Arrivano i meccanici certificati anche in Italia

Arrivano i meccanici certificati anche in Italia

17/12/2018
Whatsapp
17/12/2018

IBS, azienda di Lorenzo Oldrati che molti di voi conosceranno per lavoro in DT Swiss e il supporto dato negli ultimi anni nell’apposita sezione del nostro forum, propone degli esami di formazione per certificare i meccanici del settore ciclo. Un progetto interessante soprattutto in questo periodo in cui sempre più negozi hanno riconosciuto come sia vitale offrire un servizio officina al cliente, al di là della vendita che soffre sempre di più della concorrenza online.

Questo il comunicato ufficiale.

Buongiorno a tutti, con la presente siamo a comunicarvi che DT Swiss ha deciso di dismettere le sezioni ufficiali del Forum. Per quanto riguarda il forum MTB è già da tempo che è stato deciso di bloccare il supporto mentre per BDC il supporto terminerà il 31 Dicembre 2018.
IBS srl nella persona di Oldrati Lorenzo subentrerà in tali sezioni in quanto società che continuerà nella gestione del service italiano e fornirà supporto neutrale riguardo i quesiti da voi posti.
Nell’ambito di tale ristrutturazione vi informiamo inoltre dell’apertura dell’International Bike School che utilizzando il formato della BBI già utilizzato negli Stati Uniti da più di 30 anni andrà a fornire supporto neutrale per tutte le tecnologie applicate nell’ambito ciclo.
A fronte del lancio di tale progetto che sarà attivo da Gennaio 2019 vi informiamo pertanto che le sezioni precedenti verranno ampliate con supporto generico alle tecnologie presenti nell’ambito ciclo.
Troverete informazioni dettagliate riguardo il progetto dell’International Bike School nei comunicati che i referenti del forum metteranno a vostra disposizione.

Con la presente siamo ad informare che: I.B.S. srl, azienda specializzata nei servizi relativi il settore ciclo con struttura adibita a service internazionale di prodotti tecnici di alta gamma e responsabile del servizio tecnico e supporto post vendita per il mercato italiano di diversi importanti produttori dell’industria ciclo. Ente formatore relativo i prodotti supportati presso la propria struttura sita in Rozzano;
Barnett Bicycle Institute (di seguito BBI) azienda specializzata nella certificazione e formazione di meccanici per il settore ciclo con più di 30 anni di esperienza e una manualistica neutrale specifica di più di 14000 pagine. Ente accreditato alla formazione specifica per il mercato internazionale con sede in Colorado Springs.
Le suddette aziende hanno stipulato accordo per sviluppare il programma proposto da BBI, con le opportune integrazioni, nel mercato italiano ed europeo. L’obiettivo è quello di creare una figura di meccanico certificato attraverso un esame neutrale “Bicycle Standard of Excellence“ (BSE) che valuti le reali capacità operative e conoscitive del meccanico stesso.

La valutazione è possibile in quanto basata su parametri riproducibili e oggettivi che permettono una valutazione delle performance del tutto neutrali al prodotto trattato. Al completamento del progetto vi saranno figure professionali in grado di svolgere efficacemente il proprio lavoro nel contesto dell’industria ciclo con uno standard globale. I meccanici certificati dovranno poi sostenere prove di controllo periodiche per il mantenimento della propria qualifica dovute alla naturale evoluzione delle tecnologie di mercato.
Il target di sviluppo è di 5 anni per il mercato italiano e nei successivi 5 anni il format verrà applicato agli altri mercati europei. Nel contempo il format BBI US verrà adeguato ed integrato con le esigenze dei mercati EU supportati da IBS in modo da avere professionisti indipendenti dal mercato locale.
IBS in quanto responsabile di sviluppo per il mercato europeo ha già raggiunto accordi con diverse aziende che la supporteranno e con ANCMA per la creazione di un albo dei meccanici certificati per il mercato italiano.

Dettagli esame.

Italianbikeservice.com

95
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
93 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
33 Comment authors
goliasRsembolasalomonetombazosana Recent comment authors
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Andrea Sicilia
Editor

Chissà mai che non si arrivi all'eliminazione di certi macellai che mettono le mani sulle bici che una volta erano cancelli relativamente semplici da manutenere, ora sono oggetti di valore /se non altro economico), con tecnologie a volte anche ben complesse.

U
Member
utah

I tempi sono e stanno cambiando.

Ma purtroppo è ancora vero che il lavoro del meccanico sulle bici spesso è poco o mal considerato dall’utente finale.
Come fosse dovuto senza nessun aggravio..

D
Member

Quando si dice cominciare col piede giusto.

THE CLIMBER72
Member
samuelgol

Chissà mai che non si arrivi all'eliminazione di certi macellai che mettono le mani sulle bici che una volta erano cancelli relativamente semplici da manutenere, ora sono oggetti di valore /se non altro economico), con tecnologie a volte anche ben complesse.

Era l'ora!certi meccanici devono rimanere ma solo per interventi su le Grazielle o poco piu'!

M
Member
matteooooo

Sentivamo la mancanza di un albo dei meccanici delle bici.

Gamba_tri
Member

samuelgol Chissà mai che non si arrivi all'eliminazione di certi macellai che mettono le mani sulle bici che una volta erano cancelli relativamente semplici da manutenere, ora sono oggetti di valore /se non altro economico), con tecnologie a volte anche ben complesse. Per me é il contrario, una volta erano complicate, ma robuste, ora sono semplici, ma delicate. Ormai si tratta solo di stringere delle viti, ma lo devi fare con la dinamometrica. Quando una volta un meccanico ti vendeva delle ruote doveva fartele da zero ed incollarci sopra un tubolare, dritto senza gobbe, adesso tirano le tirano fuori dallo… Read more »

R
Member
Rockins

Ora per aprire un officina o un negozio con officina ci vorrà questa qualifica obbligatoriamente?
Mi interessa saperlo dato che ho 5 anni di esperienza come meccanico e ora che il negozio in cui lavoravo ha chiuso sono in cerca di un lavoro o decidere se mettere su una mia officina. Se fosse obbligatorio dovrei farlo prima altrimenti avrei più calma e potrei farlo in qualsiasi momento giusto per qualificare il mio lavoro…e non sarebbe male per la crescita poter essere identificati come veri professionisti e poter lavorare sempre o quasi con biciclette degne di questo nome e meno grazielle arrugginite

bradipus
Member

Rockins Ora per aprire un officina o un negozio con officina ci vorrà questa qualifica obbligatoriamente? Mi interessa saperlo dato che ho 5 anni di esperienza come meccanico e ora che il negozio in cui lavoravo ha chiuso sono in cerca di un lavoro o decidere se mettere su una mia officina. Se fosse obbligatorio dovrei farlo prima altrimenti avrei più calma e potrei farlo in qualsiasi momento giusto per qualificare il mio lavoro…e non sarebbe male per la crescita poter essere identificati come veri professionisti e poter lavorare sempre o quasi con biciclette degne di questo nome e meno… Read more »

Gamba_tri
Member

Rockins Ora per aprire un officina o un negozio con officina ci vorrà questa qualifica obbligatoriamente? Mi interessa saperlo dato che ho 5 anni di esperienza come meccanico e ora che il negozio in cui lavoravo ha chiuso sono in cerca di un lavoro o decidere se mettere su una mia officina. Se fosse obbligatorio dovrei farlo prima altrimenti avrei più calma e potrei farlo in qualsiasi momento giusto per qualificare il mio lavoro…e non sarebbe male per la crescita poter essere identificati come veri professionisti e poter lavorare sempre o quasi con biciclette degne di questo nome e meno… Read more »

Piergiorgio Sbrissa
Admin
Rockins

Ora per aprire un officina o un negozio con officina ci vorrà questa qualifica obbligatoriamente?

Se hai letto l'articolo dovrebbe essere chiaro che no. E' una proposta per certificare in qualche modo che chi sta mettendo le mani sulla tua bici sappia cosa sta facendo, e non sia uno "smanettone" preso a caso.
E questa certificazione si basa su un criterio neutrale di competenze, e quindi non legata a contratti commerciali, come possono essere le certificazioni rilasciate da certi produttori (ai loro rivenditori).

D
Member

Rockins Ora per aprire un officina o un negozio con officina ci vorrà questa qualifica obbligatoriamente? Mi interessa saperlo dato che ho 5 anni di esperienza come meccanico e ora che il negozio in cui lavoravo ha chiuso sono in cerca di un lavoro o decidere se mettere su una mia officina. Se fosse obbligatorio dovrei farlo prima altrimenti avrei più calma e potrei farlo in qualsiasi momento giusto per qualificare il mio lavoro…e non sarebbe male per la crescita poter essere identificati come veri professionisti e poter lavorare sempre o quasi con biciclette degne di questo nome e meno… Read more »

THE CLIMBER72
Member
dibcycling

Nessun obbligo.
A mio parere se cerchi una certificazione, la migliore sarà il passaparola dei tuoi clienti entusiasti per il livello tecnico della tua officina. Quei trecento euro investili piuttosto in formazione personale o in strumenti di qualità per il tuo lavoro.

Vero anche questoo-o

Piergiorgio Sbrissa
Admin
dibcycling

Nessun obbligo.
A mio parere se cerchi una certificazione, la migliore sarà il passaparola dei tuoi clienti entusiasti per il livello tecnico della tua officina.

Vero fino ad un certo punto. Perché presuppone che il cliente sia abbastanza competente da sapere come ha lavorato il meccanico. Ma se lo è forse le cose se le sa fare da solo e non va dal meccanico…

Ci sono tante cose che si possono fare per "far funzionare" le cose, ma fatte più o meno bene.
Io ho visto tanti clienti "felici" a cui il meccanico ha infilato il press-fit a martellate….

CAVALLO PAZZO
Member

Mah ! Prima di una qualsiasi certificazione bisogna che ci sia la conoscenza e la fiducia, io che sono 10 lustri che pedalo su ogni tipo di bicicletta avevo un meccanico formato con le riparazioni delle bici dei lattai e dei garzoni delle botteghe che usava mazza e pinze, la domenica con una vecchia 127 Fiat ci portava a correre e ci faceva assistenza in corsa ebbene mi sarei fatto fare da lui anche l'appendicectomia, tale era la fiducia, purtroppo non c'è più la sua bottega è stata chiusa per farci un nuovo palazzo e lui deluso ha abbandonato il… Read more »

Piergiorgio Sbrissa
Admin
CAVALLO PAZZO

Mah ! Prima di una qualsiasi certificazione bisogna che ci sia la conoscenza e la fiducia,

Dire che è l'esatto ribaltamento del concetto: se non hai conoscenza e quindi fiducia a cosa ti affidi?

D
Member
Ser pecora

Vero fino ad un certo punto. Perché presuppone che il cliente sia abbastanza competente da sapere come ha lavorato il meccanico. Ma se lo è forse le cose se le sa fare da solo e non va dal meccanico…

Ci sono tante cose che si possono fare per "far funzionare" le cose, ma fatte più o meno bene.
Io ho visto tanti clienti "felici" a cui il meccanico ha infilato il press-fit a martellate….

Stiamo parlando di due cose differenti. Io parlo di lavorare bene, e questo non te lo racconta un foglio di una certificazione appeso ad un muro.

ernia
Member
Ser pecora

Dire che è l'esatto ribaltamento del concetto: se non hai conoscenza e quindi fiducia a cosa ti affidi?

Le certificazioni per me sono quello che per Fantozzi era la corazzata Kotiomkin.
Finiremo sepolti dalle stesse, in ogni ambito lavorativo.

CAVALLO PAZZO
Member
Ser pecora

Dire che è l'esatto ribaltamento del concetto: se non hai conoscenza e quindi fiducia a cosa ti affidi?

Allora è valido il passa parola avvero l'esperienze di altri più di una certificazione certamente comprata.

maurocip
Member

Il problema a mio avviso non è tanto del singolo meccanico, ma del negozio presso cui uno va e della fiducia che vi ripone.
Normalmente se compri una bici di un dato marchio, spesso sei "costretto" a servirti del negozio concessionario (che accede al magazzino della casa più "facilmente")… Quindi in quel caso o ti fidi dell'organizzazione del punto vendita o non ti fidi e non c'è certificazione aggiuntiva che tenga…

Piergiorgio Sbrissa
Admin
dibcycling

Stiamo parlando di due cose differenti. Io parlo di lavorare bene, e questo non te lo racconta un foglio di una certificazione appeso ad un muro.

Perché no? Meglio che andare alla cieca.

Anche se capisco che in un ambiente dove tanti pagano 100 e passa euri (rigorosamente in nero) per farsi mettere in bici da "biomeccanici" che facevano il muratore, il calzolaio, etc…possa sembrare strano 🙂

D
Member
ernia

Le certificazioni per me sono quello che per Fantozzi era la corazzata Kotiomkin.
Finiremo sepolti dalle stesse, in ogni ambito lavorativo.

Quoto. A fine anni 90 ci fu la corsa alle certificazioni ISO 9000, ora non se le fila più nessuno.

Piergiorgio Sbrissa
Admin
CAVALLO PAZZO

Allora è valido il passa parola avvero l'esperienze di altri più di una certificazione certamente comprata.

Se il passaparola è valido per N perché non deve esser valido per questi qui? Se i meccanici con questa certificazione si faranno buon nome funzionerà, se no no.
Io penso ad esempio al caso se vado in un certo posto che non è casa mia e mi serve assistenza: cosa faccio? vado al bar a chiedere o magari cerco su internet uno e se vedo che ha uno straccio di certificazione magari scelgo quello.

THE CLIMBER72
Member
Ser pecora

Io ho visto tanti clienti "felici" a cui il meccanico ha infilato il press-fit a martellate….

Perchè non si usa il martello:)))::)))::))):

Piergiorgio Sbrissa
Admin
dibcycling

Quoto. A fine anni 90 ci fu la corsa alle certificazioni ISO 9000, ora non se le fila più nessuno.

E questo è il bello. Si tratta di qualcosa di non obbligatorio. Se non sarà ritenuto utile sparirà. Ma non vedo in cosa penalizzi il cliente se uno ha la certificazione…

ernia
Member
Ser pecora

E questo è il bello. Si tratta di qualcosa di non obbligatorio. Se non sarà ritenuto utile sparirà. Ma non vedo in cosa penalizzi il cliente se uno ha la certificazione…

Gli enti certificatori di solito si pagano.
Comunque credo che il cliente non sia nè tutelato nè penalizzato.

D
Member
Ser pecora

E questo è il bello. Si tratta di qualcosa di non obbligatorio. Se non sarà ritenuto utile sparirà. Ma non vedo in cosa penalizzi il cliente se uno ha la certificazione…

Pienamente daccordo. Sarà un modo come un altro per il negoziante per essere in un altro elenco ed ottenere una visibilità in più. Non alzerà il livello qualitativo dell'assistenza (visto che si tratta solamente di un esame, e visto il programma di esame, anche di competenze estremamente basilari). Cose che si possono imparare guardando i video di Calvin Jones su youtube in una settimana, per capirsi.

Paolillo
Member

… Dicesi specchietto per le allodole…

Sent from my SM-A530F using BDC-Forum mobile app

D
Member
marco

sicuro, come no.
Voglio vedere tanti meccanici o privati autodidatti che con un freno a disco montato su una bdc sanno fare questa operazione:
Regolazione freni di diversi tipi

marco

sicuro, come no.
Voglio vedere tanti meccanici o privati autodidatti che con un freno a disco montato su una bdc sanno fare questa operazione:
Regolazione freni di diversi tipi

La metà di quelli che scrivono su "Freni a disco: pregi e difetti" affermano che sono operazioni più semplici che non quelle sui caliper.

BrunoDM
Member

Non vedo cosa possa esserci di male.
Personalmente andrei anche oltre, auspicando l'istituzione di un (severo) obbligo exlege che permetta l'esercizio dell'operato dei cd biomeccanici

Piergiorgio Sbrissa
Admin
dibcycling

La metà di quelli che scrivono su "Freni a disco: pregi e difetti" affermano che sono operazioni più semplici che non quelle sui caliper.

L'altra metà ha bucato il telaio con la brugola cambiando i pattini dei caliper :mrgreen:

D
Member

maurocip Il problema a mio avviso non è tanto del singolo meccanico, ma del negozio presso cui uno va e della fiducia che vi ripone. Normalmente se compri una bici di un dato marchio, spesso sei "costretto" a servirti del negozio concessionario (che accede al magazzino della casa più "facilmente")… Quindi in quel caso o ti fidi dell'organizzazione del punto vendita o non ti fidi e non c'è certificazione aggiuntiva che tenga… Beh certo, se devi smontare il motore di una Specialized Turbo Levo, ci sono degli strumenti che vengoo dati solamente ai concessionari Specialized e quindi un comune riparatore,… Read more »

D
Member
BrunoDM

Non vedo cosa possa esserci di male.
Personalmente andrei anche oltre, auspicando l'istituzione di un (severo) obbligo exlege che regoli l'esercizio dei cd biomeccanici

Non c'è niente di male infatti. Ognuno sta solo esprimendo la propria personale opinione a riguardo infatti. Anche perchè non vi è e non vi sarà obbligo di legge e quindi sarà una valutazione libera che potrà fare ogni singolo esercente.
La questione è: a fronte di una "certificazione riconosciuta" quanti di quelli che leggono questo forum sarebbero sinceramente disposti a pagare di più in quanto si tratta di una manodopera più qualificata?

BrunoDM
Member
dibcycling

Non c'è niente di male infatti. Ognuno sta solo esprimendo la propria personale opinione a riguardo infatti. Anche perchè non vi è e non vi sarà obbligo di legge e quindi sarà una valutazione libera che potrà fare ogni singolo esercente.
La questione è: a fronte di una "certificazione riconosciuta" quanti di quelli che leggono questo forum sarebbero sinceramente disposti a pagare di più in quanto si tratta di una manodopera più qualificata?

Sicuramente tutti quelli che hanno avuto una pessima esperienza con i meccanici a cui si sono rivolti fin ora

Piergiorgio Sbrissa
Admin
BrunoDM

auspicando l'istituzione di un (severo) obbligo exlege che regoli l'esercizio dei cd biomeccanici

Questo invece per me no. Infatti secondo me tanta ostilità verso le certificazioni in Italia è perché (mi sembra lo si veda anche qui) è che vengono confuse con gli "albi", ordini & c.
Una certificazione come questa invece è una scelta di un operatore del settore di dotarsi di un valore aggiunto. Se poi questo valore aggiunto non si concretizza la cosa sparirà. Fine.

Z
Member
Zac36100

mi pare tutto una catzata, una operazione commerciale bella e buona. Vivo e lavoro nelle certificazioni e anche quelle serie sono delle bufale
Chi è interessato ad una certificazione? chi lavora male consapevolmente e ci lucra , ma vuole legittimare questa pratica. Della serie: siccome ho questo pezzo di carta allora il lavoro che ti ho fatto è eseguito a regola d’arte.

…nessuno tira i raggi meglio del vecchio meccanico di paese…

C
Member
ChristianR

Ne dubito seriamente, una delle grosse mancanze di settore è proprio la gente che se ne intenda di ruote, a tirare i raggi sono capace anche io, saperne è un’altro discorso.

BrunoDM
Member

Ser pecora Questo invece per me no. Infatti secondo me tanta ostilità verso le certificazioni in Italia è perché (mi sembra lo si veda anche qui) è che vengono confuse con gli "albi", ordini & c. Una certificazione come questa invece è una scelta di un operatore del settore di dotarsi di un valore aggiunto. Se poi questo valore aggiunto non si concretizza la cosa sparirà. Fine. Evidentemente mi sono spiegato male: io credo che i cd biomeccanici debbano essere certificati exlege, per fare sì che chi si rivolga loro abbia la certezza di trovarsi di fronte uno specialista con… Read more »

Z
Member
Zac36100

Questa è la lista degli argomenti: Centraggio di una ruota Installazione di una ruota Registrazione di un mozzo Registrazione di un movimento centrale Registrazione di una serie sterzo headset Registrazione di una serie sterzo a filetto Installazione di una pedivella e pedale Posizionamento e messa in sicurezza di un attacco manubrio e manubrio Posizionamento e messa in sicurezza di un reggisella e di una sella Dimensionamento e montaggio catena Dimensionamento e finitura guaine e cavi Controlli allineamento e sicurezza telaio Regolazione cambio posteriore Regolazione deragliatore anteriore Regolazione freni di diversi tipi Revisione corpo ruota libera Revisione serie sterzo Allineamento forcellino… Read more »

J
Member
JFBERNARDI

Se certificano come scrivono…

Ipercool
Member

La quasi totalità delle certificazioni sono afflitte da una problematica di carattere generale che si sostanzia nel fatto che sono i certificati a finanziare o pagare direttamente i certificatori. Per la mentalità italica stereotipata già tale condizione, spesso a ragione nei fatti, fa decadere buona parte della valenza della certificazione stessa. Ci sono settori ove la certificazione assume importanza ben più rilevante che quella di cui qui si discute, ad esempio nel caso del "bio", ma già lì le modalità di certificazione sono assolutamente inadeguate e non vi è nessun reale controllo mirato a scoprire eventuali frodi, le quali infatti,… Read more »

teomax
Member
teomax

E’ L ennesima trovata del settore bici che in piena bolla speculativa per mangiare un altro po di soldi …..

L
Member
lucamox

La differenza tra un buon meccanico e gli altri non la fa una certificazione ancora meno una privata, bensí una buona conoscenza della meccanica, intesa come meccanica generale o dell’elettronica, o meglio ancora di tutte e due. Se poi si conosce anche la fluidodinamica abbiamo fatto filotto. Il fatto di partecipare a decine di corsi con relativi certificati, purtroppo non fa un buon meccanico e ne conosco a anche troppi, tutti belli esibindo nell’officina il loro certificato parktool e una parete piena di attrezzi azzurri, ma che poi al primo problema (un cuscinetto piantato, una vite spanata, un pistonciono bloccato,… Read more »

bicilook
Member
THE CLIMBER72

Perchè non si usa il martello:)))::)))::))):

Senza il martello l'officina la puoi chiudere all'istante…tant'è vero che da tutti i meccanici di bici,di auto,di moto,di qualsiasi mezzo,il martello è definito "Il Meccanico" o "Il padre della meccanica".

bicilook
Member
teomax

E’ L ennesima trovata del settore bici che in piena bolla speculativa per mangiare un altro po di soldi …..

Anch'io ho avuto questo pensiero…

bicilook
Member

Zac36100 Questa è la lista degli argomenti: Centraggio di una ruota Installazione di una ruota Registrazione di un mozzo Registrazione di un movimento centrale Registrazione di una serie sterzo headset Registrazione di una serie sterzo a filetto Installazione di una pedivella e pedale Posizionamento e messa in sicurezza di un attacco manubrio e manubrio Posizionamento e messa in sicurezza di un reggisella e di una sella Dimensionamento e montaggio catena Dimensionamento e finitura guaine e cavi Controlli allineamento e sicurezza telaio Regolazione cambio posteriore Regolazione deragliatore anteriore Regolazione freni di diversi tipi Revisione corpo ruota libera Revisione serie sterzo Allineamento… Read more »

THE CLIMBER72
Member
bicilook

Senza il martello l'officina la puoi chiudere all'istante…tant'è vero che da tutti i meccanici di bici,di auto,di moto,di qualsiasi mezzo,il martello è definito "Il Meccanico" o "Il padre della meccanica".

Lo lascio a Thor il martello:))):

Marco emme 86
Member

Nuovi e vecchi meccanici con un attestato in più e 10 euro in più all"ora grazie a questo…con ciò é giusto che un minimo di corso bisogna averlo ma l'esperienza diretta sulle biciclette è fondamentale.

CAVALLO PAZZO
Member
bicilook

L'esame pratico penso di non avere troppe difficoltà a passarlo.
Secondo me però una certificazione di qualità seria, dovrebbe comprendere l'assemblaggio da zero di una ruota…e lì già cascherebbero un sacco di asini…Io non lo so fare…avevo quasi imparato,ma poi sono quei lavori ,che, o li fai spesso ,oppure ti dimentichi come si fa…a meno che uno non li abbia fatti per anni.

Hai ragione, l'assemblaggio non è difficile basta avere una ruota simile copiare gli accoppiamenti ed un buon tira raggi, il problema si pone nella campanatura che ritengo difficile anche se si possiede un campanatore.

D
Member
CAVALLO PAZZO

Hai ragione, l'assemblaggio non è difficile basta avere una ruota simile copiare gli accoppiamenti ed un buon tira raggi, il problema si pone nella campanatura che ritengo difficile anche se si possiede un campanatore.

Già se dai in mano ad un gruppo di aspiranti meccanici un mozzo, raggi nipples e cerchio, un'ora di tempo e nessuna ruota da copiare discrimini un buon 70% di fanfaroni. E costruire una ruota non serve solo a saperla costruire, necessità che oggi non c'è quasi più visto che aftermarket si trova di tutto, ma a saper affrontare con professionalità un problema su qualsiasi ruota.

faberfortunae
Member

Il punto è proprio questo… L'altro giorno ero fuori con la gravel e sono andato dal meccanico per prendere una camera d'aria visto che avevo forato due volte ed ero rimasto senza.. Questi si è offerto di cambiarmi la camera e nel rimontare la ruota si è assicurato che non sfregasse contro le pastiglie delle pinze Avid BB7 a filo… centrandole esattamente come avrebbe fatto per i più diffusi impianti ad olio minerale. Risultato: pago, esco, inforco la bici, percorro un duecento metri imposto una curva a sinistra e per poco non mi schianto contro il cancello di un'abitazione. La… Read more »

CLICK17
Member

samuelgol Chissà mai che non si arrivi all'eliminazione di certi macellai che mettono le mani sulle bici che una volta erano cancelli relativamente semplici da manutenere, ora sono oggetti di valore (se non altro economico), con tecnologie a volte anche ben complesse. Io non sono d'accordo. Il meccanico è quello che va in bottega e impara dall'artigiano. Adesso per ogni cosa bisogna fare un corso. In una trasmissione il noto scrittore e scultore Mauro Corona , ha raccontato che ha dovuto fare un corso per l'abilitazione all'uso della motosega , ha spiegato che all'insegnante ha dovuto accenderla perché non sapeva… Read more »