Il Lombardia 2023: da Como a Bergamo l’ultima monumento dell’anno

29

Presentato il percorso della 117^ edizione de “La Classica delle Foglie Morte”. Partenza da Como e arrivo a Bergamo dopo 238 km per un dislivello complessivo superiore ai 4400 metri. Attesi al via Tadej Pogacar, vincitore delle ultime due edizioni, Primoz Roglic, vincitore del Giro d’Italia, Remco Evenepoel e, per l’ultima volta in carriera, Thibaut Pinot.

[Comunicato stampa]Milano, 19 settembre 2023 – E’ stata presentata oggi al Grattacielo Pirelli, storica sede della Regione Lombardia, la 117^ edizione de Il Lombardia presented by Crédit Agricole, ultima Classica Monumento dell’anno. Si correrà il 7 ottobre con partenza da Como e arrivo a Bergamo al termine di 238 km per oltre 4400 metri di dislivello. Le 25 squadre che parteciperanno a “La Classica delle Foglie Morte” scaleranno in successione salite che hanno fatto la storia di questa corsa quali Madonna del Ghisallo, Roncola, Berbenno, Passo della Crocetta, Zambla Alta e Passo di Ganda prima dello strappo di Colle Aperto, ultima fatica verso l’arrivo di Bergamo.

Il varo della 117^ edizione ha visto tra gli ospiti due corridori che hanno lasciato impronte indelebili nella storia della corsa come Damiano Cunego (2004, 2007 e 2008), che ha festeggiato proprio oggi il suo 42° compleanno, e Vincenzo Nibali (2015, 2017), che proprio al termine dell’edizione 2022 ha lasciato il ciclismo.

IL PERCORSO DE IL LOMBARDIA PRESENTED BY CRÉDIT AGRICOLE
Partenza da Como in direzione Cantù. Si scala il Ghisallo come prima asperità, ma dal versante Asso per scendere su Bellagio e raggiungere Lecco lungo la riva del Lago di Como. Entrati in provincia di Bergamo inizia la serie di asperità che porta all’arrivo caratterizzata da un continuo succedersi di salite e discese quasi senza tratti pianeggianti tra una e l’altra. Si scala per prima la Roncola (Valico di Valpiana, pendenze fino al 17%). Seguono le salite di Berbenno, Dossena, Zambla Alta e Passo di Ganda che portano il dislivello complessivo sopra i 4400 m. Da Ganda si arriva a Selvino dove inizia la classica lunga discesa ritmata da 19 tornanti. Ci sono quindi 9 km di avvicinamento alla città (gli unici pianeggianti di tutto il finale) e il classico passaggio della Città Alta fino all’arrivo.

Ultimi km
Ultimi chilometri attraverso Bergamo Alta salendo alla Porta Garibaldi e poi (con 200 m in acciottolato) a Largo Aperto. Nella prima parte le pendenze sono sempre sopra il 10% (max 12%). In discesa la carreggiata è larga su fondo liscio. Ai 1800 m dall’arrivo svolta secca con breve strettoia per il superamento della Porta Sant’Agostino. Dopo l’ultimo chilometro ampia curva a sinistra per immettersi nel rettilineo che conduce all’arrivo. Retta finale di 800 m, larghezza 7.5 m su fondo asfaltato in discesa nella prima parte e pianeggiante poi.

Mauro Vegni, Direttore del Giro d’Italia: “Abbiamo disegnato un percorso duro e selettivo, con oltre 4400 metri di dislivello, sulla falsariga di quello dell’edizione 2021 in cui a vincere fu Tadej Pogacar. Proprio lo sloveno sarà una delle stelle al via e andrà alla ricerca del tris consecutivo, impresa che sarà resa ardua dalla presenza, tra i nomi attesi, di rivali di spicco il vincitore del Giro d’Italia Primoz Roglic e l’ex campione del mondo Remco Evenepoel. Siamo contenti inoltre che un grande campione ed ex vincitore della corsa come Thibaut Pinot abbia scelto Il Lombardia per congedarsi dal suo pubblico”.

Vincenzo Nibali, Vincitore de Il Lombardia 2015, 2017: “Le due edizioni de Il Lombardia che ho vinto avevano come se di arrivo Como, era un percorso un po’ diverso da quello di questa edizione ma non per questo meno duro. Ci sono tante salite nella parte finale includendo lo strappo finale di Bergamo Alta che, con più di 230 km già nelle gambe, potrebbe essere decisivo. Vedo in prima fila per il successo Remco Evenepoel perchè credo abbia le caratteristiche giuste per questo percorso”.

LE SQUADRE AL VIA
25 squadre, 18 UCI World Teams e 7 UCI Pro Teams, da 7 corridori ciascuna

AG2R CITROEN TEAM
ALPECIN-DECEUNINCK
ASTANA QAZAQSTAN TEAM
BAHRAIN VICTORIOUS
BORA – HANSGROHE
COFIDIS
EF EDUCATION – EASYPOST
TEAM JAYCO ALULA
GROUPAMA – FDJ
INEOS GRENADIERS
INTERMARCHÉ – CIRCUS – WANTY
JUMBO-VISMA
MOVISTAR TEAM
SOUDAL QUICK-STEP
TEAM ARKEA – SAMSIC
TEAM DSM-FIRMENICH
LIDL-TREK
UAE TEAM EMIRATES

EOLO-KOMETA CYCLING TEAM
GREEN PROJECT-BARDIANICSF-FAIZANE’
ISRAEL – PREMIER TECH
LOTTO DSTNY
Q36.5 PRO CYCLING TEAM
TOTALENERGIES
TUDOR PRO CYCLING TEAM

Il Lombardia 2021 – 115th Edition – Como – Bergamo 239 km – 09/10/2021 – – photo Pool Luca Bettini/BettiniPhoto©2021

Commenti

  1. paoloderapage:

    Pogacar, Roglic ed Evenepoel... ottime premesse!! Peccato non ci sia WVA che il giorno dopo va a ''rubare le caramelle ai bambini'' al mondiale gravel...
    Arriverà secondo...
  2. paoloderapage:

    Pogacar, Roglic ed Evenepoel... ottime premesse!! Peccato non ci sia WVA che il giorno dopo va a ''rubare le caramelle ai bambini'' al mondiale gravel...
    Un mondiale lo vuole vincere per forza quest’anno..
Articolo precedente

Il pagellone della Vuelta 2023

Articolo successivo

La Lotto Dstny ha sospeso il suo DS Carl Roes per colpa grave

Gli ultimi articoli in News