Mad Fiber chiude

Mad Fiber chiude

02/11/2013
Whatsapp
02/11/2013

Il costruttore di ruote Mad Fiber ha chiuso la propria attività a Seattle e presumibilmente dichiarerà bancarotta.

mad-fiber-wheels-zoom

La produzione, secondo il direttore finanziario dell’azienda Russ Riggins è cessata qualche settimana fa. Mercoledi Riggins ha dichiarato che “We are out of business“.

La Mad Fiber era stata incorporata all’inizio dell’anno dal Divine Cycling Group (DCG), in un’operazione piuttosto controversa, grazie alla quale questo neonato gruppo ha acquisito alcuni marchi per rilanciarli grazie al supporto di marchi più grandi sempre in seno alla società. Tra queste aziende figurano appunto Mad Fiber e lo storico marchio americano Serotta, fondato da uno dei più rispettati framebuilder d’oltreoceano: Ben Serotta.

serotta_meivici

In seguito a questa acquisizione il DCG ha mantenuto la proprietà del brand Serotta, mentre l’unità produttiva di Serotta è stata acquisita dalla Bradway Capital e rinominata Saratoga Frameworks. Questa Saratoga ora ha come unico committente il mailorder inglese Planet X che gli avrebbe commissionato un telaio per il proprio marchio Tomac, oltre a fare da terzista per altri piccoli produttori locali. Al momento però il marchio Serotta resta “congelato”.

Per quanto riguarda Mad Fiber invece il piano prevedeva uno spostamento della produzione a Taiwan.

Il futuro del Divine Group resta quindi al momento piuttosto incerto.

 

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO