Chris Froome alla Israel Start-Up Nation

125

Le comunicazioni ufficiali si sono susseguite a distanza di poche ore: prima il Team Ineos ha ufficializzato che Chris Froome non farà più parte della squadra da fine stagione, incoronando di fatto Egan Bernal come nuovo leader, poi la Israel Start-Up Nation ha comunicato che dal 2021 Froome correrà coi loro colori.

Nel comunicato della squadra israeliana Froome dice:

Possiamo realizzare grandi cose assieme“. Mentre la squadra si felicita del poter contare su una “leggenda” come il 35enne britannico con un contratto “di lunga durata, che consentirà a froome di portare i colori bianco e blu della ISN sino a fine carriera“.

Il co-proprietario della ISN, Sylvan Adams dichiara:

“È un momento storico per la ISN, per Israele e lo sport israeliano, per i nostri numerosi fans nel mondo e sicuramente per me, un momento di grande fierezza. Chris è il miglior corridore della sua generazione e porterà la nostra squadra al Tour de France e sui grandi giri. Speriamo di scrivere la storia assieme mentre Chris cercherà altre vittorie sul Tour ed i grandi giri, che lo legittimerebbe allo status di più grande ciclista di tutti i tempi“.

 

Commenti

  1. samuelgol:

    Eh già, in effetti ci fossero stati Merckx o Hinault allora si che quel Giro (o il Tour di Bernal) avrebbe avuto valore.....peccato he hanno smesso da 30 e 40 anni.:roll:
    Che discorsi!!!!
    no hai ragione.....Pozzovivo e' sempre stato avversario principale di Froome :==
  2. samuelgol:

    Tappa, maglia e GT? Non mi pare......e chissà perché non finì
    ...................................
    Tappa e maglia. Il Tour non lo finì perchè Cassani in diretta TV disse di averlo visto allenarsi nelle Dolomiti quanto invece dichiarò all'ADAMS di essere in Messico. Li finì di fatto la sua carriera.
  3. Il Trattore:

    Non si sa ancora nulla, ma se devo fare un'ipotesi, per "vicinanza" dal punto di vista "sociale", direi che Puccio, Stannard e Rowe potrebbero essere 3 papabili. Chissà, magari anche Poels se dovesse non trovarsi soddisfatto in Bahrein quest'anno...
    A Poels e Puccio avevo pensato anche io, la butto lì e se provasse a portarsi anche Kwiato? I soldi alla Israel sembrano non mancare.
    Inizialmente quando iniziavano a circolare le voci di un suo cambio di squadra, pensavo andasse proprio alla Barhain.
Articolo precedente

Come evitare i “piedi in fiamme”?

Articolo successivo

Giro d’Italia: il sarto Peter Sagan veste il Sindaco di Milano Giuseppe Sala nell’atelier di Ermenegildo Zegna

Gli ultimi articoli in News