Un Lombardia di livello mondiale

Un Lombardia di livello mondiale

02/10/2014
Whatsapp
02/10/2014

6a316fcd-4d89-4c98-b457-9928e5a8a530

[Comunicato stampa]

Milano, 2 ottobre 2014 – La 108° edizione de Il Lombardia, da Como a Bergamo, di 254 km, gara UCI WorldTour organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport che si terrà Domenica 5 ottobre, presenta oggi la lista degli iscritti.

Domenica prossima sul traguardo di Bergamo sfida tra il neo Campione del Mondo Michal Kwiatkowski e gli altri protagonisti di Ponferrada Alejandro Valverde, Philippe Gilbert, Tony Gallopin e Fabio Aru. Completano il lotto tra gli altri: i campioni spagnoli Joaquim Rodriguez, vincitore delle ultime due edizioni della corsa, Alberto Contador, recente vincitore della Vuelta a España; i francesi Jean Christophe Peraud e Thibaut Pinot, rispettivamente secondo e terzo classificato al Tour de France di quest’anno.

 

Il percorso

Tracciato inedito e impegnativo per la “corsa delle foglie morte”, che prevede un dislivello altimetrico di oltre 3.000 metri.

Partenza da Como per affrontare una prima parte classica che culmina (dopo Cantù, Erba, Asso e Onno) con la scalata del Ghisallo da Bellagio al km 58. Si tratta di un passaggio tradizionale, con pendenze al 14%.

Si prosegue superando Asso, Pusiano, Oggiono, Galbiate e Pescate (rifornimento fisso) attraverso l’Alta Brianza e il Meratese fino a entrare in Provincia di Bergamo a Calusco d’Adda.

Dopo un primo passaggio su Bergamo la corsa effettua un ampio anello costellato di difficoltà altimetriche che decideranno l’esito della corsa. Si superano in sequenza: il Colle dei Pasta (413 m), il Colle Gallo (763 m) e, dopo il secondo rifornimento fisso a Cene, il Passo di Ganda (1060 m) già affrontato di recente nella 18° tappa del Giro 2011.

Discesa veloce attraverso Selvino e Rigosa verso il fondovalle, dove la strada si impenna per superare lo strappo di Bracca (600 m) e la discesa tecnica che segue fino a Zogno e Brembilla dove è prevista la scalata (classica) di Berbenno (695 m) a 26 km dall’arrivo.

Discesa veloce fino a Almenno San Salvatore e ingresso nell’abitato di Bergamo da Almè per affrontare il finale che, attraverso il passaggio in Città Alta, porta al traguardo del Sentierone.

Ultimi chilometri attraverso Bergamo Alta, salendo da Porta Garibaldi e affrontando la salita della Boccola (con 200 m in acciottolato) verso Largo Colle Aperto. Nella prima parte le pendenze sono sempre sopra il 10% (max 12%). In discesa la carreggiata è larga su fondo liscio.

Ai 1800 m dall’arrivo svolta secca con breve strettoia per il superamento di Porta Sant’Agostino. Dopo l’ultimo chilometro svolta a sinistra e ai 250 m ultima curva verso destra che conduce all’arrivo.

LE SQUADRE – Saranno 25 le formazioni al via (18 UCI ProTeams e 7 Wild Card) composte da 8 corridori ciascuna.

AG2R LA MONDIALE (FRA) – Peraud e Betancur

ANDRONI GIOCATTOLI – VENEZUELA (ITA) – Pellizzotti e Rosa

ASTANA PRO TEAM (KAZ) – Aru e Scarponi

BARDIANI CSF (ITA) – Battaglin e Pirazzi

BELKIN-PRO CYCLING TEAM (NED) – Kelderman e Mollema

BMC RACING TEAM (USA) – Gilbert e Van Garderen

CAJA RURAL – SEGUROS RGA (ESP) – L.L. Sanchez e Arroyo

CANNONDALE (ITA) – Basso e De Marchi

COLOMBIA (COL) – Duarte e Quintero

FDJ.fr (FRA) – Pinot e Roy

GARMIN SHARP (USA) – Hesjedal e Martin

IAM CYCLING (SUI) – Brandle e Pineau

LAMPRE-MERIDA (ITA) – Rui Costa e Bono

LOTTO BELISOL (BEL) – Gallopin e Wellens

MOVISTAR TEAM (ESP) – Valverde e Visconti

NERI SOTTOLI (ITA) – Ponzi e Taborre

OMEGA PHARMA – QUICK-STEP CYCLING TEAM (BEL) – Kwiatkowski e Uran

ORICA GreenEDGE (AUS) – Albasini e Yates

TEAM EUROPCAR (FRA) – Gautier e Cousin

TEAM GIANT-SHIMANO (NED) – Barguil e Dumoulin

TEAM KATUSHA (RUS) – Rodriguez e Moreno

TEAM NETAPP – ENDURA (GER) – Konig e Machado

TEAM SKY (GBR) – Cataldo e Swift

TINKOFF-SAXO (RUS) – Contador e Zaugg

TREK FACTORY RACING (USA) – F. Schleck e Arredondo

 

ALBO D’ORO RECENTE – ULTIME 10 EDIZIONI

2004 – Damiano Cunego (ITA)

2005 – Paolo Bettini (ITA)

2006 – Paolo Bettini (ITA)

2007 – Damiano Cunego (ITA)

2008 – Damiano Cunego (ITA)

2009 – Philippe Gilbert (BEL)

2010 – Philippe Gilbert (BEL)

2011 – Oliver Zaugg (SUI)

2012 – Joaquim Rodriguez (ESP)

2013 – Joaquim Rodriguez (ESP)