Il percorso del Tour de France 2020

36

 

Percorso del prossimo Tour come da attese: una sola cronometro individuale (in salita) di 36km, tappe corte (una media di 160km, una sola oltre i 200km) e tanta tanta salita, a cominciare dalla seconda tappa, con due salite a oltre 1500mt per una prima settimana durissima, come forse mai a memoria. Planche des Belles Filles al penultimo giorno, montagna prima dei Pirenei e poi 4 giorni sulle Alpi per un totale di 8 tappe di montagna. Tante tappe per sprinter (6), molte più di quanto si pensava.

Nel complesso un Tour per scalatori come mai nella storia.

27/06 Nizza-Nizza 156 km

28/06 2. Nizza-Nizza 187 km

29/06 3. Nice-Sisteron 198 km

30/06 4. Sisteron – Orcières-Merlette 157 km

01/07 5. Gap-Privas 183 km

02/07 6. Le Teil – Mont Aigoual 191 km

3/07 7. Millau-Lavaur 168 km

04/07 8. Cazères-sur-Garonne – Loudenvielle 140 km

05/07 9. Pau-Laruns 154 km

06/07 riposo

07/07 10. Le Château d’Oléron – Saint-Martin-de-Ré 170 km

08/07 11. Châtelaillon-Plage – Poitiers 167 km

09/07 12. Chauvigny-Sarran 218 km

10/07 13. Châtel-Guyon – Puy-Mary 191 km

11/07 14. Clermont-Ferrand – Lyon 197 km

12/07 15. Lyon – Grand Colombier 175 km

13/07 riposo

14/07 16. La Tour-du-Pin – Villard-de-Lans 164 km

15/07 17. Grenoble-Col de la Loze 168 km

16/07 18. Méribel – La-Roche-sur-Foron 168 km

17/07 19. Bourg-en-Bresse – Champagnole 160 km

18/07 20. Lure – La Planche des belles filles (crono individuale) 36 km

19/07 21. Mantes-la-Jolie – Paris 122 km

 

Commenti

  1. Ser pecora:

    Non è nemmeno una cronometro normale. La strada sale costantemente per i primi 25km e finisce con 5,5km all'8,5%....



    Nelle crono normali normalmente e giustamente prevalgono i cronoman, Io ho qualche dubbio che questa tappa possa essere vinta da un Martin, Küng, Campanaerts & c.
    Un po' come la tappa al Giro con il S.Luca...col finale al 16%...sono tappe in cui uno corre da solo ok...
    Ma non è nemmeno una crono per scalatori, visto che nei primi 30 km potrebbero benissimo prendere 2’ e non riuscirli a recuperare in salita.
    Roglic e Dumulin, oltre a Froome sono favoriti di sicuro.
    Ma è alla penultima tappa, se uno è cotto non arriva in cima.
  2. Ser pecora:

    Secondo me in salita in 5km 2' anno scalatore li recupera ampiamente ad uno specialista. Perché non si parla solo dei candidati alla vittoria finale, significa anche che i cronoman ormai son relegati ad essere gli unici corridori impossibilitati a vincere un tappa....
    Magari un cronoman puro come Denis o Campenaerts (senza cambi bici), arrivandoci riposati perché fuori classifica, potrebbero dir la loro.
    Potrebbe essere una crono equilibrata aperta a molti.
    Certo che hai ragione, i cronoman puri non hanno nessuna tappa da giocarsi in esclusiva.
  3. rebus:

    Però è buffo... per andare da Parigi a Nizza in marzo ci mettono otto giorni, per tornare indietro a luglio ci mettono tre settimane, sarà il caldo!

    (ovviamente è una battutaccia) :mrgreen:
    Ma perché da Parigi a Nizza è tutta discesa, a ritorno risalgono a nord :))):
Articolo precedente

Froome pensa solo al Tour 2020

Articolo successivo

Ciclomercato: la Bahrain-Merida fa la spesa

Gli ultimi articoli in News