Cosa prende Bramati dalla tasca dell’infortunato Evenepoel?

Cosa prende Bramati dalla tasca dell’infortunato Evenepoel?

26/08/2020
Whatsapp
26/08/2020

Il video è diventato il tormentone della settimana pre-Tour.

Di fronte alla domanda Bramati risponde: “Francamente non ricordo. Erano momenti concitati. Forse ho tolto le barrette, forse i gel, forse la radio (che però è fissata alla schiena, sotto la maglia, ndr), ma nulla di illecito, non scherziamo. Remco andava disteso su una barella rigida e la schiena doveva essere libera.

 

Commenti

  1. Gamba_tri:

    Bramati ha già detto, registrato, che avevano dati in ammiraglia, ci focalizziamo sul video, ma per UCI il problema sono le sue affermazioni. È Bramati che deve dire che tipo di dati a questo punto. C'è scritto in tutti gli articoli postati.
    E visto che non è uno sprovveduto seconde te dira che stava facendo qualcosa di illegale???
  2. Ma domanda da ignorante: con sti dati in ammiraglia cosa ci fanno? Li giocano al lotto?
    Sarebbe assurdo che in ammiraglia gli dicano che sta sforando l'FTP di 20W e non arriva dove deve arrivare, sta andando con una cadenza troppo bassa e gli vengono a far male le gambe, ha il cuore troppo su di battiti....ma che senso ha?
    Un corridore professionista che magari corre pure da poco, passa lo stesso la sua giornata in bici e SA DA SOLO come il suo fisico si comporta/reagisce, non ha bisogno del maestro sull'ammiraglia che nemmeno sa come sta fisicamente, come sta reagendo il suo corpo alla fatica, ecc..ecc..
    Se domani gli tolgono il misuratore di potenza in gara, pensate che non sappiano più come arrivare in fondo alla gara?
    Ma avete mai corso seriamente?
    Anni fa non esistevano i PM, ma le gare le facevamo lo stesso e i 200km di corsa li finivamo lo stesso, a volte coi 45 di media, di morti non ne ho mai visti.
    Tutto sto pistolotto per dire che mi sembra na gran panzana la storia dei dati.
  3. j-axl:

    Ma domanda da ignorante: con sti dati in ammiraglia cosa ci fanno? Li giocano al lotto?
    Sarebbe assurdo che in ammiraglia gli dicano che sta sforando l'FTP di 20W e non arriva dove deve arrivare, sta andando con una cadenza troppo bassa e gli vengono a far male le gambe, ha il cuore troppo su di battiti....ma che senso ha?
    Un corridore professionista che magari corre pure da poco, passa lo stesso la sua giornata in bici e SA DA SOLO come il suo fisico si comporta/reagisce, non ha bisogno del maestro sull'ammiraglia che nemmeno sa come sta fisicamente, come sta reagendo il suo corpo alla fatica, ecc..ecc..
    Se domani gli tolgono il misuratore di potenza in gara, pensate che non sappiano più come arrivare in fondo alla gara?
    Ma avete mai corso seriamente?
    Anni fa non esistevano i PM, ma le gare le facevamo lo stesso e i 200km di corsa li finivamo lo stesso, a volte coi 45 di media, di morti non ne ho mai visti.
    Tutto sto pistolotto per dire che mi sembra na gran panzana la storia dei dati.
    Sto fantomatico modem per me è solo veramente un marginal gain .. ma di performance non aiuta nulla sicuramente