Chris Froome alla Israel Start-Up Nation

Chris Froome alla Israel Start-Up Nation

Piergiorgio Sbrissa, 09/07/2020

Le comunicazioni ufficiali si sono susseguite a distanza di poche ore: prima il Team Ineos ha ufficializzato che Chris Froome non farà più parte della squadra da fine stagione, incoronando di fatto Egan Bernal come nuovo leader, poi la Israel Start-Up Nation ha comunicato che dal 2021 Froome correrà coi loro colori.

Nel comunicato della squadra israeliana Froome dice:

Possiamo realizzare grandi cose assieme“. Mentre la squadra si felicita del poter contare su una “leggenda” come il 35enne britannico con un contratto “di lunga durata, che consentirà a froome di portare i colori bianco e blu della ISN sino a fine carriera“.

Il co-proprietario della ISN, Sylvan Adams dichiara:

“È un momento storico per la ISN, per Israele e lo sport israeliano, per i nostri numerosi fans nel mondo e sicuramente per me, un momento di grande fierezza. Chris è il miglior corridore della sua generazione e porterà la nostra squadra al Tour de France e sui grandi giri. Speriamo di scrivere la storia assieme mentre Chris cercherà altre vittorie sul Tour ed i grandi giri, che lo legittimerebbe allo status di più grande ciclista di tutti i tempi“.

 

Commenti

  1. Mini4wdking:

    Perché la squadra non c'è solo in corsa: ci sono gli allenamenti, i ds, i nutrizionisti, l'organizzazione maniacale, i medici...
    Senza tutto questo Froome non è nessuno. Parere mio.
    Al netto di sostanze fantascientifiche, in questi anni avrà sicuramente imparato cosa e come fare e mangiare, quindi in mancanza di treno proprio si può accodare a quello Ineos e sfruttarne il lavoro, gambe permettendo.
  2. Mini4wdking:

    Perché la squadra non c'è solo in corsa: ci sono gli allenamenti, i ds, i nutrizionisti, l'organizzazione maniacale, i medici...
    Senza tutto questo Froome non è nessuno. Parere mio.
    Beh, proprio "nessuno" mi pare esagerato. Allenamenti ad hoc, alimentazione etc li ha "interiorizzati" ormai. Vedremo....
  3. Ecco, "le gambe". Quello che sostengo io è che Froome (indipendentemente dall'incidente, sia chiaro), fuori dal team Sky/Ineos non avrà le stesse gambe.