Libri di Ciclismo

Discussione in 'I domandoni' iniziata da alby1968, 11 Gennaio 2008.

  1. robycolo

    robycolo Novellino

    Registrato:
    15 Aprile 2015
    Messaggi:
    1
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Vi posso consigliare la lettura di questi due libri:
    • Ma chi te lo fa fare? Sogni e avventure di un ciclista sempre in salita di Giacomo Pellizzari. L'ho letteralmente divorato, piacevole e 'motivante': non può mancare nel curriculum di ogni salitomane!
    • Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta di Michele Marziani. Non è incentrato sull'aspetto sportivo del mondo della bici, ma mi ha dato più spunti di riflessione. Consigliato anche lui.

    Ora sto leggendo Tutte le salite del mondo. Biciterapia per il corpo e per l'anima di Riccardo Barlaam. Oltre che di bici parla di running e nuoto, interessante. E poi in alcuni racconti parla delle zone che frequento da sempre (Naviglio Grande tra Abbiategrasso e Turbigo), mi sento coinvolto :mrgreen:

    Ciao!
     
  2. valetti

    valetti Novellino

    Registrato:
    24 Novembre 2010
    Messaggi:
    3
    Mi Piace Ricevuti:
    0
  3. plusmin

    plusmin Novellino

    Registrato:
    7 Marzo 2009
    Messaggi:
    63
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    ciao a tutti, rispolvero questo post perchè cercavo qualche consiglio di lettura.
    da appassionato lettore e amante dello sport come filosofia di vita (mens sana in corpore sano) mi piace leggere di personaggi, sfide, vittorie, sconfitte.
    ho intravisto con piacere (nelle pagine precedenti) che qualcuno ha letto "lo sport del doping" di sandro donati. Lo sto ri-leggendo proprio in questi giorni, così come ho riletto il libro di tyler hamilton. ho poi letto recentemente "bestie da vittoria", "confessioni di un ciclista mascherato", "the program".
    inutile dire che il ciclismo, come quasi tutti gli sport di grande appeal mediatico, non ne esce bene. anche il mio idolo, pantani, si dopava a livelli mostruosi già nel 1994, all'epoca delle prime tappe vinte al giro. col senno di poi e dopo aver letto molti libri sull'argomento (e su lui in particolare) si può facilmente intuire (e qualcuno - tra le righe - lo ha sempre detto, anche lui stesso nella famosa intervista di minà) come sia stato fatto fuori perchè diventato scomodo. armstrong, più scafato di lui, si costruirà intorno un muro di menzogna e rimarrà invischiato nella sua sete di dimostrare a sè ed al mondo di essere ancora il numero uno, col rientro nel 2009. più volte i suoi test risultati positivi furono taciuti per compiacere e oliare il sistema, con l'UCI che stava alla finestra e a battere cassa per gli introiti di una rinnovata popolarità, soprattutto fuori dall'europa.
    due caratteri diversi dunque: due "fini" diverse. se ne potrebbe parlare all'infinito.

    ho ancora da leggere, nel kindle, il libro di genovesi sul giro, "ciò che conta è la bicicletta" e "rough ride" di paul kimmage, uno dei primi libri, se non il primo, scritto da ex ciclisti che denunciavano il doping come uso e costume del loro sport. e ne ho altri da aggiungere alla lista. datemi anche voi qualche consiglio!
    buone pedalate e buone letture ;)
     
    #123 plusmin, 20 Agosto 2017
    Ultima modifica: 20 Agosto 2017
  4. join.84

    join.84 Pedivella

    Registrato:
    28 Luglio 2012
    Messaggi:
    358
    Mi Piace Ricevuti:
    19
    Ma solo doping??ti consiglio questi intanto. .[​IMG]
     
  5. pensopositivo

    pensopositivo Apprendista Cronoman
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    28 Giugno 2009
    Messaggi:
    2.718
    Mi Piace Ricevuti:
    117
    Io ogni tanto leggo anche di ciclismo.
    Ho letto vari libri su Pantani e anche "lo sport del doping", "bestie da vittoria" e "the program".

    Giusto ieri ho iniziato "coppi e il diavolo", di Gianni Brera.
    Parla più dei retroscena, dell' uomo più che dell' atleta, della società dell' epoca più che delle corse.
    Sembra interessante, vediamo.

    Prima poi leggerò anche "Rough Ride" e "La corsa segreta" (solo cartaceo, mi pare), li ho già in lista, ma per il momento sto su cose un po' più leggere... se così si può definire una vita travagliata come quella di Coppi. ;-)
     
  6. plusmin

    plusmin Novellino

    Registrato:
    7 Marzo 2009
    Messaggi:
    63
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    anche io su pantani ho letto molte cose. purtroppo in molti di quei libri viene disegnato esclusivamente come vittima, come infangato, eccetera. in realtà, se è vero che è stato un grande campione, e lo credo fermamente, è anche vero che per emergere ha fatto come tutti e forse di più, arrivando a livelli di ematocrito oltre il 60%. è poi vero che ha pagato per una spregiudicatezza che non riusciva a sostenere. la sua parabola è stata molto triste, umanamente in primis.
    leggo solo libri sul doping? non sempre, ma sono quelli più interessanti, quelli dove non si leggono santini di atleti che hanno vissuto un'epoca del ciclismo intrisa nel doping, fatta di dosaggi massicci e poi microdosaggi. ecco perché non ho mai amato e mai amerò basso, nibali, froome, armstrong.
    mi interessa la verità, quella che riesce a restituire al ciclismo la magia che gli spetta.
    è bello illudersi, ma lo sappiamo tutti che chi trionfa al tour non sarà mai pulito al 100%. così come nel calcio, nel basket ecc.
    chi ha letto donati, come te, sa riconoscere i vari indizi di un doping programmato e legittimato dai vertici sportivi.

    spero anche io di leggere prima o poi "rough ride", è da un paio di anni nel Kindle. "la corsa segreta" te lo consiglio caldamente.

    in lista ho quello di pellizzari postato in foto e altri. ero curioso di leggere qualcosa sulle annate in bianco e nero, ma non vorrei - come sopra - un santino, quindi per il momento aspetto che qualcuno mi consigli una lettura del genere.
     
  7. danieletesta79

    danieletesta79 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    1 Settembre 2012
    Messaggi:
    3.265
    Mi Piace Ricevuti:
    263


    Durante le vacanze ho letto anche io "confessioni di un ciclista mascherato" (The program l'ho letto un paio d'anni fa). Non prendo alla lettera tutto ciò che c'è scritto, mi sono fatto un idea e cerco di raffrontare ciò che dice alla realtà che viviamo da spettatori. La cosa che più m'ha fatto schifo è sapere che nelle squadre lavorano ancora le stesse persone che c'erano negli anni 90, all'epoca degli scandali Festina, degli arresti e dopo un decennio in cui si parla di nuova era, di credibilità e di lotta seria al doping.
    Credo che tutti noi del forum andiamo in bici, facciamo km su km ma non soffriamo di asma x farci prescrivere i ventolin o non prendiamo valanghe di corticosteroidi come fossero caramelle.
    Tutto questo mi mette tristezza, poi sono sempre tra quelli che fa di tutto per vedersi le gare e aspettare le tappe di alta montagna per vedere l'attacco di tizio e di caio. Mi piacerebbe vedere tutte queste persone buttate fuori dal ciclismo, medici radiati dall'albo e manager o presunti tali, costretti a pagare economicamente i danni fatti gestendo così le squadre; con questo non assolvo i ciclisti, anzi credo che la giusta pena sia 4 anni, una pena che ti distrugge la carriera.
     
  8. Merlinodelghiro

    Merlinodelghiro Novellino

    Registrato:
    1 Ottobre 2017
    Messaggi:
    15
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Oggi è stato presentato il libro su Vincenzo Torriani si intitola

    L'ULTIMO PATRON

    176 pagine Ancora Editrice
     
  9. posse

    posse Maglia Iridata

    Registrato:
    14 Ottobre 2008
    Messaggi:
    12.446
    Mi Piace Ricevuti:
    333
  10. Ser pecora

    Ser pecora Diretur

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    12.740
    Mi Piace Ricevuti:
    570
    Personalmente lo trovo un libro penoso, scritto da uno dei personaggi più squallidi in circolazione, Vayer, uno sputtanatore di professione, che per metà si inventa le cose e per metà ci costruisce su delle teorie.
     
  11. peppe59

    peppe59 Velocista

    Registrato:
    6 Luglio 2011
    Messaggi:
    5.603
    Mi Piace Ricevuti:
    238
  12. kar38

    kar38 Recordman

    Registrato:
    23 Ottobre 2010
    Messaggi:
    33.188
    Mi Piace Ricevuti:
    482
    ho scoperto il libro grazie ad un tuo post, lo sto leggendo al momento sono abbastanza schifato da ciò che dice (anche se vabbè ero sicuro non fosse un bel ambiente) però non ci ha messo la faccia il ciclista, quindi potrebbe anche essere finto o ingigantito quello dice quindi è da prendere molto con le pinze
     
  13. danieletesta79

    danieletesta79 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    1 Settembre 2012
    Messaggi:
    3.265
    Mi Piace Ricevuti:
    263
    Più o meno è la stessa cosa che ho pensato io, se fosse vero anche il 50% di quel che dice sarebbe comunque uno schifo.
    A me ha dato l'impressione che non si tratti di un giovanissimo e se tutt'ora fosse in gruppo sarebbe a fine corsa. Credo comunque che nell'ambiente sappiano chi sia; mi colpisce come faccia nomi e cognomi.
     
  14. Valerio_S

    Valerio_S Pignone

    Registrato:
    8 Febbraio 2017
    Messaggi:
    143
    Mi Piace Ricevuti:
    12
    l'ho appena letto. al di là del fatto che è scritto male e tradotto in maniera vergognosa, mi lascia molto perplesso il fatto che nessuno abbia ancora pubblicamente fatto il nome del presunto mascherato, ancora in gruppo e con una bella carriera alle spalle. Ammesso che esista, mi pare tutto molto strano.

    I contenuti sono ovviamente molto pesanti e da schifo totale, forse anche troppo?
     
  15. danieletesta79

    danieletesta79 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    1 Settembre 2012
    Messaggi:
    3.265
    Mi Piace Ricevuti:
    263
    Ritengo anche io che un pò di tara va fatta, alcune cose però non mi sembrano molto lontane dalle realtà; a me ha colpito come racconta facendo nomi e cognomi, anche dei medici dei ds, delle tecniche usate per camuffare la valanga di cortisone che usano. Ripensando a molte gare dopo questo libro mi sembra davvero strano vedere molti ciclisti con il taping, così come m'è sempre saputo strano (anche prima di leggere questo libro) l'alto numero di ciclisti asmatici che necessitano di ventolin.
     

Condividi questa Pagina