[Test] Fi’zi:k Volta R1

[Test] Fi’zi:k Volta R1

11/02/2014
Whatsapp
11/02/2014

Fizik ha presentato all’ultimo Eurobike questa nuova sella dalla linea neo-retrò, la Volta che ora vi presentiamo in test.

Il concetto dietro questa sella è semplice: a Fizik mancava una sella con una seduta classica a “dorso di mulo”, ovvero con una curvatura superiore dello scafo a raggio quasi costante. Le selle di questo tipo erano molto popolari fino a 15-20 anni fa, ed hanno ancora oggi molti fans affezionati. Basti ricordare le sempreverdi San Marco Rolls e Selle Italia Turbo. Persino alcuni professionisti che hanno utilizzato dall’inizio della loro carriera questo tipo di selle hanno continuato ad utilizzarle nonostante le nuove forme che via via sono state introdotte negli anni, basti ricordare gente come Oscar Freire o Lance Armstrong o tanti altri.

Probabilmente è con la Selle Italia SLR e la Fizik Arione che poi si è imposta la nuova generazione di selle “piatte”, senza i fianchi dello scafo che scendono lateralmente. Introducendo un’estetica completamente nuova, ma subito apprezzata sulle biciclette, tanto che ora si è praticamente imposta.

La curvatura ad “U” dello scafo di questo tipo di selle classiche però non è solo questione di differenze estetiche, ma ha un funzionamento praticamente contrario a quello delle selle piatte. Le selle con scafo piatto lasciano grande libertà di movimento del bacino e grazie all’elasticità dei nuovi materiali permettono la deformazione dello scafo sotto il movimento del corpo. Le selle con scafo a U invece contano su uno scafo più rigido e lasciano che sia la parte bassa della schiena a muoversi oscillando. Oscillazione che secondo alcuni studi permetterebbe ai muscoli della schiena di affaticarsi meno facendo “scaricare” periodicamente la colonna vertebrale dal peso. Cosa messa in evidenza anche dagli estimatori (Armstrong per es.) secondo cui con queste selle evitano proprio dolori alla schiena che insorgono invece con quelle piatte.

Descrizione

Molto elegante la confezione della sella, in tradizione Fi’zi:k.

IMG_8036

 

Il packaging mette subito in evidenza il contrasto tra materiali tecnologici e artigianalità manuale.

IMG_8040

 

La linea della sella è molto particolare. Una rivisitazione appunto delle selle classiche, ma con un tocco “minimal” dato dalle linee molto dritte, accentuate dalle righine del rivestimento.

IMG_8135-2

 

La parte inferiore della sella mostra invece il “cuore” R1 della sella, con lo scafo ed il telaio completamente  in carbonio. Scafo al cui centro c’è l’inserto in elastomero per rendere lo scafo più flessibile in zona perineale.

IMG_8136-2

 

Il peso della sella è di circa 160gr. Persino meno del dichiarato (165gr), molto leggera quindi, soprattutto se si considera che è molto lunga: 29,5cm dalla punta all’altra estremità.

In pratica

La curvatura ad U dello scafo non pone grossi problemi di adattamento. I punti di contatto delle ossa ischiatiche restano sempre gli stessi. Il fatto che sia la schiena a muoversi piuttosto che lo scafo a deformarsi crediamo sia una questione soggettiva nel trovarsi bene o meno. Quello che è importante considerare è che di fatto la Volta è una sella che non offre molto appoggio “posteriore”, come la Fizik Aliante per intenderci, quindi è probabilmente adatta a persone che hanno buona mobilità di bacino e flessibilità della schiena.

Punto più importante a nostro avviso è che , come si vede dalle foto, la sella ha una rastrematura molto costante dal fondo verso la punta (vista dall’alto o dal basso ndr-). Questo ci pare il dato fondamentale, in quanto determina l’ingombro per il movimento delle cosce. Chi è abituato a pedalare molto “in punta” di sella non avrà problemi, mentre chi resta appoggiato al fondo della sella potrebbe trovarsi a sfregare con l’interno coscia. Il profilo dei fianchi della Volta, “a scendere” e non di taglio come su altre selle (San Marco Aspide ad es.) minimizza questo aspetto, ma alla lunga potrebbe comunque essere fastidioso.

Altro aspetto da considerare è l’accoppiamento con il proprio reggisella. La Volta, essendo piuttosto “bassa” (4cm dal bordo inferiore del fianco al piano seduta) quando montata copre coi fianchi spioventi il carrello e quindi il morsetto reggisella. Se questo prevede delle regolazioni non dal basso, potrebbe essere molto difficile accedervi (ad esempio la vite anteriore dei reggisella Cervelo serie S).

IMG_0868

 

La Volta è disponibile nei colori Nero e Bianco ad un prezzo di listino di 250eu. In linea con i prodotti di questa fascia e qualità.

Disponibile anche in versione R3, con scafo in fiberglass: 205gr. Prezzo di listino 169eu.

voltar1_white_side _t_7690

 

Sito Fi’zi:k

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO