La Deceuninck-Quick Step ha denunciato Dylan Groenewegen

La Deceuninck-Quick Step ha denunciato Dylan Groenewegen


Piergiorgio Sbrissa, 13/11/2020

In un’intervista al quotidiano belga Het Nieuwsblad, Patrick Lefévère, Team Manager della Deceuninck-QuickStep ha rivelato che ha denunciato Dylan Groenewegen (Lotto-Jumbo) per la caduta in cui è rimasto coinvolto e ferito Fabio Jakobsen.

La denuncia è stata depositata assieme all’assicuratore Europe Assistance presso la giustizia polacca. Secondo il quotidiano belga anche lo stesso Jakobsen potrebbe depositare una denuncia, questa volta nei Paesi Bassi.

Lefévère ha aggiunto anche che vorrebbe delle misure di sicurezza migliori per i corridori, evocando la possibilità che siano interpellati degli esperti indipendenti per giudicare il buon svolgimento degli sprint, suggerendo che questi siano diretti dagli “sprinter più sporchi della storia”, in quanto “i migliori rangers sono stati spesso prima dei bracconieri”. Lefévère ha anche suggerito che siano formati dei giudici per l’utilizzo della VAR e che siano migliorate le transenne ed i sistemi di allerta delle curve pericolose.

Commenti

  1. L'assicurazione deve pagare fior di risarcimenti e cerca di rivalersi su qualcuno. Spero che Lefevre sia consapevole che si tratta di un vaso di Pandora, e che domani potrebbe essere un suo corridore a doversi difendere in un tribunale per aver causato incidenti.
    .
    @longjnes la volontarietà o meno non incide se non marginalmente sul piano legale, nè dal punto civile che soprattutto da quello penale.
  2. longjnes:


    longjnes:


    @samuelgol il senso era che anche se non lo fai apposta a buttare uno per terra rimane comunque un reato, ovviamente punito in modo meno serio ma sempre un reato, non è che se non l'hai fatto apposta non ti possono denunciare o chiederti i danni.

    @longjnes questo però è un altro discorso, che personalmente condivido ma che è cosa diversa dal considerare la volontarietà o meno.
  3. sembola:

    @samuelgol il senso era che anche se non lo fai apposta a buttare uno per terra rimane comunque un reato, ovviamente punito in modo meno serio ma sempre un reato, non è che se non l'hai fatto apposta non ti possono denunciare o chiederti i danni.
    E invece nello sport non sempre. Almeno in Italia non sempre. Lì in Polonia (il reato sottostà alla legge polacca, luogo dove è avvenuto il fatto) non lo so.
    In Italia, ad esempio, un fallo di gioco, può non comportare le lesioni colpose:
    https://www.filodiritto.com/calcio-cassazione-penale-lantigiuridicita-del-fallo-e-la-scriminante-dellaccettazione-del-rischio#:~:text=La%20Corte%20Suprema%20di%20Cassazione,reato%20di%20lesioni%20personali%20colpose.