Filippo Zana vince la diciottesima tappa. Geraint Thomas è ancora in Maglia Rosa

25

Val di Zoldo, 25 maggio 2023 – Filippo Zana (Team Jayco AlUla) ha vinto la diciottesima tappa del 106^ Giro d’Italia, la Oderzo-Val di Zoldo di 161 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) e Warren Barguil (Team Arkéa Samsic).

Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) conserva la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Filippo Zana (Team Jayco AlUla) – 161 km in 4h25’12’’, alla media di 36.425 km/h
2 – Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) s.t.
3 – Warren Barguil (Team Arkéa Samsic) a 50″

CLASSIFICA GENERALE1 – Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) 2 – Primož Roglič (Jumbo-Visma) a 29″
3 – João Pedro Gonçalves Almeida (UAE Team Emirates) a 39″

Foto Gian Mattia D’Alberto/LaPresse

LE MAGLIE UFFICIALILe Maglie di leader del Giro d’Italia sono disegnate da CASTELLI con tessuti riciclati prodotti da SITIP.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Geraint Thomas (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, sponsorizzata da Agenzia ICE con il brand Madeinitaly.gov.it  – Jonathan Milan (Bahrain – Victorious)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Thibaut Pinot (Groupama – FDJ)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – João Pedro Gonçalves Almeida (UAE Team Emirates)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Filippo Zana ha detto: “Ancora non ci credo. Devo ringraziare la squadra perchè mi ha dato questa opportunità. Sono arrivato al Giro al 100%. Nel finale mi sono giocato le mie carte, era un’occasione di quelle che ricapitano poche volte nella vita e l’ho sfruttata. Vincere con la maglia tricolore è speciale.”

La Maglia Rosa Geraint Thomas subito dopo l’arrivo ha dichiarato: È stata una giornata positiva. Ho guadagnato terreno su Almeida e non mi sono fatto staccare da Roglic. Mi sentivo abbastanza bene, anche se Primoz è andato davvero forte. Non è stato facile seguirlo. Per vincere il Giro bisogna essere costanti e finora lo sono sempre stato.”

Commenti

  1. La squalifica (o meglio la penalizzazione con dei secondi) c’era a mio avviso, se ne aveva non si faceva tirare come si vede nei video, fa praticamente un accelerazione mostruosa e torna in gruppo.
    Comunque sia, come detto in un altro topic tifavo il francese.

    PS C’è già gente che nei commenti parla del “prossimo campione che porterà l’Italia in alto” è sinceramente non so se ridere o piangere
  2. Il problema è che la penalizzazione dei secondi da problemi a quei 10 - 15 in classifica…a Zana ieri potevi anche togliergli 10 minuti che cambiava niente…a meno che nn glieli togli nella tappa….
  3. grimpeur75:

    Il problema è che la penalizzazione dei secondi da problemi a quei 10 - 15 in classifica…a Zana ieri potevi anche togliergli 10 minuti che cambiava niente…a meno che nn glieli togli nella tappa….
    Mi sono espresso male, mi riferivo proprio con dei secondi di penalità nella tappa (non nella generale) al fine di togliergli la vittoria e lasciare un posizionamento nella top 10 lasciando qualche punto UCI.

    Non mi sembra una penalità troppo severa c’è gente che è andata a casa per una roba del genere
Articolo precedente

Dainese profeta in patria

Articolo successivo

Il volo di Santiago. Roglic recupera tre secondi a Thomas

Gli ultimi articoli in News