Non sviluppo VO2Max

Big_63

Apprendista Cronoman
28 Maggio 2009
3.050
156
Bergamo
Non è del tutto vero. Conosco personalmente amatori che fanno muratori, tornitori e piastrellisti che pedalano forte. Un piastrellista che si spacca la schiena ma che, essendo in proprio, faceva quasi 28.000km annuì ed è arrivato nei primi 20 (anche primi 10) in tutte le più importanti GF nazionali (ora ha smesso).
se ci pensi allenarsi seriamente dopo ore di lavoro pesante deve essere devastante, io sono comodamente seduto in ufficio e l'allenamento è u
un piacevole diversivo!
Se si lavora 8hr al giorno, a mio parere è impossibile fare > 28000 Km ci vogliono > 1000hr di allenamento 20hr/settimana.
 
  • Like
Reactions: minodoc3

 

Big_63

Apprendista Cronoman
28 Maggio 2009
3.050
156
Bergamo
E sopra come è messo a muscolatura?
Io sono 179cm e per arrivare a 67Kg sono sotto il 4% di grasso (sotto i 4% è difficile misurare, il plicometro non basta, la pell è velina già prima) e ci arrivo solo se perdo anche massa alle gambe con lunghi prolungati, lavorando a cadenze elevate e tanta ma tanta CP e vo2max, di meno di cosi mi è impossibile e già quel peso mi è impossibile tenerlo per più di un paio di settimane se non voglio finire all'ospedale.
Normalmente sono 71-3Kg, in inverno 73-75Kg, in questo momento 73Kg.

Arrivare a 5.5W/Kg con il mio peso più basso che posso raggiungere equivarrebbe a 370W di FTP, valore estremamente elevato e credo non possibile su me stesso.
Con un peso sostenibile (71Kg) sarebbero 390W, roba da passistoni professionisti, ancora più impossibile.
Toglimi 10cm di braccio e avambraccio ed un po di dorsali che la potenza per i 5.5W/Kg diventa già più fattibile.
Massimo dei massimi che ho fatto l'anno scorso in top di forma sono segmenti di 40-45' a 320W con peso di 67KG, ma non riuscirei a tenere quella forma neanche se mi pagassero un milione di euro, si muore.

Mi togli due curiosità, se non ti creano problemi?
Misurando con metro da sarto, quanto hai di:
1)circonferenza quadricipite (metro a mezza coscia),
2)circonferenza avambraccio contratto a mezzo curl vicino al gomito,
3)circonferenza bicipite contratto.
4)Peso attuale
5)Altezza
6)circonferenza polso
7)Codice IBAN e un polmone :mrgreen:

Io:
1)59cm a freddo, 60.5cm a caldo
2)33cm
3)35cm
4)73Kg
5)179cm
6)18cm destro

Ci ho messo mezzo decennio a calare le braccia a quelle misure.


Riguardo al vo2max, non esiste l'allenamento "segreto", basta lavorarci li intorno, continuare ad insistere ma non troppo spesso, fare le giuste ore di fondo, mangiare bene e riposare bene, che il corpo da solo si migliora, l'importante è non stagnare sempre nei soliti stimoli, uscire dalla confort zone e continuare a fare picchi di carico e picchi di scarico (mio parere, non sono preparatore).
ottima forma complimenti, quanto ti alleni?
 
  • Like
Reactions: Cere_

Cere_

Apprendista Passista
16 Agosto 2018
827
501
____
Bici
bici
ottima forma complimenti, quanto ti alleni?
L'anno scorso 450h tra BDC e rulli stando a GC, più un ~50h in MTB, non so con precisione dato che alcune non le ho registrate, ma siamo li più o meno.
Vado in bici dal 2017, complessivamente ho fatto circa 800h di bici dal 2017 a oggi (750/850h).
 

parolin88

Pignone
20 Novembre 2019
231
156
31
San Martino di Lupari
Bici
Kuota
se ci pensi allenarsi seriamente dopo ore di lavoro pesante deve essere devastante, io sono comodamente seduto in ufficio e l'allenamento è u
un piacevole diversivo!
Se si lavora 8hr al giorno, a mio parere è impossibile fare > 28000 Km ci vogliono > 1000hr di allenamento 20hr/settimana.
È in proprio. Si alzava presto al mattina ed inizia alle 7. Alle 16:30 d’estate era in bici e si faceva tranquillamente dalle 4 alle 5 ore 3gg a settimana. 3 giorni faceva un paio d’ore (oppure un giorno faceva palestra). Domenica gara, GF (quasi sempre il lungo).
I numeri non li ho inventati. Li ho visti sul suo Garmin e ho visto alcune sue “settimane tipo”.

D’inverno e/o quando pioveva non lavorava e quindi usciva in bici (partiva anche sotto l’acqua).

Fisicamente era ben strutturato ma non molto alto. Poi tra lavoro e bici fisiologicamente nel giro di qualche hanno ha perso gran parte del volume muscolare nella parte alta. Però a suo dire anche se sembrava fisicamente più snello e asciutto a lavoro era più prestante e sentiva meno la fatica ed il peso del lavoro.

In salita aveva raggiunto un livello elevatissimo (campione italiano e campione mondiale scalatore....vincitore del Giro delle Dolomiti....3° Assoluto alla Stelvio Santini...3° Assoluto alla Charly Gaul...giusto x citare qualche risultato).

Poi con i risultati alle GF ha corso per diversi anni nei top team quindi ha avuto l’occasione di misurarsi anche in GF internazionali e girare un po’ l’europa.
 
Ultima modifica:

Big_63

Apprendista Cronoman
28 Maggio 2009
3.050
156
Bergamo
È in proprio. Si alzava presto al mattina ed inizia alle 7. Alle 16:30 d’estate era in bici e si faceva tranquillamente dalle 4 alle 5 ore 3gg a settimana. 3 giorni faceva un paio d’ore (oppure un giorno faceva palestra). Domenica gara, GF (quasi sempre il lungo).
I numeri non li ho inventati. Li ho visti sul suo Garmin e ho visto alcune sue “settimane tipo”.

D’inverno e/o quando pioveva non lavorava e quindi usciva in bici (partiva anche sotto l’acqua).

Fisicamente era ben strutturato ma non molto alto. Poi tra lavoro e bici fisiologicamente nel giro di qualche hanno ha perso gran parte del volume muscolare nella parte alta. Però a suo dire anche se sembrava fisicamente più snello e asciutto a lavoro era più prestante e sentiva meno la fatica ed il peso del lavoro.

In salita aveva raggiunto un livello elevatissimo (campione italiano e campione mondiale scalatore....vincitore del Giro delle Dolomiti....3° Assoluto alla Stelvio Santini...3° Assoluto alla Charly Gaul...giusto x citare qualche risultato).

Poi con i risultati alle GF ha corso per diversi anni nei top team quindi ha avuto l’occasione di misurarsi anche in GF internazionali e girare un po’ l’europa.
la domanda sorge spontanea, è un dato di fatto che sia un atleta che per caratteristiche di peso/potenza ma soprattutto con un recupero da "predestinato", non avrebbe quindi potuto tentare la strada dei Pro?
 

catman

Apprendista Scalatore
3 Giugno 2011
2.570
932
Veneto
Bici
trek
È in proprio. Si alzava presto al mattina ed inizia alle 7. Alle 16:30 d’estate era in bici e si faceva tranquillamente dalle 4 alle 5 ore 3gg a settimana. 3 giorni faceva un paio d’ore (oppure un giorno faceva palestra). Domenica gara, GF (quasi sempre il lungo).
I numeri non li ho inventati. Li ho visti sul suo Garmin e ho visto alcune sue “settimane tipo”.

D’inverno e/o quando pioveva non lavorava e quindi usciva in bici (partiva anche sotto l’acqua).

Fisicamente era ben strutturato ma non molto alto. Poi tra lavoro e bici fisiologicamente nel giro di qualche hanno ha perso gran parte del volume muscolare nella parte alta. Però a suo dire anche se sembrava fisicamente più snello e asciutto a lavoro era più prestante e sentiva meno la fatica ed il peso del lavoro.

In salita aveva raggiunto un livello elevatissimo (campione italiano e campione mondiale scalatore....vincitore del Giro delle Dolomiti....3° Assoluto alla Stelvio Santini...3° Assoluto alla Charly Gaul...giusto x citare qualche risultato).

Poi con i risultati alle GF ha corso per diversi anni nei top team quindi ha avuto l’occasione di misurarsi anche in GF internazionali e girare un po’ l’europa.
A detta di tutti trascurava molto il lavoro (che faceva con suo papà, lui era l'assistente) x uscire in bici tutti i giorni e fare 40 gf all' anno in giro x l'italia...ora ha smesso del tutto x stanchezza (forse ha esagerato con troppi km e troppe gare) e forse anche x dedicarsi di più al lavoro.
Fortissimo in salita...Non molto alto e pesava meno di 60 kg
 

catman

Apprendista Scalatore
3 Giugno 2011
2.570
932
Veneto
Bici
trek
la domanda sorge spontanea, è un dato di fatto che sia un atleta che per caratteristiche di peso/potenza ma soprattutto con un recupero da "predestinato", non avrebbe quindi potuto tentare la strada dei Pro?
Tutti prof x te :))
Il ragazzo in questione ha iniziato con la bici a 20 anni o poco dopo, prima non aveva mai fatto sport se non il classico calcio con le squadrette giovanili del paese. Cmq casi del genere ce ne sono parecchi, ne conosco altri 2 che iniziando per caso dopo i 20 anni sono arrivati nei primi di varie gf, senza mai aver fatto sport in gioventù.
Certo cominciare a 20-25 non è come cominciare a 35-40 (come la gran massa degli amatori) e un peso di 60-65 kg aiuta parecchio...credo che con un buon allenamento molti ciclisti giovani con peso intorno ai 60 kg possa arrivare ai 5 watt/kg. Magari non x ore e ore ma quello che basta x stare coi primi gruppi alle gf.
 
Ultima modifica: