Giro 2015: André Greipel vince la Sesta tappa

Giro 2015: André Greipel vince la Sesta tappa

14/05/2015
Whatsapp
14/05/2015

3b7fa5cf-5d92-4d51-a7a3-cc9ef07c8b0e

Castiglione della Pescaia, 14 maggio 2015 – Il corridore tedesco André Greipel (LOTTO SOUDAL) ha vinto in volata la sesta tappa del Giro d’Italia 2015, da Montecatini Terme a Castiglione della Pescaia di 183km. Il corridore spagnolo Alberto Contador (TINKOFF SAXO) ha mantenuto la Maglia Rosa di leader della classifica generale, nonostante sia stato coinvolto in una caduta nella volata finale. Seguiranno le interviste della conferenza stampa.

RISULTATO FINALE

1 – André Greipel (LOTTO SOUDAL) in 4h19’42”, media 42,279 km/h

2 – Matteo Pelucchi (IAM CYCLING) s.t.

3 – Sacha Modolo (LAMPRE – MERIDA) s.t.

MAGLIE

MAGLIA ROSA – BALOCCO – Alberto Contador (TINKOFF SAXO)

MAGLIA ROSSA – ALGIDA – André Greipel (LOTTO SOUDAL)

MAGLIA AZZURRA – BANCA MEDIOLANUM – Jan Polanc (LAMPRE – MERIDA)

MAGLIA BIANCA – EUROSPIN – Fabio Aru (ASTANA PRO TEAM)

0eaf481e-709c-4b02-a029-aac598702bd6

Il vincitore di tappa, André Greipel, ha detto:

“Non è stato facile per me dopo un inizio difficile di Giro, ma eravamo qui per questo: vincere una tappa. Devo dire grazie alla mia squadra. Sander Armée ha passato tutto il giorno a tirare. La strategia era quella di essere davanti all’ultima curva, ed Adam Hansen è appunto andato a tirare il gruppo ai 1100m a tutto gas. Greg Henderson mi ha portato fino ai 600m. Di solito il traguardo è troppo lontano ma oggi ho tenuto lo stesso e abbiamo vinto. Siamo davvero contenti per questa vittoria.”

Stefano Feltrin, General Manager della Tinkoff Saxo, ha detto:

“Stiamo verificando la natura delle condizioni di Alberto con il dottore della squadra. Nel frattempo è stato trattato con il ghiaccio per precauzione. Verificheremo le sue condizioni in mattinata.”

T15_MadonnaDC_2_alt

LA TAPPA DI DOMANI

Tappa n. 7 – GROSSETO – FIUGGI – 264km

Percorso

È la tappa più lunga del Giro 2015 con i suoi 264km. Sostanzialmente priva di vere asperità altimetriche, ma caratterizzata da una parte finale abbastanza mossa. Primi 70km sulla strada a scorrimento veloce Aurelia per entrare nella strade maremmane dopo Montalto di Castro e attraversare lungo dolci ondulazioni gli abitati di Tuscania e Vetralla e contornare l’agglomerato metropolitano di Roma. A Monterotondo su un breve strappo è posto il GPM. Superata Tivoli (nella frazione di Ponte Lucano) si affrontano gli ultimi 60km piuttosto articolati e mossi sia altimetricamente che planimetricamente che portano lungo la via Prenestina all’arrivo di Fiuggi.

Ultimi km

Dopo l’abitato di Piglio a circa 15km dall’arrivo da segnalare una svolta a U che immette in una breve discesa (strada a volte leggermente ristretta) portando la corsa sulla strada nuova Anticolana dove si affrontano gli ultimi 10km caratterizzati da leggere salite. Superata la galleria di Monte Porciano (672m – rettilinea in leggera salita) dove sono situati i 5km all’arrivo, si raggiunge la statale Prenestina per strade larghe e ben pavimentate sempre in leggera salita. All’ingresso dell’abitato di Fiuggi svolta a sinistra e pendenze attorno al 2% fino all’ultimo chilometro, dove la strada si fa leggermente più ripida. La retta di arrivo di 350m è larga 7m su asfalto in leggera salita (3-4%).