Juan José Amador (Manzana Postobon) positivo

Juan José Amador (Manzana Postobon) positivo

20/05/2019
Whatsapp
20/05/2019

Juan José Amador è stato trovato positivo ad uno steroide il 22 ottobre 2018, il boldenone e quindi sospeso dall’UCI. Con lui tutta la sua squadra, la Manzana Postobon, essendo il secondo corridore della stessa ad essere trovato positivo in meno di 12 mesi.

Come recita l’articolo 7.12.1 del codice antidoping, una squadra con due o più positività in meno di 12 mesi viene sospesa da un minimo di 15 ad un massimo di 45 giorni. La durata dipenderà ora dalla commissione antidoping dell’UCI, che dovrà anche attendere le controanalisi sul campione B di Amador.

E’ tutto il ciclismo colombiano però ad essere sotto i riflettori dell’antidoping, visto che anche un altro corridore è stato sospeso: Alex Norberto Cano Ardila, della squadra Coldeportes Zenu, per anomalie sul passaporto biologico. Oltre a quelle del 2018 di Jarlinson Pantano (Trek), Wilmar Paredes Zapata Manzana Postobon, appunto), Geraldine Hurtado e Fernando Puerta Zapata, a cui si aggiunge il Costa Rica, che nel suo piccolo contribuisce con: Eddie Godinez, Roman Villalobos, Robert Nunes. Questo solo per citare i sospesi.

Curioso il tweet di Jarlinson Pantano a proposito:

 

6
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
6 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors
Rcafelatsamuelgoljan80A Recent comment authors
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
A
Member
aetius

bel fenomeno lui e soprattutto l’altro fenomeno di Pantano

jan80
Member
jan80

credo che Pantano con quel tweet volesse intendere…….che sono tutti dopati,non solo quelli della sua squadra

Andrea Sicilia
Editor
jan80

credo che Pantano con quel tweet volesse intendere…….che sono tutti dopati,non solo quelli della sua squadra

Sicuramente intendeva proprio quello. L'uci se la starebbe prendendo solo con loro colombiani. Che poi abbia o meno ragione è tutto da vedersi.

jan80
Member
jan80
samuelgol

Sicuramente intendeva proprio quello. L'uci se la starebbe prendendo solo con loro colombiani. Che poi abbia o meno ragione è tutto da vedersi.

una cosa pero' secondo me e' certa…….non ha iniziato a doparsi questi ultimi mesi,non credo che in Iam quando andava veramente forte andasse pane e acqua,mentre in Trek probabilmente era piu' controllato ed hanno capito che il suo motore fosse finto,percui un anno e via.
Credo che soprattutto i grandi team,non vogliano motori troppo finti……meglio spendere piu' soldi ma avere corridori seri

cafelat
Member

Oltre hai citati si deve aggiungere Molano della UAE che è stato sospeso dalla squadra per valori anomali!
Pantano è "ironico" ma sembra proprio che l'UCI abbia preso di mira la Colombia. Vedremo se questo "accanimento" avrà influsso sulle prestazioni dei colombiani nelle prosieguo della stagione…

R
Member
routa bucata

Tweet stupido, punto.