Bici o corsa per perdere peso?

Maker100

Novellino
7 Aprile 2019
71
17
46
Tortoreto
Bici
Giant advanced 1
Allora io vado a cirdare per dimagrire :-)xxxx



A parte gli scherzi, mi sembra che il tuo post dia per assolute cose che in realtà sono soggettive, non siamo tutti uguali a te ... certo se tornassimo all'età della pietra molti di noi sfigati che si infortunano con la corsa e non riescono a correre per 100 km (e siamo tanti te lo assicuro, anche se abbiamo ereditato i geni dei cacciatori) morirebbero in poco tempo, ma per fortuna sono altri tempi e possiamo darci alla bicicletta e tenerci in forma e dimagrire come e più che con la corsa :-)xxxx
 

Maker100

Novellino
7 Aprile 2019
71
17
46
Tortoreto
Bici
Giant advanced 1
Ciao, quella parentesi l’ho aperta per sfatare un luogo comune che in molti hanno dato quasi per scontato nelle risposte date al ragazzo! Non sono Superman e posso assicurarti che chiunque se ben allenato, inteso come metodo e come strategia di allenamento può fare maratone o anche 100 km! Quanti hanno cominciato ad andare in bicicletta e dopo 50 km erano sfiniti e avevano dolori dappertutto e ora tranquillamente fanno una GF da circa 200 km con un buon tempo? :)
 

Lumi

Cronoman
8 Novembre 2020
726
555
50
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Ciao, quella parentesi l’ho aperta per sfatare un luogo comune che in molti hanno dato quasi per scontato nelle risposte date al ragazzo! Non sono Superman e posso assicurarti che chiunque se ben allenato, inteso come metodo e come strategia di allenamento può fare maratone o anche 100 km! Quanti hanno cominciato ad andare in bicicletta e dopo 50 km erano sfiniti e avevano dolori dappertutto e ora tranquillamente fanno una GF da circa 200 km con un buon tempo? :)
Io con la corsa ci ho messo 4 anni per riuscire a fare la mia prima maratona, non reggevo i carichi di allenamento e mi infortunavo, ho dovuto smettere mentre mi allenavo per la terza perche’ mi è venuto un mal di schiena cattivo.

Ora dopo 3 anni vorrei ricominciare, ma di sicuro niente piu’ lunghissimi e maratone, non siamo tutti uguali e anche se non sei superman non è da tutti correre maratone e chi forza per farle fa un errore (come ho fatto io).

La bici dal mio punto di vista è piu’ sostenibile nel lungo periodo e permette di fare lunghe ore in sella senza conseguenze, ergo per qualcuno è piu’ facile bruciare calorie con la bici che con la corsa.

Per te non è cosi’ ma non dare per scontato che siamo tutti uguali.
 

Maker100

Novellino
7 Aprile 2019
71
17
46
Tortoreto
Bici
Giant advanced 1
Io con la corsa ci ho messo 4 anni per riuscire a fare la mia prima maratona, non reggevo i carichi di allenamento e mi infortunavo, ho dovuto smettere mentre mi allenavo per la terza perche’ mi è venuto un mal di schiena cattivo.

Ora dopo 3 anni vorrei ricominciare, ma di sicuro niente piu’ lunghissimi e maratone, non siamo tutti uguali e anche se non sei superman non è da tutti correre maratone e chi forza per farle fa un errore (come ho fatto io).

La bici dal mio punto di vista è piu’ sostenibile nel lungo periodo e permette di fare lunghe ore in sella senza conseguenze, ergo per qualcuno è piu’ facile bruciare calorie con la bici che con la corsa.

Per te non è cosi’ ma non dare per scontato che siamo tutti uguali.
Che la bicicletta sia meno traumatica hai ragione ma può portare ad altri problemi, ma per tutti gli sport dipende da come ti alleni ! Un grande preparatore diceva che esistono tre tipi di allenamento, quello che ti allena quello che ti corregge è quello che ti protegge! Sia per la corsa che per la bici tenere ben allenato quello che ora chiamano Core è sempre un bene per il nostro fisico! Certi ciclisti li riconosco da lontano perché sono un po’ piegati in avanti e hanno il collo dentro ke spalle per mancanza di muscoli come il trapezio o questi muscoli si sono accorciati per il modo inevitabile in cui si va in bici. Quanto dici che non reggevo i carichi di allenamento e qui che entra in gioco un buon allenatore !!! Non so se seguivi tabelle prese da qualche parte o ti affidavi a qualcuno, ma se non reggevi quei carichi era chiaro che o dovevi fare più recupero o andavi a delle velocità più alte di quelle che ti sembravano giuste ( il test conconi o aktri test servono a questo) giusto per farti un esempio magari facevi il ritmo maratona o il medio a 4,15 mentre il giusto era a 4,20/25 e non riuscivi a concludere l’allenamento o se ci riuscivi essendo andato più veloce avevi dato un carico interno maggiore al tuo fisico e questo richiedeva più giorni di recupero, oltre al fatto che andavi prima in forma e poi la stessa scemava instabilmente! È molto difficile preparare una maratona soprattutto se vuoi farla al massimo delle tue possibilità! Comunque ripeto allenare tutti gli addominali non soffermandosi al retto dell’addome che sono quelli che vanno meno allenati servono solo per l’estetica, ma soprattutto il trasverso i due obliqui lo ileo-psoas( quello della frullata di Froome) e il pectineo che però i ciclisti hanno già rigido perché la posizione curva porta a queso e quindi bisognerebbe prima rilassarlo e poi allenarlo ! Per quanto riguarda il bruciare ke calorie con tutti gli sport bruci calorie poi rapportare al tempo dipende dall’intensità! Ma cosa che molti dimenticano in fatto di dimagrimento è l’età! Un atleta di Endurance sia ciclista che runner durante un lungo a basse frequenze cardiache de è giovane diciamo sotto i 40 consumerà grassi che prenderà da certe parti del corpo, se ha 50 anni li prenderà da altre parti! Più si avanza con l’età è più aumenta quella che chiamiamo resistenza e quindi va meno allenata mentre perdiamo la velocità e la forza che andrebbero più allenate! Se un over 45 vuole dimagrire si deve affidare di più ad allenamenti di tipo intervallato oggi certi li chiamano Hit per esercizi fatti in palestra o ripetute bervi di corsa ma fare ripetute tipovSFR in salita o in pianura o medi progressivi fanno dimagrire molto più di un lungo perché con gli anni cambiano certe cose nel nostro corpo! Ciao :)
 

Lumi

Cronoman
8 Novembre 2020
726
555
50
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Che la bicicletta ...
Io sono abbastanza documentato sugli allenamenti di corsa, ma non sono un medico e non ho conoscenza approfondita dell'anatomia e del funzionamento del corpo per cui è sicuro che ho fatto degli errori nell'allenarmi che hanno portato agli infortuni.

Però penso che:
  1. fino a 1 o 2 ore di corsa per uscita, 4 o 5 nella settimana possono arrivare (quasi) tutti senza traumi, basta tenere conto di cicli di carico e recupero (microcicli e macrocicli). Oltre questi range la corsa non è indicata per tutti
  2. nella corsa ognuno ha una distanza critica settimanale oltre la quale si tende a infortunarsi, chi più e chi meno, per me era attorno ai 60 km a settimana. Una maratona con meno di 50 km a settimana di allenamento si può fare ma non è l'ideale
  3. le calorie consumate con la corsa dipendono dalla distanza percorsa, meno dall'intensità
  4. ovviamente se ti fai seguire da un allenatore preparato che adatta esercizi, recupero e allenamenti al tuo fisico puoi estendere la tua distanza critica, ma non tutti possono avere il personal trainer
  5. il tempo che puoi passare in bici senza rischiare traumi è molto di più di quello che puoi passare correndo
Per questo motivo ritengo che dire che la corsa è sicuramente meglio della bici per dimagrire è una semplificazione eccessiva, oltre un tot non è sano andare perchè ci si infortuna, mentre con la bici è più semplice allungare e aumentare il consumo calorico..
 

Paolore

Apprendista Scalatore
13 Luglio 2012
1.899
1.785
55
albinea
Bici
Nevi titanio
Per questo motivo ritengo che dire che la corsa è sicuramente meglio della bici per dimagrire è una semplificazione eccessiva, oltre un tot non è sano andare perchè ci si infortuna, mentre con la bici è più semplice allungare e aumentare il consumo calorico..
Il concetto iniziale era quante calorie si consumano in un periodo limitato di tempo. Quindi max 1 o 2 ore. Quello che dici è giusto sulla maggiore facilità di stare in sella più di 4 ore (si può fare tranquillamente tutte le domeniche o più volte in settimana) rispetto a corse a piedi con la stessa durata che diventano sforzi da compiere raramente nell' arco di 1 anno, pena infortuni o sovraccarichi dannosi per la salute (tranne rari casi di ultramaratoneti).
 

TheLordofBike

Apprendista Velocista
4 Ottobre 2007
1.623
1.099
Il consumo calorico dipende strettamente dal lavoro svolto. La capacità di sostenere un determinato tipo di carico di lavoro dipende dall'adattamento specifico a quel tipo di attività e della propria attitudine a quel tipo di esercizio.

Se guardiamo "in linea di massima" si potrebbe dire che correndo a piedi si ha generalmente un dispendio calorico orario superiore...ma NON è una verità assoluta bensì "relativa".

Io in bici riesco a consumare orientativamente 850/900kcal/h per 4 ore consecutive (con un discreto impegno)....oppure circa 1100kcal/h se considero 1h "one shot".

Sarebbe oggettivamente per me impensabile ed insostenibile ad oggi uscire a correre a piedi e tenere anche solo per 1h un ritmo prossimo alle 800kcal/h.
 
Ultima modifica: