Il Lombardia 2014. Elenco partenti

Il Lombardia 2014. Elenco partenti

04/10/2014
Whatsapp
04/10/2014

[Comunicato stampa]

07d1c688-7388-4f56-a49d-613f9455dc62

Como, Sabato 4 ottobre 2014 – La 108esima edizione de Il Lombardia partirà domani mattina da Piazza Cavour a Como alle 10.25. Corsa UCI WorldTour organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, l’edizione 2014 della ‘Classica delle Foglie Morte’ ha attratto molti dei più grandi corridori al mondo. Al via quest’anno il vincitore delle ultime due edizioni, lo spagnolo Joaquín ‘Purito’ Rodríguez; il Campione del Mondo su strada, il polacco Michal Kwiatkowski; il giovane italiano Fabio Aru; i primi due corridori del ranking mondiale, Alberto Contador e Alejandro Valverde, e il Campione del Mondo 2009 e vincitore del Tour de France 2011 Cadel Evans, che sarà alla partenza della sua ultima corsa su suolo europeo prima del ritiro nel febbraio 2015.

 

Il percorso

Il percorso, 256km da Como a Bergamo, comprende cinque salite principali, di cui la prima è la classica ascesa alla Madonna del Ghisallo (al km 58: 8,58 km, pendenza media 6.2% con punte del 14%). Dopo un primo passaggio da Bergamo, il gruppo affronterà il Colle dei Pasta (al km 143.9; 413 m di altitudine), il Colle Gallo (al km 164.9; 763 m di altitudine), il Passo di Ganda (al km 191.9; 1060 m di altitudine), la corta salita di Bracca (al km 209.8; 600 m di altitudine) e la salita di Berbenno (al km 229.8; 695 m di altitudine), posta a soli 26 km dall’arrivo.

I chilometri finali di Bergamo includono la salita della Boccola, con 200 m di ciottolato e pendenza massima del 12%, seguita da una discesa verso l’arrivo di Bergamo bassa.

Partenti

25 squadre alla partenza della corsa (18 UCI ProTeams e 7 wild card). Le squadre sono composte da 8 corridori ciascuna. Lista.

Il Lombardia 2014 sarà la prima gara in Maglia Iridata per il nuovo Campione del Mondo, Michal Kwiatkowski (L’ultimo atleta in Maglia Iridata a vincere la Classica delle Foglie Morte è stato Paolo Bettini nel 2006).

Nella conferenza stampa odierna presso il Quartier Generale di Como, Kwiatkowski ha dichiarato: “Lunedì sono andato a  casa ed ho avuto un’accoglienza molto calorosa all’aeroporto. Ma ho detto a tutti che mi volevo concentrare sull’ultima corsa della stagione, Il Lombardia. Ho provato a rimanere rilassato e non è stato facile perché ero ancora un po’ in stato di shock, ma nonostante tutto sono riuscito ad allenarmi normalmente nella mia città. Non ho fatto la ricognizione del percorso, conosco solo il profilo. Ma il Lombardia è una corsa davvero dura, no corri veramente contro gli altri atleti ma corri contro il percorso.”

Tre vincitori di edizioni precedenti della corsa al via domani: Philippe Gilbert (2009, 2010), Oliver Zaugg (2011) e Joaquín Rodríguez (2012, 2013).

I primi due corridori del ranking mondiale, il plurivincitore di Grandi Giri Alberto Contador e il corridore sul podio di Vuelta a España e Campionati del Mondo 2015 Alejandro Valverde, si sfideranno per vincere sia Il Lombardia sia la classifica finale dell’UCI WorldTour ranking 2015.

Tra gli altri partenti: Rigoberto Urán, secondo classificato delle ultime due edizioni del Giro d’Italia e terzo al Lombardia 2012, Samuel Sánchez (tre volte secondo al Lombardia), e Daniel Martin, secondo nel 2011.

16f4699f-ff88-4ae6-8df8-0e886bfdec69

Storia

Corso per la prima volta nel 1905, Il Lombardia (denominato in passato Giro di Lombardia) è la classica che ha avuto il minor numero di interruzioni durante la sua storia: solamente nel 1943 e nel 1944 la corsa è stata sospesa a causa della Seconda Guerra Mondiale.

Fausto Coppi detiene il record di cinque vittorie al Lombardia, di cui quattro consecutive: 1946, 1947, 1948, 1949 e 1954. Il record di piazzamenti sul podio è detenuto dal grande rivale di Coppi, Gino Bartali, con 9: 3 vittorie, 4 secondi posti e 2 terzi posti.

Il francese Henri Pélissier e l’irlandese Sean Kelly sono i soli non-italiani ad avere vinto la corsa tre volte. Philippe Gilbert o Joaquín ‘Purito’ Rodríguez potrebbero raggiungerli domani qualora vincessero.

Premio Speciale Pierluigi Todisco

Anche quest’anno La Gazzetta dello Sport metterà in palio il Premio Pierluigi Todisco, in ricordo del collega del giornale scomparso tre anni fa mentre andava in redazione in bicicletta. Il Premio andrà al corridore che passerà per primo in cima alla salita della Madonna del Ghisallo.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO