La volata per la Milano-Sanremo di Degenkolb

La volata per la Milano-Sanremo di Degenkolb

22/03/2015
Whatsapp
22/03/2015

1b7a4c49-e01d-41ef-9261-125b3b36e660

 

Sanremo, 22 marzo 2015 – Il corridore tedesco John Degenkolb (TEAM GIANT – ALPECIN) ha vinto in volata la 106a edizione della Milano – Sanremo, battendo sulla linea d’arrivo di Via Roma il vincitore della scorsa edizione, il norvegese Alexander Kristoff (TEAM KATUSHA), e l’australiano Michael Matthews (ORICA GREENEDGE).

ORDINE D’ARRIVO

1 – John Degenkolb (TEAM GIANT – ALPECIN) in 6h46’16” media 43,272 km/h

2 – Alexander Kristoff (TEAM KATUSHA) st

3 – Michael Matthews (ORICA GREENEDGE) st

8936501f-618c-4533-92f2-ea6003a837af

LE DICHIARAZIONI DEL VINCITORE

Lo sprint finale: “E’ stata emozione pura. In un primo momento non riuscivo a crederci. 50m prima della linea ho pensato che non sarei stato capace di battere Alex [Kristoff] perché era partito davvero forte. Ma ho continuato a credere in me stesso. C’era ancora differenza di potenza e velocità, ma poco prima della linea lui ha finito il gas e sono riuscito a vincere. Ho pensato all’anno scorso, quando ho avuto le lacrime agli occhi perché ho avuto la più grande delusione nel ciclismo della mia vita [NDR: ha finito 39° a 1’54 “]. Quest’anno ho avuto le lacrime agli occhi perché sono riuscito ad impormi. È bellissimo.”

Restare calmi e invisibili fino a Via Roma: “Questo è il trucco in una gara davvero speciale. Si parte da Milano e già in zona neutra tanti ragazzi sono nervosi. La cosa più importante è rilassarsi, mantenere la calma, salvare le gambe, salvare le gambe e salvare le gambe fino alla Via Aurelia. Bisogna posizionarsi bene: non troppo avanti e non troppo indietro. Bisogna trovare l’equilibrio. L’abbiamo fatto davvero bene oggi con tutta la squadra che mi ha posizionato perfettamente e sono davvero orgoglioso di loro.”

Esperienza: “L’esperienza è molto importante. Ho avuto bisogno di quattro anni per acquisire l’esperienza necessaria. Si può parlare con altri e avere buoni consigli ma credo che bisogna farsi la propria esperienza correndo e anche maturando delusioni come l’anno scorso. “

Non tra i favoriti: “Io credo veramente che non sia stato uno svantaggio. Mi sono preparato molto bene in inverno e sono entrato in forma al momento giusto. Anche se la settimana scorsa non abbiamo ottenuto i risultati dell’anno scorso alla Parigi – Nizza, non siamo impazziti per non aver vinto una tappa. Sappiamo che nel ciclismo tutto può succedere. Sapevo che la mia forma era buona è mi sono focalizzato per essere al 100% sulla Milano – Sanremo. Siamo arrivati giovedi e  venerdì ho fatto una lunga pedalata. Ho fatto la stessa cosa negli ultimi tre anni, con la differenza che quest’anno ho vinto. “

Un anno incredibile: “Il 2 gennaio ha cambiato tutta la mia vita [John e sua moglie Laura sono diventati orgogliosi genitori di Leo Robert Degenkolb] e l’ha resa completa. Ho appena parlato con mia moglie al telefono e mio figlio stava dormendo al momento della vittoria. Forse non gli è andata poi così male… Vedremo cosa succederà ora. Ho quattro settimane davvero dure davanti a me, ma io sono mentalmente pronto per i prossimi appuntamenti. Faremo di tutto, di gara in gara, per ottenere i migliori risultati.”

aa422875-bfe3-44ec-b7ef-dca5000ceaa4