Granfondo: presentato il circuito Umbria Green Cycle

Granfondo: presentato il circuito Umbria Green Cycle

25/01/2012
Whatsapp
25/01/2012


[COMUNICATO STAMPA]
Granfondo: presentato il circuito Umbria Green Cycle

PERUGIA – Presentata nei giorni scorsi all’hotel Lo Spedalicchio di Ospedalicchio di Bastia Umbra la prima edizione del circuito granfondistico Umbria Green Cycle, che intende promuovere la partecipazione del movimento ciclistico umbro e dare ampio spazio alle società, premiando la partecipazione. Oltre ai singoli atleti, saranno dunque le società le grandi protagoniste delle premiazioni finali. Cinque le prove: il 26 febbraio a Terni il Trofeo dell’Amore, l’11 marzo a Montefalco La Sagrantino, il 1 maggio a Ponte San Giovanni Le strade di San Francesco, il 3 giugno a Spello la StraSubasio e il 26 agosto a Marsciano la Gf del Monte Peglia – Trofeo Il Presidente. Ci sarà poi una gara jolly, la cicloturistica I Borghi più belli d’Italia, che assegnerà punti di partecipazione validi solo per la classifica di società. La manifestazione si terrà a Spello il 23 settembre.

Numerosi i rappresentanti di società umbre intervenuti alla presentazione insieme al presidente regionale della Federciclismo Carlo Roscini. Ovvia la soddisfazione degli organizzatori delle diverse manifestazioni per essere riusciti a mettere in piedi questo circuito e per il numero di società intervenute al vernissage.

«Si è portata avanti un’iniziativa che lega tutte le granfondo e mediofondo regionali in un circuito – commenta il presidente regionale della Federazione Ciclistica Italiana Carlo Roscini – che ha lo scopo di promuovere l’attività soprattutto all’interno della regione, stimolando la partecipazione dei nostri tesserati. La presenza di molti dirigenti di società dimostra l’attenzione verso quest’iniziativa e il loro entusiasmo sarà il miglior modo per divulgarla». Più che positivi, infatti, sono stati i commenti dei presenti, come quello di Dionisio Marsili del Gs Metelli: «Avete fatto grandi cose e queste gare sono già tutte nel nostro calendario». Così il presidente della Ciclorapida Alberto Stefanecchia: «Creare un circuito di manifestazioni contribuisce sia a migliorare la qualità delle stesse sia ad aumentare il coinvolgimento delle società e degli atleti partecipanti, accrescendo quindi l’importanza degli eventi. Il lavoro sinergico di più società del territorio non può che migliorare il movimento sportivo regionale». Questo il commento di Auro Santinelli, presidente del Gs Avis Foligno: «Un’iniziativa degna di lode che contribuirà senza dubbio a una migliore scoperta del territorio umbro. Io stesso, pur andando in bici dagli inizi degli anni Settanta, non conosco tutte le bellezze che la nostra regione offre». Così Fabio Roscini Vitali, vicepresidente dell’Umbra Group Racing: «Un’iniziativa molto interessante e importante per promuovere sia il territorio sia il movimento ciclistico regionali. Spero che sia solo il primo passo verso un grande successo, ovviamente da costruire nel tempo, passo dopo passo». Così Antonio Monarca del Team Fausto Coppi Fermignano: «Sono contento di vedere tutte le granfondo umbre unite in un solo circuito e sono convinto che il progetto centrerà l’obiettivo». Così Nicola Checcarelli della Testi Cicli: «Credo che sia un’iniziativa importante, perché si è finalmente riusciti a mettere in piedi un qualcosa che unisce tutte le diverse manifestazioni fondistiche umbre della Federazione. Ciò aumenterà l’appeal sia per gli umbri sia per i gran fondisti di fuori regione, che saranno senza dubbio maggiormente incentivati a partecipare. Un altro aspetto importante è che la riuscita di ogni manifestazione dipenderà da quella di tutte le altre e ciò sarà di certo uno stimolo importante a fare il meglio possibile. Questo circuito avrà una grande valenza anche dal punto di vista della promozione del territori o e del turismo, in quanto saranno toccate alcune delle più belle zone della regione». Questo il commento di Francesco De Luca della Grifo Bike Perugia: «Finalmente è nato un circuito umbro che non guarda solo all’agonismo ma anche a coloro che amano pedalare “senza fretta” e ammirare le bellezze e i splendidi panorami della nostra regione. La partenza libera darà la possibilità di pedalare insieme, anche nell’ambito della stessa squadra, divertendosi senza pensare all’agonismo e alla classifica. Sarebbe l’ideale che questi percorsi venissero poi tabellati e segnati sulle cartine turistiche per coloro che vengono in Umbria. Questo circuito potrebbe essere dunque un passo importante per far conoscere sempre di più i bellissimi percorsi che offre la nostra regione». E poi il commento di Roberta Chiappini, atleta della Cicli Clementi: «Mi auguro che questo circuito sia un’occasione per dare più spazio al movimento femminile. E’ infatti da tempo che io e altre cicliste chiediamo una partenza separata, dopo gli uomini, così da poter gareggiare e confrontarci tra di noi».
Era presente tra gli ospiti anche il presidente dell’associazione dei Borghi più Belli d’Italia Fiorello Primi: «Credo che sia un’operazione molto interessante sia dal punto di vista della promozione del ciclismo per tutti sia dell’Umbria, che potrà così essere vista sotto il profilo migliore, che è quello paesaggistico e ambientale. Quindi sono convinto che nei prossimi anni questo vero e proprio prodotto turistico, culturale e sportivo porterà notevoli benefici alla crescita di un turismo sostenibile e duraturo, che è una delle carte vincenti per lo sviluppo anche economico della regione. Nell’ambito di questo circuito la cicloturistica dei Borghi più Belli d’Italia è un po’ la ciliegina di una torta che mi auguro molte migliaia di appassionati possano gustare nei prossimi anni».

Tutte le info sul sito www.umbriagreencycle.it.

AGONISMO – L’Umbria Green Cycle darà a tutti gli amanti dell’agonismo la possibilità di darsi battaglia lungo i percorsi più belli e di scalare le salite più impegnative del Cuore Verde d’Italia. Potranno partecipare tutti i cicloamatori di ambo i sessi, italiani e stranieri, che abbiano compiuto il 19° anno di età, tesserati alla Fci, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni e a federazioni straniere riconosciute dall’Uci in regola con il tesseramento per l’anno 2012. Le classifiche saranno distinte in una di granfondo e in una di mediofondo e per ciascuna verranno premiati i primi tre atleti di ogni categoria. Per le classifiche finali dovrà essere effettuato uno scarto sul totale delle prove organizzate (esclusa la granfondo cicloturistica).

CAMPIONATO REGIONALE – Ai primi di ogni categoria, tesserati con una società umbra Fci, saranno assegnati il titolo e la maglia di campioni regionali granfondo e mediofondo al netto dello scarto di una prova sul totale di quelle organizzate. La grande novità è il ritorno del Campionato regionale Granfondo.

CICLOTURISMO – L’Umbria Green Cycle nasce con l’intento di coinvolgere i tanti cicloturisti che amano pedalare “senza fretta” e assaporare così i colori e i profumi del Cuore Verde d’Italia. Da qui nascono la TerniLonga, la SagraLonga, la FrancyLonga, la CicloLonga, la PegliaLonga e la BorghiLonga: i cicloturisti, ma anche i cicloamatori a cui non interessa l’agonismo, potranno affrontare con partenza libera, prima del via ufficiale, uno qualsiasi dei percorsi previsti dalle singole manifestazioni. Un’occasione imperdibile, questa, per affrontare con tutta calma i percorsi più suggestivi dell’Umbria.

SOCIETA’ – Per ogni atleta, sia cicloamatore sia cicloturista, regolarmente arrivato verrà assegnato alla rispettiva società di appartenenza un punto. Al termine del circuito saranno premiate le prime quindici società classificate.

ABBONAMENTO – Sarà possibile sottoscrivere un abbonamento per le cinque manifestazioni (la gara jolly non è compresa) fino al 15 febbraio al costo di 100 euro per gli agonisti e di 85 euro per i non agonisti che sceglieranno la partenza libera. Gli abbonati agonisti avranno diritto all’inserimento nella griglia a loro riservata. Chi è già iscritto a una granfondo del circuito Umbria Green Cycle o chi ha effettuato l’iscrizione per la stessa granfondo in un altro circuito può defalcare dalla quota abbonamento 20 euro per ogni granfondo.

LE MANIFESTAZIONI – Ad aprire il circuito sarà domenica 26 febbraio il 3° Trofeo dell’Amore – Granfondo Francesco Cesarini che, organizzata a Terni dall’Asd il Salice, prevede la granfondo di 126 chilometri e la mediofondo di 88 chilometri. Gli atleti attraverseranno i comuni di Narni, Sangemini, Montecastrilli, Baschi, Avigliano Umbro, Amelia, Montecchio e Todi. Importante novità del 2012 è la nascita della TerniLonga: partenza libera per tutti coloro che non hanno velleità di classifica individuale, mentre saranno fondamentali per la classifica di società. Gli atleti che opteranno per la TerniLonga potranno partire liberamente dalle 8 alle 8,45 e oltre ai due percorsi già citati, i meno allenati troveranno un terzo percorso di 60 chilometri. Partenza ufficiale alle 9,30.

Domenica 11 marzo ci si sposterà a Montefalco per la 6^ La Sagrantino, organizzata dalla Ciclo Eventi. La manifestazione prevede due percorsi: la granfondo di 135 chilometri (partenza alle 9,30) e la mediofondo di 96 chilometri (partenza alle 9). La Sagrantino, che attraversa il territorio dell’Unione dei Comuni Terre dell’Olio e del Sagrantino, lancia quest’anno la SagraLonga: partenza libera dalle 7,30 alle 8,30 con possibilità di affrontare sia il lungo sia il medio, oltre a un percorso corto di 60 chilometri. Per chi sceglierà la SagraLonga ci saranno un’abbondante colazione prima della partenza e ricchi ristori a base di prodotti tipici umbri lungo i percorsi. La granfondo di 135 chilometri presenta 2.300 metri di dislivello. Si arriverà sempre in piazza, ma scalando il Colle di Montefalco dalla parte di San Clemente.

Martedì 1 maggio tutti a Ponte San Giovanni per la 3^ Granfondo Le Strade di San Francesco, organizzata dal Team Bike Ponte. Ospite d’onore sarà Francesco Moser. Due i percorsi: il lungo di 138 chilometri e il corto di 94 chilometri. Due le partenze: per i mediofondisti alle 9 e per i granfondisti alle 9,10. Anche per la manifestazione ponteggiana è prevista la partenza libera (FrancyLonga) dalle 7,30 alle 8,30 su entrambi i percorsi. Diverse le novità in materia di tracciati. Nel corso della manifestazione i partecipanti attraverseranno i territori dei comuni di Perugia, Gubbio, Bastia Umbra, Assisi, Cannara, Bettona e Torgiano. Il Team Bike Ponte sta anche studiando premiazioni ancora più ricche per le società.

Il 3 giugno appuntamento a Spello con la 1^ Granfondo StraSubasio – Terre di Assisi, organizzata dall’associazione Ancora. Questa manifestazione si presenta con un percorso che dalla pianura umbra si concluderà in cima al Monte Subasio dopo aver percorso le strade francescane e l’antica Flaminia. Si tratta di un tracciato che nel finale presenta l’ascesa alla chiesa di Madonna della Spella. Tre i percorsi: lungo di 123,5 chilometri, medio di 95 chilometri e corto di 47,3 chilometri. Oltre alla partenza tradizionale con griglie prestabilite, ci sarà la CicloLonga – Strada dei vini del Cantico e del Monte Subasio: su tutti e tre i percorsi sarà possibile la partenza libera dalle 7 alle 7,45. Il corto potrà essere affrontato solo da chi sceglierà la partenza libera. Gli agonisti, invece, prenderanno il via alle 8,30. Il tratto finale da Valtopina a Madonna della Spella, cronometrato a parte, costituirà la Cronoscalata del Monte Subasio, valida come prova unica di Campionato Umbro a Cronometro in Salita.

Il 26 agosto la carovana dell’Umbria Green Cycle farà tappa a Marsciano per l’8° Trofeo il Presidente – 4^ Granfondo del Monte Peglia, organizzato dalla Marsciano Bike. Due i percorsi: il lungo di 142 chilometri e il corto di 96. Partenza alle 8,30 dal parco Ammeto. Anche qui prevista la partenza libera (PegliaLonga) per entrambi i percorsi dalle 6,45 alle 7,45. Il comitato organizzatore sta lavorando ad alcune modifiche sul tracciato sia del lungo sia del corto. Nel corso delle loro pedalate i partecipanti toccheranno località come Quadro, Ospedaletto, Montegabbione, Montegiove, Pornello e Morcella. La parte senza dubbio più caratteristica del percorso è rappresentata dall’ascesa al Monte Peglia e dal successivo tratto che, attraversando le secolari pinete del Peglia, scenderà fino a Fabro.

La gara jolly di questo circuito si terrà il 23 settembre a Spello e sarà organizzata dal Team Maté. Si tratta della 2^ cicloturistica I Borghi più Belli d’Italia. La manifestazione partirà da Spello e toccherà i borghi di Bevagna, Montefalco e Trevi per un totale di circa 90 chilometri. Prevista anche qui la partenza libera con la BorghiLonga.


 

POTRESTI ESSERTI PERSO