Comunicazione di RCS Sport e dell’UCI in merito ai risultati dei test effettuati tra l’11 e 12 ottobre

Comunicazione di RCS Sport e dell’UCI in merito ai risultati dei test effettuati tra l’11 e 12 ottobre

Piergiorgio Sbrissa, 13/10/2020

[Comunicato stampa] Lanciano, 13 ottobre 2020 – In conformità con il protocollo sanitario del Giro d’Italia, sviluppato in accordo con l’UCI (Union Cycliste Internationale) e in linea con le misure di contenimento dettate dal Ministero della Salute della Repubblica italiana, tutte le squadre (corridori e staff) sono state sottoposte ai test nei giorni 11 e 12 ottobre.

Sono stati effettuati 571 test:

  • due corridori, uno del Team Sunweb e uno del Team Jumbo – Visma, sono risultati positivi al Covid-19 e sono stati affidati ai medici delle rispettive squadre che ne hanno disposto le misure di isolamento;

  • sei membri dello staff, quattro della Mitchelton – Scott, uno del Team Ag2r-La Mondiale e uno del Team Ineos Grenadiers, sono risultati positivi al Covid-19 e sono stati affidati ai medici delle rispettive squadre che ne hanno disposto le misure di isolamento.

 

Commenti

  1. tapamaloku:

    Il corridore positivo della Sunweb è Kelderman?
    Matthews. Incredibile, tutti pesci grossi.


    Comunque ancora una cinquantina di positivi "giusti" e Ganna vincerà il suo Giro d'Italia, al primo tentativo. E gli scettici muti :mrgreen:
  2. embolo70:

    Si infatti non credo oggi sospendano nulla, ma qui ci sono positivi dentro una bolla chiusa all'esterno che passano ore ed ore a stretto contatto uno con l'altro ogni giorno, quindi la concreta possibilità che la bolla "di sicurezza"si trasformi in un focolaio,a mio modo di vedere per come ci hanno spegato funziona la trasmissione del virus, è altissima. A quel punto la frittata è bella e che fatta.
    Bolla chiusa oddio... non è che non hanno contatti con l'esterno sia corridori che sopratutto membri dello staff... l'altro giorno per dire sagan (alla fine della tappa se non erro) era attaccato ad una macchina che rideva e scherzava e si stava facendo trainare, ecco non sono in una gabbia e gli lanciano dentro il cibo eh :mrgreen:
    Anche al tour un membro dello staff era risultato positivo, almeno uno se non riicordo male.
    Che sia "entrato" il virus tra i corridori non significa che automaticamente se lo passino uno con l'altro, chiaramente è possibile dato che sono piuttosto a contatto per diverso tempo.
    Detto ciò in questo momento potrebbero già averlo contratto altri corridori e il tampone non lo rileva, come successo in alcune squadre di calcio dove i positivi sono usciti giorni dopo... lo scopriremo ai prossimi test che suppongo faranno molto ravvicinati ora, senza aspettare quella che era la prossima data prefissata per i test.
  3. Comunque grande tristezza, provo anche un un po' compassione per quei ragazzi...
    Per me a questo punto ha poco senso continuare, visto e considerato che le tappe di montagna probabilmente salteranno per il meteo avverso. :cry