attualmente sono tre settimane che sono in dieta, ho già visto i risultati calando 3 kg. Alimentazione come ti ho detto sono a dieta, sto prendendo un farmaco dato da una cardiologia per abbassare i trigliceridi più del potassio che sono scarso. Inoltre mi ha sconsigliato di prendere i classici integratori però posso prendere polase plus su 0,75 di acqua. Ma quello che mi rode di più è cosa posso mangiare durante il giro in bici, le classiche barrette? Ad agosto devo rifare gli esami poi si vedrà. Ciao grazie ancora
 

pedalone della bassa

Otztaler inside
9 Ottobre 2013
8.408
8.040
40
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
sono queste le maltodestrine che si trasformano in cemento? :==

IMG-20210723-WA0025.jpeg

visto che di Beta Fuel classico non ne trovo, l'Isocarb dell'Enervit lo "sento meno" (si, lo so, sono menate, ma che ci volete fare :mrgreen: ) mi son preso (insieme ad altra roba) questa confezione mono dose, per farmi un Beta Fuel fai da me

se poi faccio dei pastrocchi e mi avanzasse, poco male, ho ancora crepe nei muri post terremoto da sistemare
 
Ultima modifica:

catman

Passista
3 Giugno 2011
4.715
3.772
Veneto
Bici
trek
sono queste le maltodestrine che si trasformano in cemento? :==

Vedi l'allegato 295453

visto che di Beta Fuel classico non ne trovo, l'Isocarb dell'Enervit lo "sento meno" (si, lo so, sono menate, ma che ci volete fare :mrgreen: ) mi son preso (insieme ad altra roba) questa confezione mono dose, per farmi un Beta Fuel fai da me

se poi faccio dei pastrocchi e mi avanzasse, poco male, ho ancora crepe nei muri post terremoto da sistemare
ma sta roba cosa c'entra col ciclismo? :mrgreen: rispondo a te solo per generalizzare ;-)

mi pare che qui si dia più importanza al cosa mangiare e come integrare in corsa con timing e grammi di carbo per ora tipo prof (anzi tipo Froome perché i prof non sono tutti così maniaci) e non si considera l'importanza di allenarsi e abituarsi a fare tante ore e tanti km per preparare gf lunghe o percorsi impegnativi sulle montagne.
si guarda l'1% e si dimentica il 99 ;nonzo%
a meno che non siate tutti superallenati e capaci di ottime prestazioni a ripetizione e ormai vi restano solo i piccoli marginal gains da considerare :hail:
 
  • Mi piace
Reactions: dromos and guido76b

Il Trattore

Paracarro
14 Luglio 2017
7.504
14.147
Bici
con due ruote
(anzi tipo Froome perché i prof non sono tutti così maniaci)
Dopo aver visto per tutta la settimana scorsa, al buffet di un albergo noto per essere sede di ritiri di squadre, Mads Wurtz Schmidt, Alexander Cataford e Guy Niv (Israel) far colazione con 3 fette di melone e 2 uova e poi partire per fare 6 ore e 4000 di dislivello (oppure cenare col minestrone e una ciotola di insalata) mi lascia qualche dubbio sulla tua affermazione.
 

pedalone della bassa

Otztaler inside
9 Ottobre 2013
8.408
8.040
40
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
ma sta roba cosa c'entra col ciclismo? :mrgreen: rispondo a te solo per generalizzare ;-)

mi pare che qui si dia più importanza al cosa mangiare e come integrare in corsa con timing e grammi di carbo per ora tipo prof (anzi tipo Froome perché i prof non sono tutti così maniaci) e non si considera l'importanza di allenarsi e abituarsi a fare tante ore e tanti km per preparare gf lunghe o percorsi impegnativi sulle montagne.
si guarda l'1% e si dimentica il 99 ;nonzo%
a meno che non siate tutti superallenati e capaci di ottime prestazioni a ripetizione e ormai vi restano solo i piccoli marginal gains da considerare :hail:

centra che IO in quello che provo a fare, ci metto sempre il massimo dell'impegno (che sia al lavoro, quando giocavo a basket, quando programmo una g.f………..) con il tempo e la disponibilità che ho
pertanto, anche se sono e rimarrò per sempre scarso, non ho il diritto di provare a migliorare? e migliorare, si migliora anche sotto l'aspetto dell'alimentazione prima/durante/dopo l'uscita

prima del Valparola, alla MDD, ho svuotato una delle due borracce che avevo. sono stato uno sfigato? per qualcuno forse sì, per me no, perché non ho dato fastidio a nessuno, ho rispettato le regole, e ho aggiunto un aspetto a giocare a fare il ciclista
mi faccio il mazzo 8 ore e passa al lavoro, cerco (poi magari sbaglio eh) di non far mancar nulla alla mia famiglia, ai miei affetti, e mi coltivo una passione, cercando di coltivarla al meglio.
per qualcuno è andare in giro a far foto e mangiare ai rifugi. benissimo. per me, è provare a migliorarmi!
che sia 1 secondo in meno su una salita, 1 ore in meno su una g.f., riuscire a terminare una Rando…….

tante ore le farei eh, potessi mi farei 5-6 ore al girono, come taluni fanno
poi a fine mese a chi giro l'iban per il mutuo?

faccio con quello che ho, e ripeto, farmi il disegnino con il percorso e cosa/dove mangiare mi dà gioia e felicità.

ultimo aspetto poi mi taccio. questa voglia di migliorare anche i piccoli aspetti, me li riporto al lavoro, nella vita di tutti i giorni, quindi, per me, ben venga
 

catman

Passista
3 Giugno 2011
4.715
3.772
Veneto
Bici
trek
Dopo aver visto per tutta la settimana scorsa, al buffet di un albergo noto per essere sede di ritiri di squadre, Mads Wurtz Schmidt, Alexander Cataford e Guy Niv (Israel) far colazione con 3 fette di melone e 2 uova e poi partire per fare 6 ore e 4000 di dislivello (oppure cenare col minestrone e una ciotola di insalata) mi lascia qualche dubbio sulla tua affermazione.
beh li hai visti in ritiro dove sono insieme e stanno attenti, quindi non esagerano
anzi sono proprio li anche per limare qualcosa sul peso in vista delle prossime gare
immagino avranno mangiato parecchio durante le 6 ore
 
  • Mi piace
Reactions: guido76b

catman

Passista
3 Giugno 2011
4.715
3.772
Veneto
Bici
trek
centra che IO in quello che provo a fare, ci metto sempre il massimo dell'impegno (che sia al lavoro, quando giocavo a basket, quando programmo una g.f………..) con il tempo e la disponibilità che ho
pertanto, anche se sono e rimarrò per sempre scarso, non ho il diritto di provare a migliorare? e migliorare, si migliora anche sotto l'aspetto dell'alimentazione prima/durante/dopo l'uscita

prima del Valparola, alla MDD, ho svuotato una delle due borracce che avevo. sono stato uno sfigato? per qualcuno forse sì, per me no, perché non ho dato fastidio a nessuno, ho rispettato le regole, e ho aggiunto un aspetto a giocare a fare il ciclista
mi faccio il mazzo 8 ore e passa al lavoro, cerco (poi magari sbaglio eh) di non far mancar nulla alla mia famiglia, ai miei affetti, e mi coltivo una passione, cercando di coltivarla al meglio.
per qualcuno è andare in giro a far foto e mangiare ai rifugi. benissimo. per me, è provare a migliorarmi!
che sia 1 secondo in meno su una salita, 1 ore in meno su una g.f., riuscire a terminare una Rando…….

tante ore le farei eh, potessi mi farei 5-6 ore al girono, come taluni fanno
poi a fine mese a chi giro l'iban per il mutuo?

faccio con quello che ho, e ripeto, farmi il disegnino con il percorso e cosa/dove mangiare mi dà gioia e felicità.

ultimo aspetto poi mi taccio. questa voglia di migliorare anche i piccoli aspetti, me li riporto al lavoro, nella vita di tutti i giorni, quindi, per me, ben venga
Tutti vogliamo migliorare e provare a farlo, su tanti aspetti, sullo stare in gruppo, discesa, salita, fare più km, più dislivello, migliorare la media dei giri classici che si fanno più spesso, ecc...
Senza la voglia di migliorare si finisce a passare da un bar all'altro e si finisce a fare sempre le solite 4 strade.
Io però parlavo del fatto che il miglioramento fisico/atletico non si ha col betafuel al posto di non so che altro ma si ha impegnandosi in bici e cercando di ricavarsi qualche ora extra di tempo x farlo. Quello fa solo parte della strategia alimentare che non ti fa migliorare ma se fatta bene evita solo di andare peggio di quello che è il nostro limite attuale.
Sicuramente è necessario farlo specie nelle gf con percorsi lunghi o giri in montagna ma personalmente io non ci darei troppa importanza, solido liquido gel brioche gelato...va bene tutto :mrgreen:
Senza la possibilità di allenarsi un po' di più penso sia dura riuscire a migliorare in modo tangibile, certo stare attenti all'alimentazione e il peso è sicuramente utile se non si fanno tante ore di bici ma parlo di alimentazione, non di un integratore al posto di un altro.
Io per esempio ultimamente prendo Isostad al supermercato da mettere in borraccia e non uso altra roba tranne il pronte recupero Massingen che prendo saltuariamente sempre allo stesso supermercato, negli anni ho provato bcaa, malto, creatina, ecc...ma ho visto che non è mai cambiato nulla e vado sempre uguale, con le stesse sensazioni di fatica e più o meno gli stessi tempi, anzi quelli col passare degli anni peggiorano ;-)
 

guido76b

Maglia Gialla
2 Marzo 2012
10.189
1.606
Lombardia
Bici
BMC Team Machine slr01
Dopo aver visto per tutta la settimana scorsa, al buffet di un albergo noto per essere sede di ritiri di squadre, Mads Wurtz Schmidt, Alexander Cataford e Guy Niv (Israel) far colazione con 3 fette di melone e 2 uova e poi partire per fare 6 ore e 4000 di dislivello (oppure cenare col minestrone e una ciotola di insalata) mi lascia qualche dubbio sulla tua affermazione.
Evidentemente questa è la "normalità" e non l'essere maniacali.
 

pedalone della bassa

Otztaler inside
9 Ottobre 2013
8.408
8.040
40
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
Tutti vogliamo migliorare e provare a farlo, su tanti aspetti, sullo stare in gruppo, discesa, salita, fare più km, più dislivello, migliorare la media dei giri classici che si fanno più spesso, ecc...
Senza la voglia di migliorare si finisce a passare da un bar all'altro e si finisce a fare sempre le solite 4 strade.
Io però parlavo del fatto che il miglioramento fisico/atletico non si ha col betafuel al posto di non so che altro ma si ha impegnandosi in bici e cercando di ricavarsi qualche ora extra di tempo x farlo. Quello fa solo parte della strategia alimentare che non ti fa migliorare ma se fatta bene evita solo di andare peggio di quello che è il nostro limite attuale.
Sicuramente è necessario farlo specie nelle gf con percorsi lunghi o giri in montagna ma personalmente io non ci darei troppa importanza, solido liquido gel brioche gelato...va bene tutto :mrgreen:
Senza la possibilità di allenarsi un po' di più penso sia dura riuscire a migliorare in modo tangibile, certo stare attenti all'alimentazione e il peso è sicuramente utile se non si fanno tante ore di bici ma parlo di alimentazione, non di un integratore al posto di un altro.
Io per esempio ultimamente prendo Isostad al supermercato da mettere in borraccia e non uso altra roba tranne il pronte recupero Massingen che prendo saltuariamente sempre allo stesso supermercato, negli anni ho provato bcaa, malto, creatina, ecc...ma ho visto che non è mai cambiato nulla e vado sempre uguale, con le stesse sensazioni di fatica e più o meno gli stessi tempi, anzi quelli col passare degli anni peggiorano ;-)


ed evitare di andare peggio, non è allo stesso tempo migliorarsi?

quindi, le 2 ore tolte alla MDD sono dovute al "solo" peso in meno che ho?
no perché, tra 2016 e 2021, mi son presentato al via, nel secondo caso, con 1.500 km in meno sulle gambe. però, la seconda volta, a differenza della prima, nessun problema intestinale, nessun calo di forze……..

il fatto di non incappare in "crisi di fame/sete", non incappare in momenti di vuoti dovuti ad errata alimentazione/integrazione mi dà la possibilità di potermi allenare meglio però
vabbè, tocchiamo ferro, e vediamo a Solden, rispetto al 2019 (dove tra Rando da 600 km e g.f. mi ero presentato con un buon n. di km, rispetto a quest'anno) come andrò

magari, sul Rombo, mi mangio un saccottino al cioccolato dai………..
visto che non fa differenza……….
ma almeno è gustoso
 

catman

Passista
3 Giugno 2011
4.715
3.772
Veneto
Bici
trek
Evidentemente questa è la "normalità" e non l'essere maniacali.
tra l'altro quando si fanno tante ore e qualità ogni giorno si ha molta meno fame di quando si fa poco o nulla
per esempio quando esco ogni giorno e facce molte ore mi basta mangiare la metà di quello che mangio quando faccio dei giorni di riposo che appunto servono per recuperare
Per esempio ho fatto 1350 in 6 giorni il mese scorso in gita e mangiavo in albergo colazione e cena ma roba normale, come tutti gli altri (anche perché con la storia del covid non ci sono più i buffet dove ti servi da solo e prendi quello che vuoi), durante il giro visto il caldo di quei giorni andavo di bibite fresche al bar e gelati e per 3 giorni preso anche una piadina.
Non trovo nulla di strano nel fatto che dei prof in ritiro abbiano mangiato leggero e non in grandi quantità, è più facile stare attenti quando ci si allena forte che non quando si è giorni interi a casa o al lavoro

ma il mio messaggio era soprattutto riferito al fatto che sicuramente non stessero li contare la quantità di carbo che mangiavano durante il giro o la concentrazione dei sali della borraccia o a questionare sulla marca delle maltodestrine
 
  • Mi piace
Reactions: guido76b

catman

Passista
3 Giugno 2011
4.715
3.772
Veneto
Bici
trek
ed evitare di andare peggio, non è allo stesso tempo migliorarsi?

quindi, le 2 ore tolte alla MDD sono dovute al "solo" peso in meno che ho?
no perché, tra 2016 e 2021, mi son presentato al via, nel secondo caso, con 1.500 km in meno sulle gambe. però, la seconda volta, a differenza della prima, nessun problema intestinale, nessun calo di forze……..

il fatto di non incappare in "crisi di fame/sete", non incappare in momenti di vuoti dovuti ad errata alimentazione/integrazione mi dà la possibilità di potermi allenare meglio però
vabbè, tocchiamo ferro, e vediamo a Solden, rispetto al 2019 (dove tra Rando da 600 km e g.f. mi ero presentato con un buon n. di km, rispetto a quest'anno) come andrò

magari, sul Rombo, mi mangio un saccottino al cioccolato dai………..
visto che non fa differenza……….
ma almeno è gustoso
hai tolto 2 ore alla maratona perché hai sempre pedalato in questi anni
probabilmente avevi un tempo alto perché avevi cominciato da poco a pedalare e non avevi anni di esperienza, abitudine a certi sforzi a livello fisico e muscolare. Non credo che togli 2 ore perché hai perso qualche kg, hai la borraccia vuota o ti alimenti bene nel durante. Togli 2 ore perché la prima volta avevi poca esperienza, poca gamba e magari sei pure andato in crisi (non per forza di fame ma crisi fisica generale per lo sforzo al quale non eri abituato)
Solden sarà già diverso perché nel 2019 avevi già degli anni di allenamento in bici e abitudine a pedalare a lungo in salita ma provare a migliorare è doveroso :-)xxxx
ma se ti trovi bene con la tua strategia e ti fa sentire sicuro e prestante è meglio non cambiare
il saccottino lo mangi all'arrivo :mrgreen:
 
  • Mi piace
Reactions: guido76b

ValeXX

Apprendista Cronoman
15 Luglio 2009
2.820
1.585
centra che IO in quello che provo a fare, ci metto sempre il massimo dell'impegno (che sia al lavoro, quando giocavo a basket, quando programmo una g.f………..) con il tempo e la disponibilità che ho
pertanto, anche se sono e rimarrò per sempre scarso, non ho il diritto di provare a migliorare? e migliorare, si migliora anche sotto l'aspetto dell'alimentazione prima/durante/dopo l'uscita

prima del Valparola, alla MDD, ho svuotato una delle due borracce che avevo. sono stato uno sfigato? per qualcuno forse sì, per me no, perché non ho dato fastidio a nessuno, ho rispettato le regole, e ho aggiunto un aspetto a giocare a fare il ciclista
mi faccio il mazzo 8 ore e passa al lavoro, cerco (poi magari sbaglio eh) di non far mancar nulla alla mia famiglia, ai miei affetti, e mi coltivo una passione, cercando di coltivarla al meglio.
per qualcuno è andare in giro a far foto e mangiare ai rifugi. benissimo. per me, è provare a migliorarmi!
che sia 1 secondo in meno su una salita, 1 ore in meno su una g.f., riuscire a terminare una Rando…….

tante ore le farei eh, potessi mi farei 5-6 ore al girono, come taluni fanno
poi a fine mese a chi giro l'iban per il mutuo?

faccio con quello che ho, e ripeto, farmi il disegnino con il percorso e cosa/dove mangiare mi dà gioia e felicità.

ultimo aspetto poi mi taccio. questa voglia di migliorare anche i piccoli aspetti, me li riporto al lavoro, nella vita di tutti i giorni, quindi, per me, ben venga
Ed io condivido in pieno e mi ci rivedo. (A volte però mi sembri un pò tendente al carbofobico ma sicuramente sbaglio eh...)
 

pedalone della bassa

Otztaler inside
9 Ottobre 2013
8.408
8.040
40
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
Ed io condivido in pieno e mi ci rivedo. (A volte però mi sembri un pò tendente al carbofobico ma sicuramente sbaglio eh...)

io?!?!?! :mrgreen:

stra maledettissimi carboidrati :mitra:

però stò migliorando dai. ora, a pranzo, 50 gr di riso, ogni tanto eh, me li concedo :shock:
 

ValeXX

Apprendista Cronoman
15 Luglio 2009
2.820
1.585
Tutti vogliamo migliorare e provare a farlo, su tanti aspetti, sullo stare in gruppo, discesa, salita, fare più km, più dislivello, migliorare la media dei giri classici che si fanno più spesso, ecc...
Senza la voglia di migliorare si finisce a passare da un bar all'altro e si finisce a fare sempre le solite 4 strade.
Io però parlavo del fatto che il miglioramento fisico/atletico non si ha col betafuel al posto di non so che altro ma si ha impegnandosi in bici e cercando di ricavarsi qualche ora extra di tempo x farlo. Quello fa solo parte della strategia alimentare che non ti fa migliorare ma se fatta bene evita solo di andare peggio di quello che è il nostro limite attuale.
Sicuramente è necessario farlo specie nelle gf con percorsi lunghi o giri in montagna ma personalmente io non ci darei troppa importanza, solido liquido gel brioche gelato...va bene tutto :mrgreen:
Senza la possibilità di allenarsi un po' di più penso sia dura riuscire a migliorare in modo tangibile, certo stare attenti all'alimentazione e il peso è sicuramente utile se non si fanno tante ore di bici ma parlo di alimentazione, non di un integratore al posto di un altro.
Io per esempio ultimamente prendo Isostad al supermercato da mettere in borraccia e non uso altra roba tranne il pronte recupero Massingen che prendo saltuariamente sempre allo stesso supermercato, negli anni ho provato bcaa, malto, creatina, ecc...ma ho visto che non è mai cambiato nulla e vado sempre uguale, con le stesse sensazioni di fatica e più o meno gli stessi tempi, anzi quelli col passare degli anni peggiorano ;-)

Il punto secondo me è che dai per scontato che tutti possano fare chissà quante ore, si, mi alleno a volte alle 5.30 del mattino e sacrifici ne faccio, e nemmeno mi lamento perchè non mi piace fare quello che "ah beh tu finisci presto di lavorare o beh, tu non hai famiglia" etc... Ma per lo stesso motivo non mi piace quando sento certe affermazioni, per esempio potrei chiederti: Ti alleni spesso prima del lavoro alle 5/6? o dopo il lavoro ma fino alle 19 nisba?
Ti capita di poter pedalare spesso solo uno dei due giorni tra sabato e domenica e dover rientrare per pranzo per la buona pace in famiglia? Pedalone mi sembra (non che abbia bisogno delle mie difese, è pure molto più grosso di me :-)xxxx ) uno che cade in queste casistiche, e credo che faccia abbastanza per allenarsi, forse potrebbe fare un pò di più? Si, penso, ma mica i tuoi con la vita che conduce. Però se ama fare le cose corrette con l'alimentazione perchè no? Magari solo perchè gli piace farlo... Sicuramente non ti fa andare di più, ma sicuramente farlo male può farti andare di meno... ;-)

Non prenderlo come un attacco eh, non lo è, solo per precisare sennò sembra che chi no fa 20 ore a settimana è un fannullone e se da un lato tutti possono organizzarsi per fare qualcosa, quel qualcosa non può essere uguale per tutti avendo tutti vite, lavori ed età diverse. ;-)