Al CES di Las Vegas, la più importante fiera sulla tecnologia che si sta tenendo in questi giorni, Trek Bicycle e Tome Software hanno presentato una soluzione per migliorare la sicurezza dei ciclisti. Allo stand di Ford, che supporta il progetto, hanno presentato un “sistema di comunicazione da bici a veicolo (B2V) basato sull’intelligenza artificiale”.

Il prossimo passo nello sviluppo del sistema è una tecnologia del tipo “Cellular Veichle-to-Everything (C-V2X)” ed ha lo scopo di permettere ai veicoli di comunicare tra loro, con dispositivi dei pedoni, con le bici e con altri strumenti presenti nelle città, ad esempio installati ai cartelli stradali o ai cantieri. Il tutto allo scopo di creare un’infrastruttura più sicura tramite l’estesa comunicazione tra i diversi utenti della strada.

Trek spiega di essere al lavoro per passare da una linea di prodotti passivi per la sicurezza dei ciclisti (ad esempio abbigliamento e dispositivi studiati per migliorare la visibilità) a misure di sicurezza attive, in grado di comunicare direttamente ai veicoli la presenza dei ciclisti in zone potenzialmente pericolose.

Per seguire da vicino i progressi del lavoro di Trek e Tome, potete visitare il sito TomeSoftware.com(o, se foste a Las Vegas, visitare lo stand di Ford).