News Tadej Pogačar si prende la tappa e maglia gialla

VECCHIA

Passista
4 Settembre 2014
4.789
6.406
53
Vicenza
Visita sito
Bici
COLNAGO C64 - PEDEMONTE AURATA RS - PEDEMONTE RHINOCEROS RS - COLNAGO CONCEPT
Di questo passo Pogacar rischia di diventare il corridore più forte di tutta la storia del ciclismo , comsiderato anche il livellamento presente nel ciclismo moderno . I fenomeni del passato avevano vita molto più facile ora in gruppo le differenze somo minimali , motivo per il quale Pogacar è strabiliante . Vince e domina qualsiasi tipo di gara , dal grande giro alla classica con tanta salita o anche con pietre o sterrati . Mai visto niente del genere nel ciclismo moderno. In questo Tour lo può fermare solo il Covid !
 

Kaiser Jan

Ammiraglia
19 Maggio 2010
21.547
25.540
48
prov. BS
Visita sito
Bici
colnago eps
Di questo passo Pogacar rischia di diventare il corridore più forte di tutta la storia del ciclismo , comsiderato anche il livellamento presente nel ciclismo moderno . I fenomeni del passato avevano vita molto più facile ora in gruppo le differenze somo minimali , motivo per il quale Pogacar è strabiliante . Vince e domina qualsiasi tipo di gara , dal grande giro alla classica con tanta salita o anche con pietre o sterrati . Mai visto niente del genere nel ciclismo moderno. In questo Tour lo può fermare solo il Covid !
Stesso pensiero che ho fatto io Luca,solo il covid lo può battere! Speriamo di no :prega:
 

bicimix

Ammiraglia
6 Agosto 2009
22.852
2.737
ABRUZZO all’ombra del Blockhaus
www.strava.com
Bici
7 Tour de France consecutivi!
Onestamente oggi non ho capito la tattica della jumbo visma …poi quella tirata alla fine di Roglic sembra che l’abbia fatta per pocagar.
Comunque pocagar al momento sembra scherzarci con gli avversari, vedremo domani se ci sarà qualcuno capace di impensierirlo.
 
  • Mi piace
Reactions: ALEXRCL

golias

Factotum :-)
28 Marzo 2018
27.317
19.676
.
Visita sito
Bici
mia
Di questo passo Pogacar rischia di diventare il corridore più forte di tutta la storia del ciclismo , comsiderato anche il livellamento presente nel ciclismo moderno . I fenomeni del passato avevano vita molto più facile ora in gruppo le differenze somo minimali , motivo per il quale Pogacar è strabiliante . Vince e domina qualsiasi tipo di gara , dal grande giro alla classica con tanta salita o anche con pietre o sterrati . Mai visto niente del genere nel ciclismo moderno. In questo Tour lo può fermare solo il Covid !
E oltre a tutto ciò.. è pure simpatico alla mano e umile con quella faccia da bravo ragazzo poi conquista chiunque.. insomma un insieme di caratteristiche davvero uniche per il genere.
 
  • Mi piace
Reactions: Kaiser Jan

VECCHIA

Passista
4 Settembre 2014
4.789
6.406
53
Vicenza
Visita sito
Bici
COLNAGO C64 - PEDEMONTE AURATA RS - PEDEMONTE RHINOCEROS RS - COLNAGO CONCEPT
Onestamente oggi non ho capito la tattica della jumbo visma …poi quella tirata alla fine di Roglic sembra che l’abbia fatta per pocagar.
Comunque pocagar al momento sembra scherzarci con gli avversari, vedremo domani se ci sarà qualcuno capace di impensierirlo.
Se li massacra anche domani il Tour salvo sfighe è finito .
 

Federico-78

Gregario
11 Novembre 2019
505
438
45
Bagno di Romagna (FC)
Visita sito
Bici
Sava Phantom 700c
Di questo passo Pogacar rischia di diventare il corridore più forte di tutta la storia del ciclismo , comsiderato anche il livellamento presente nel ciclismo moderno . I fenomeni del passato avevano vita molto più facile ora in gruppo le differenze somo minimali , motivo per il quale Pogacar è strabiliante . Vince e domina qualsiasi tipo di gara , dal grande giro alla classica con tanta salita o anche con pietre o sterrati . Mai visto niente del genere nel ciclismo moderno. In questo Tour lo può fermare solo il Covid !

Indubbiamente fortissimo, ma non può dominare e vincere ogni tipo di gara, al Finadre per esempio è arrivato quarto in una volata a due...
 

VECCHIA

Passista
4 Settembre 2014
4.789
6.406
53
Vicenza
Visita sito
Bici
COLNAGO C64 - PEDEMONTE AURATA RS - PEDEMONTE RHINOCEROS RS - COLNAGO CONCEPT
Indubbiamente fortissimo, ma non può dominare e vincere ogni tipo di gara, al Finadre per esempio è arrivato quarto in una volata a due...
Si pero' gia' il fatto che fosse li a lottare per vincerlo la dice lunga , un errore che probabilmente alla prossima occasione non fara' . Considera che ha gia' vinto due Tour , 1 Lombardia , una liegi e se non ricordo male Le Strade Bianche . Giro e Vuelta non ha ancora partecipato . Spero che a breve gli avversari non si rassegnino e inizino ad accontentarsi di arrivare secondi .
 
  • Mi piace
Reactions: Federico-78

max_max

via col vento
17 Giugno 2013
762
890
52
Napoli
Visita sito
Bici
Trek Emonda SL8 DA
Di questo passo Pogacar rischia di diventare il corridore più forte di tutta la storia del ciclismo , comsiderato anche il livellamento presente nel ciclismo moderno . I fenomeni del passato avevano vita molto più facile ora in gruppo le differenze somo minimali , motivo per il quale Pogacar è strabiliante . Vince e domina qualsiasi tipo di gara , dal grande giro alla classica con tanta salita o anche con pietre o sterrati . Mai visto niente del genere nel ciclismo moderno. In questo Tour lo può fermare solo il Covid !
Livellamento verso il basso a mio avviso, non c'è più il Froome della situazione, o anche il Contador di qualche anno prima. Di fatto l'unico vero rivale è stato Roglic al primo tour che vinse Pogacar, poi il vuoto cosmico. Mi dispiace molto per Roglic, è arrivato tardi al ciclismo che conta ed ha perso l'occasione di vincere il Tour appunto quando perse la cronometro finale; le recenti cadute e cmq un lento ma progressivo decadimento non lo rendono più competitivo sulle strade francesi, ed è un vero peccato perchè è (era) competitivo come Pogacar su più fronti (salita, cronometro, spunto in volata, eccetera).

Van Aert a mio avviso impiegherà ancora del tempo per capire se è un corridore da Tour/Giro/Vuelta, e per farlo proverà nei prossimi due anni a correre il Giro per vincerlo probabilmente. Se gli va bene prova il Tour. Forse è l'unico che può avanzare una qualche candidatura ad impensierire Pogacar.

Gli altri onestamente sono monodimensionali, magari forti in salita (Bernal, Carapaz) ma nulli a cronometro ed in generale nel tenere il passo
diPogacar su tutti i terreni. Evenepoel per me in salita, quelle vere da grandi giri, a Pogacar può solo fare ciao ciao con la manina. Gli altri (Vingegard, Hindley, etc.) sono evidentemente uno (se non due) gradini sotto, basta scorrere i podi recenti del giro d'Italia per capire cosa abbia da offrire il gruppo.

Si potrebbe pure dire che è il confronto con Pogacar a sminuire tutti, e sarebbe un punto di vista rispettabile, ma onestamente io sono più dell'idea che di rivali veri, tosti, per i grandi giri non ce ne siano. Le corse di un giorno sono discorso a parte, e li la competizione c'è (vdp, va, Alaphilippe, etc)
 

VECCHIA

Passista
4 Settembre 2014
4.789
6.406
53
Vicenza
Visita sito
Bici
COLNAGO C64 - PEDEMONTE AURATA RS - PEDEMONTE RHINOCEROS RS - COLNAGO CONCEPT
Livellamento verso il basso a mio avviso, non c'è più il Froome della situazione, o anche il Contador di qualche anno prima. Di fatto l'unico vero rivale è stato Roglic al primo tour che vinse Pogacar, poi il vuoto cosmico. Mi dispiace molto per Roglic, è arrivato tardi al ciclismo che conta ed ha perso l'occasione di vincere il Tour appunto quando perse la cronometro finale; le recenti cadute e cmq un lento ma progressivo decadimento non lo rendono più competitivo sulle strade francesi, ed è un vero peccato perchè è (era) competitivo come Pogacar su più fronti (salita, cronometro, spunto in volata, eccetera).

Van Aert a mio avviso impiegherà ancora del tempo per capire se è un corridore da Tour/Giro/Vuelta, e per farlo proverà nei prossimi due anni a correre il Giro per vincerlo probabilmente. Se gli va bene prova il Tour. Forse è l'unico che può avanzare una qualche candidatura ad impensierire Pogacar.

Gli altri onestamente sono monodimensionali, magari forti in salita (Bernal, Carapaz) ma nulli a cronometro ed in generale nel tenere il passo
diPogacar su tutti i terreni. Evenepoel per me in salita, quelle vere da grandi giri, a Pogacar può solo fare ciao ciao con la manina. Gli altri (Vingegard, Hindley, etc.) sono evidentemente uno (se non due) gradini sotto, basta scorrere i podi recenti del giro d'Italia per capire cosa abbia da offrire il gruppo.

Si potrebbe pure dire che è il confronto con Pogacar a sminuire tutti, e sarebbe un punto di vista rispettabile, ma onestamente io sono più dell'idea che di rivali veri, tosti, non ce ne siano
Ho anch'io la stessa impressione , poi capire bene quanto sia merito di Pogacar o rassegnazione mista a inferiorita' degli altri lo sapremo nei prossimi anni . Su Van Aert dubito riuscira' mai ad essere competitivo in un grande giro , pesa troppo e in salita con gli specialisti la vedo dura . Per me un campione per le classiche e un vincitore di tappe ai grandi giri . Se lo snaturano facendo diete drastiche si rischia grosso un esaurimento mentale e fisico meglio sfruttare a pieno le sue caratteristiche .
 

pedalone della bassa

Otztaler inside
9 Ottobre 2013
13.504
17.817
43
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Visita sito
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
Si pero' gia' il fatto che fosse li a lottare per vincerlo la dice lunga , un errore che probabilmente alla prossima occasione non fara' . Considera che ha gia' vinto due Tour , 1 Lombardia , una liegi e se non ricordo male Le Strade Bianche . Giro e Vuelta non ha ancora partecipato . Spero che a breve gli avversari non si rassegnino e inizino ad accontentarsi di arrivare secondi .
3° nel 2019
al primo anno da Pro :shock::azz
 
  • Mi piace
Reactions: Maverik89

Acquario

Apprendista Velocista
2 Marzo 2008
1.631
262
Visita sito
Van aert non potrà mai vincere un tour,a meno che non tolgano le montagne !! Troppo alto e pesante
Comunque come è arrivato pogacar nel futuro arriveranno altri a sostituire i vari froome,roglic,uran etc e qualcuno lo batterà
Certo al momento o prende il covid o rimane coinvolto in qualche caduta altrimenti è imbattibile
 

palmer

Apprendista Scalatore
20 Ottobre 2005
2.255
1.672
vicino a Milano
Visita sito
Bici
Due in carbonio, una in titanio, ma sette in acciaio
Di questo passo Pogacar rischia di diventare il corridore più forte di tutta la storia del ciclismo , comsiderato anche il livellamento presente nel ciclismo moderno . I fenomeni del passato avevano vita molto più facile ora in gruppo le differenze somo minimali , motivo per il quale Pogacar è strabiliante . Vince e domina qualsiasi tipo di gara , dal grande giro alla classica con tanta salita o anche con pietre o sterrati . Mai visto niente del genere nel ciclismo moderno. In questo Tour lo può fermare solo il Covid !

Il corridore più forte della storia è stato (finora) Eddy Merckx (5 Tour, 5 Giri, 1 Vuelta, 7 Sanremo, 2 Fiandre, 3 Roubaix, 5 Liegi, 2 Lombardia, 3 mondiali da professionista e 1 da dilettante + tantissime altre corse). Sono fiero di usare ogni tanto una Masi con i colori della Faema .....
Pogacar me lo ricorda molto, e nell'arrivo di ieri lo ha dimostrato!
 
  • Mi piace
Reactions: Shadowplay