Nuovo telaio in acciaio: come scegliere?

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Di quelle da te elencate, con una pulizia e una manutenzione del tutto ordinarie, hai una bici che andrà ben oltre i 40 anni, altro che 20.
….
Ciò non toglie, ovviamente, che tu non possa uscire in gruppo con un Master montato Super Record e Bora Ultra togliendoti belle soddisfazioni.
Post molto ben argomentato e utile, grazie
Dalla pagina Ig daccordicycles...
Vedi l'allegato 332247
@Lumi Più o meno era questa la tua idea originale?
Si’ ma sto sempre piu’ orientandomi per il Gios.

Oggi ho incontrato un ragazzo che mi ha consigliato di sentire Drali a Milano, rispetto al Gios come è? L’unico vantaggio è che sta a Milano e non a Torino
 

alespg

Apprendista Cronoman
26 Dicembre 2017
3.245
2.273
pavia
Bici
scapin eos 3
Post molto ben argomentato e utile, grazie

Si’ ma sto sempre piu’ orientandomi per il Gios.

Oggi ho incontrato un ragazzo che mi ha consigliato di sentire Drali a Milano, rispetto al Gios come è? L’unico vantaggio è che sta a Milano e non a Torino
Darli è morto qualche mese fa. Se vuoi a Milano puoi sentire Durbino, è il ragazzo che ha rilevato la bottega di"Masi" al velodromo, molto bravo veramente.
 

peppe59

Maglia Gialla
6 Luglio 2011
11.504
5.167
roma / milano
Bici
Moser (acciaio); Bianchi (acciaio)
Gios non sta a Torino, devi prendere il trenino del canavese...

vorrei tornare sul fatto che una delle bici che avevi elencato, la Tommasini, è in XCR, non in acciaio normale (in effetti la Tommasini in acciaio standard ha dei prezzi allineati con Colnago, anzi credo inferiori); questo in effetti dovrebbe fare una differenza quanto a longevità (anche se come ti ho detto io ho una Moser che tengo al mare e nonostante la salsedine ha superato i 25); in questo senso la differenza di prezzo è giustificata.

Poi, se la bici pensi di tenerla almeno 20 anni, ti deve piacere, e su questo puoi decidere solo tu.

Nota che Gios non permette di discutere le geometrie: in teoria è su misura, ma qual è la misura lo decide lui, e poi puoi scegliere solo tra le taglie che propone (anzi, decide lui tra le taglie che propone). Ma a parte questo, niente da dire, sono molto belle... e non c'è da impazzire a scegliere il colore!

PS confermo: Vetta non ne vuole dapere di darti la bici completa: ti consiglia (giustamente) di farla montareda un meccanico di zona, così se c'è qualcosa ci vai e risolvi

PS2: le Casati dal vivo sono ancora più belle...

PS3: qui Arwen si era fatta fare non solo la bici su misura, ma anche la verniciatura come voleva lei (non semplicissima), era molto contanta. Da Bice bici
 

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Non avverti differenze perché sostanzialmente confermi quella che è la mia supposizione: telai con geometria tradizionale e congiunzioni, seppur utilizzando tubazioni diverse ma "simili", non conferiscono sensazioni di guida differenti, specie se montati con componenti del medesimo livello. Se prendi in considerazione un telaio a congiunzioni con forcella in acciaio e uno con tubi Spirit, sterzo conico, sloping e forca in carbonio, la differenza la si percepisce dal primo colpo di pedale.
Allora vedo che nella gamma Gios il GTI Plus usa tubazioni spirit.

Visto che mi stai dando molti consigli utili ne approfitto per chiederti quale differenza posso aspettare di trovare al primo colpo di pedale fra il Super Record e il GTI Plus ad esempio (o fra un congiunzioni classico qualunque e uno Spirit con forca in acciaio qualunque).

Dal punto di vista estetico a me piacciono sia le congiunzioni sia i tubi maggiorati, per motivi opposti (le congiunzioni mi danno un'idea di classico e i maggiorati di moderno). Dal punto di vista estetico del tubo maggiorato mi preoccupa solo che possa essere una moda del momento, mentre sul Gios Super Record sono sicuro che è una linea classica che reggerà il tempo.

Comunque domani vado a trovare il Gios a Volpiano così le vedo e le tocco.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: alespg

carmysco

Apprendista Cronoman
15 Novembre 2010
2.803
1.613
Bici
Gios
Allora vedo che nella gamma Gios il GTI Plus usa tubazioni spirit.

Visto che mi stai dando molti consigli utili ne approfitto per chiederti quale differenza posso aspettare di trovare al primo colpo di pedale fra il Super Record e il GTI Plus ad esempio (o fra un congiunzioni classico qualunque e uno Spirit con forca in acciaio qualunque).

Dal punto di vista estetico a me piacciono sia le congiunzioni sia i tubi maggiorati, per motivi opposti (le congiunzioni mi danno un'idea di classico e i maggiorati di moderno). Dal punto di vista estetico del tubo maggiorato mi preoccupa solo che possa essere una moda del momento, mentre sul Gios Super Record sono sicuro che è una linea classica che reggerà il tempo.

Comunque domani vado a trovare il Gios a Volpiano così le vedo e le tocco.
Io ho una Gios Compact che è assimilabile alla Gios Super Record ( anche se le tubazioni sono differenti) e una Cinelli Nemo che è assimilabile al Gios Gti Plus. In quest'ultimo caso, le tubazioni sono identiche anche se potrebbero esserci lievi differenze date da diametro dei pendenti e differenti geometrie. Ma come concezione del telaio siamo li. Forse altra differenza potrebbe esserci nel fatto che il mio è slooping e il Gios no. Ad ogni modo il telaio in acciaio moderno è più reattivo e leggero. Come dicevo lo avverti dalla prima pedalata. Quando scatti in salita ha una risposta più istantanea, il Gios è più pastoso, meno reattivo. Una volta che ti assesti a una certa velocità senti quella differenza di peso soprattutto in piedi sui pedali quando fai oscillare il mezzo. Di contro, in discesa, sento la Gios essere un tutt'uno col mio corpo. Mi da maggior sicurezza in curva. Credo sia una questione di angoli e geometrie sia del telaio che della forcella. In gruppo, una volta lanciato oltre i 40 km/h, sulla bici con telaio a congiunzioni ti senti su un binario, ma la forcella in acciaio è un filo più rigida. Sull'acciaio moderno avverti più maneggevolezza negli scarti (inteso come cambi di direzione per evitare buche o ostacoli) e maggior filtraggio delle imperfezioni del terreno grazie alla forcella in carbonio. Tutto ovviamente può avere ulteriori variazioni in base alle ruote che monti, ai copertoncini, alla loro pressione, alla larghezza del manubrio e alla lunghezza dell'attacco. In linea di massima però le sensazioni sono quelle relativamente al telaio.
A mio modo di vedere, se riuscissi a pedalare su un telaio in acciaio a congiunzioni, in un ipotetico raffronto con il tuo V3RS avvertiresti le medesime differenze ma in maniera ancora più accentuata. La mia idea è che il telaio in acciaio moderno va a costituire una sorta di punto centrale in una linea che collega acciaio a congiunzioni da competizione e telaio in carbonio monoscocca di ultima generazione.
 
  • Mi piace
Reactions: alespg and Lumi

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Io ho una Gios Compact che è assimilabile alla Gios Super Record ( anche se le tubazioni sono differenti) e una Cinelli Nemo che è assimilabile al Gios Gti Plus. In quest'ultimo caso, le tubazioni sono identiche anche se potrebbero esserci lievi differenze date da diametro dei pendenti e differenti geometrie. Ma come concezione del telaio siamo li. Forse altra differenza potrebbe esserci nel fatto che il mio è slooping e il Gios no. Ad ogni modo il telaio in acciaio moderno è più reattivo e leggero. Come dicevo lo avverti dalla prima pedalata. Quando scatti in salita ha una risposta più istantanea, il Gios è più pastoso, meno reattivo. Una volta che ti assesti a una certa velocità senti quella differenza di peso soprattutto in piedi sui pedali quando fai oscillare il mezzo. Di contro, in discesa, sento la Gios essere un tutt'uno col mio corpo. Mi da maggior sicurezza in curva. Credo sia una questione di angoli e geometrie sia del telaio che della forcella. In gruppo, una volta lanciato oltre i 40 km/h, sulla bici con telaio a congiunzioni ti senti su un binario, ma la forcella in acciaio è un filo più rigida. Sull'acciaio moderno avverti più maneggevolezza negli scarti (inteso come cambi di direzione per evitare buche o ostacoli) e maggior filtraggio delle imperfezioni del terreno grazie alla forcella in carbonio. Tutto ovviamente può avere ulteriori variazioni in base alle ruote che monti, ai copertoncini, alla loro pressione, alla larghezza del manubrio e alla lunghezza dell'attacco. In linea di massima però le sensazioni sono quelle relativamente al telaio.
A mio modo di vedere, se riuscissi a pedalare su un telaio in acciaio a congiunzioni, in un ipotetico raffronto con il tuo V3RS avvertiresti le medesime differenze ma in maniera ancora più accentuata. La mia idea è che il telaio in acciaio moderno va a costituire una sorta di punto centrale in una linea che collega acciaio a congiunzioni da competizione e telaio in carbonio monoscocca di ultima generazione.
Molto chiaro grazie!
 
  • Mi piace
Reactions: carmysco

FabryBahi

Pedivella
12 Maggio 2014
418
151
Pisa
Bici
Branca Vintage / Blackmatt
20220228_162954.jpg Scusate se mi intrometto divagando un pochino...
Io ho un cinelli vigorelli road, mi trovo benissimo, rigido, reattivo e comunque discretamente comodo...
Prima di questo avevo un congiunzioni anni 90, montato 105 11v, e ruote in alluminio, più comodo di questo, ma molto meno reattivo...
Sul resto non disquisisco, perché esteticamente posso trovare differenze e avere un parere ma non è quello che ti serve.
 

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Vedi l'allegato 332528 Scusate se mi intrometto divagando un pochino...
Io ho un cinelli vigorelli road, mi trovo benissimo, rigido, reattivo e comunque discretamente comodo...
Prima di questo avevo un congiunzioni anni 90, montato 105 11v, e ruote in alluminio, più comodo di questo, ma molto meno reattivo...
Sul resto non disquisisco, perché esteticamente posso trovare differenze e avere un parere ma non è quello che ti serve.
Un domanda, la foto è controluce e non si vede bene, ma mi sembra che su questo hai la forcella in carbonio, mentre immagino che sull'altra avessi quella in acciaio.

Che differenzi noti sull'avantreno, in termini di precisione in curva (soprattuto in discesa) e di trasmissione delle vibrazioni dovute alle asperità del terreno?
 

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Oggi sono andato da Gios Torino, bellissime bici e bravissimo Marco nello spiegare le differenze e nel consigliarmi, ho fatto l’ordine di una super record, con sterzo filettato, ora non vedo l’ora che arrivi.

In negozio aveva una bici in serie limitata columbus 100 con Campagnolo SR EPS, di un cliente, bellissimissima, se mi trovo con l’acciaio potrebbe diventare la nuova ammiraglia che sostituira’ la Colnago V3Rs a fine vita (fra molti anni)
 

andry96

Maglia Rosa
23 Luglio 2018
9.536
12.532
25
Brescia
Bici
Mtb, holdsworth competition
Oggi sono andato da Gios Torino, bellissime bici e bravissimo Marco nello spiegare le differenze e nel consigliarmi, ho fatto l’ordine di una super record, con sterzo filettato, ora non vedo l’ora che arrivi.

In negozio aveva una bici in serie limitata columbus 100 con Campagnolo SR EPS, di un cliente, bellissimissima, se mi trovo con l’acciaio potrebbe diventare la nuova ammiraglia che sostituira’ la Colnago V3Rs a fine vita (fra molti anni)
Considera che come feeling un telaio "moderno" tipo il Columbus 100 è molto diverso da un congiunzioni, come già ti dicevano è un telaio notevolmente più rigido grazie alle sezioni dei tubi decisamente più ampie, che portano più rigidità ma anche meno comodità, almeno al posteriore, perché davanti c'è la forcella in carbonio a fare il suo lavoro, posso dire che la mia bdc in acciaio ( Spirit ) da sensazioni decisamente corsaiole e di contro non è di certo un acciaio comodo
 
  • Mi piace
Reactions: Lumi

alespg

Apprendista Cronoman
26 Dicembre 2017
3.245
2.273
pavia
Bici
scapin eos 3
Oggi sono andato da Gios Torino, bellissime bici e bravissimo Marco nello spiegare le differenze e nel consigliarmi, ho fatto l’ordine di una super record, con sterzo filettato, ora non vedo l’ora che arrivi.

In negozio aveva una bici in serie limitata columbus 100 con Campagnolo SR EPS, di un cliente, bellissimissima, se mi trovo con l’acciaio potrebbe diventare la nuova ammiraglia che sostituira’ la Colnago V3Rs a fine vita (fra molti anni)
Complimenti per la scelta. Ero sicuro che andando a trovarli di persona saresti venuto via con una loro bici. Non ci vado per questo!
Il loro "100" è veramente bello.
Come verrà montato il super record?
 
  • Mi piace
Reactions: Lumi

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Complimenti per la scelta. Ero sicuro che andando a trovarli di persona saresti venuto via con una loro bici. Non ci vado per questo!
Il loro "100" è veramente bello.
Come verrà montato il super record?
Lo monto con un gruppo moderno ma italiano, un record 12v di seconda mano praticamente nuovo, comunque è una bici che voglio usare e con le mie gambe (scarse) mi serve una trasmissione efficiente. Inoltre mi piace il contrasto telaio classico con gruppo moderno.

Per le ruote devo ancora decidere invece, al momento ho delle roval in alluminio, abbastanza anonime ma leggere ed efficienti, ma probabilmente le vendo con la bici cui sono attaccate ora, quindi devo decidere per delle campagnolo in alluminio se le trovo in buone condizioni o, in alternativa, mi costruisco io una ruota no brand con un cerchio in carbonio e dei buoni mozzi.
 
  • Mi piace
Reactions: carmysco and alespg

alespg

Apprendista Cronoman
26 Dicembre 2017
3.245
2.273
pavia
Bici
scapin eos 3
Lo monto con un gruppo moderno ma italiano, un record 12v di seconda mano praticamente nuovo, comunque è una bici che voglio usare e con le mie gambe (scarse) mi serve una trasmissione efficiente. Inoltre mi piace il contrasto telaio classico con gruppo moderno.

Per le ruote devo ancora decidere invece, al momento ho delle roval in alluminio, abbastanza anonime ma leggere ed efficienti, ma probabilmente le vendo con la bici cui sono attaccate ora, quindi devo decidere per delle campagnolo in alluminio se le trovo in buone condizioni o, in alternativa, mi costruisco io una ruota no brand con un cerchio in carbonio e dei buoni mozzi.
l'ideale sarebbe una bella coppia di Neutron.....
 
  • Mi piace
Reactions: Lumi

Lumi

Apprendista Scalatore
8 Novembre 2020
1.823
1.545
51
Legnano
Bici
Colnago V3Rs
Che tipo di ruota è la neutron? Dal sito Campagnolo sembra non le facciano piu’, si trovano sui 350€ usate su internet ma non riesco a capire le caratteristiche. Sul mercatino ci sono delle Fulcrum racing r0 comp, costano un po’ ma con lo sconto sarebbero ottime ruote.
 

andry96

Maglia Rosa
23 Luglio 2018
9.536
12.532
25
Brescia
Bici
Mtb, holdsworth competition
Che tipo di ruota è la neutron? Dal sito Campagnolo sembra non le facciano piu’, si trovano sui 350€ usate su internet ma non riesco a capire le caratteristiche. Sul mercatino ci sono delle Fulcrum racing r0 comp, costano un po’ ma con lo sconto sarebbero ottime ruote.
Più che le r0 prenderei le shamal ultra che sono le gemelle campagnolo, penso la ruota perfetta per quel montaggio
 
  • Mi piace
Reactions: carmysco and Lumi

alespg

Apprendista Cronoman
26 Dicembre 2017
3.245
2.273
pavia
Bici
scapin eos 3
Che tipo di ruota è la neutron? Dal sito Campagnolo sembra non le facciano piu’, si trovano sui 350€ usate su internet ma non riesco a capire le caratteristiche. Sul mercatino ci sono delle Fulcrum racing r0 comp, costano un po’ ma con lo sconto sarebbero ottime ruote.
purtroppo non le fanno più, ma se le trovi, prendile! sono ruote basso profilo, da salita, ma comunque comode.
 
  • Mi piace
Reactions: Lumi

carmysco

Apprendista Cronoman
15 Novembre 2010
2.803
1.613
Bici
Gios
Che tipo di ruota è la neutron? Dal sito Campagnolo sembra non le facciano piu’, si trovano sui 350€ usate su internet ma non riesco a capire le caratteristiche. Sul mercatino ci sono delle Fulcrum racing r0 comp, costano un po’ ma con lo sconto sarebbero ottime ruote.
Le ho io sotto la Gios in acciaio. Sono l'evoluzione delle ruote che utilizzavano i professionisti nelle tappe di montagna nei primi anni 2000 quando ancora le ruote in carbonio non si erano diffuse in gruppo. Per rendere l'idea: Pantani ottenne le sue ultime 2 vittorie di tappa al Tour proprio con questo tipo di ruota. Sono ruote con cerchio in alluminio a basso profilo molto leggero, raggi piatti in acciaio e mozzo classe Record in carbonio nella versione Ultra. È una ruota che in sostanza racchiude e bilancia rigidità, leggerezza e comodità. È in sostanza leggera come una Shamal Ultra o Fulcrum 0 ma un filo meno reattiva e scomoda: ideale per lunghi giri in salita o granfondo con molto dislivello.
Come ti hanno già detto sotto una Super Record metterei delle basso profilo in alluminio leggere: Neutron, Eurus o Shamal Ultra.
 
  • Mi piace
Reactions: alespg and Lumi