Fuochi d’artificio tra Sutton e Freeman

Fuochi d’artificio tra Sutton e Freeman

13/11/2019
Whatsapp
13/11/2019

Gli sviluppi del caso del testosterone della Sky stanno prendendo una piega da sit-com: ieri c’è stata l’udienza in cui c’è stato il confronto da tra Shane Sutton (ex capo allenatore della federazione britannica e del Team Sky) ed il Dr. Freeman (ex medico di federazione e Sky) per stabilire la veridicità sulle ammissioni di Freeman riguardo la ormai celeberrima borsa di cerotti al testosterone portata dal velodromo di Manchester al Dauphiné 2011.

Shane Sutton (a dx) col suo avvocato

Il Dr. Freeman dopo essersi impantanato per anni in dichiarazioni riguardo computer rubati, registri non compilati ed altro, ha affermato che il testosterone fosse destinato a Sutton, affetto da disfunzioni erettili ,e che fosse stato lo stesso Sutton a suggerirgli questa scusa per coprire il vero scopo. All’udienza Freeman è stato posto dietro uno schermo per non essere visibile da Sutton, in quanto Freeman è noto per essere una persona patologicamente ansiosa, tanto da avere evitato queste udienze e confronti per anni adducendo crisi d’ansia e depressione.

Sutton al contrario è tutt’altro che un’anima tenera, è stato anche licenziato dalla federazione britannica per aver abusato verbalmente gli atleti para-olimpici che allenava, chiamandoli con vari epiteti poco edificanti.

Ci ha pensato l’avvocato del Dr.Freeman, Mary O’Rourke, a scaldare l’atmosfera, chiamando Sutton “un mentitore seriale, un dopatore ed un atleta con una storia di doping“. Affermando di avere un testimone anonimo che vide Sutton iniettarsi testosterone negli anni ’90, quando correva.

Sutton ha risposto che la O’Rourke è una bugiarda ed una intimidatrice, e che mai nella sua carriera è stato trovato positivo. E che la verità è che non può difendersi da accuse assurde ed ingiustificate e che il comportamento della O’Rourke è completamente inaccettabile.

Gran finale: Sutton ha detto che sua moglie vuole testimoniare riguardo la disfunzione erettile che sarebbe il motivo dell’ordine di testosterone secondo Freeman.

Sbottando poi: “state dicendo alla stampa che non posso avere un’erezione, mia moglie può testimoniare che siete una fottuta bugiarda…chi è che è oggetto del processo qui? Mi sembra di essere il criminale“. Poi rivolgendosi a Freeman: “Richard, fai l’uomo, abbassa lo schermo e guardami negli occhi e dimmi in faccia che ho ordinato il testosterone. Non lo fa perché sa che non l’ho fatto“. Sutton ha poi aggiunto che non ha mai ordinato il testosterone e che lo giura sulla vita di sua figlia di 3 anni. Definendo Freeman “un invertebrato“.

Alla fine Sutton ha detto che querelerà la O’Rourke per diffamazione, poi ha sbattuto un pugno sul tavolo e se ne è andato.

La O’Rourke ha infine affermato che il Daily Mail avrebbe ricevuto una dichiarazione giurata (o una copia) di Sutton con cui lo stesso vorrebbe evitare delle cause per diffamazione da parte di Freeman, Brailsford e Wiggins, la quale conterrebbe un certo numero di menzogne.

Nuova udienza domani per questo appassionante feuilleton.

Commenti