Report antidoping 2018: Italia il Paese con più positivi

Report antidoping 2018: Italia il Paese con più positivi

Staff, 21/12/2019
Staff, 21/12/2019

È uscito stanotte il report dell’agenzia antidoping WADA riguardante i controlli fatti nel 2018 (lo trovate qui). Come riferisce il Corriere:

delle 1.459 positività accertate in quella che è l’ultima stagione scrutinata dagli analisti dell’Agenzia, commesse in 93 sport da atleti di 114 nazioni, ben 171 sono attribuite ad atleti italiani. La Francia ci segue ben staccata a quota 128 seguita da Stati Uniti (103), Brasile (84), Russia (82), Cina (62), India (57). Ancora più staccati Belgio, Spagna e Sudafrica. Due le ragioni di questo poco invidiabile primato. La capillarità dei controlli in Italia sugli sport cosiddetti minori da parte dei Nas e di Nado Italia e, purtroppo, la grande quantità di positivi a livello amatoriale sia negli sport di resistenza che in quelli di forza, sia a livello giovanili che tra atleti molto maturi. Le positività globali sono in forte crescita rispetto al 2017 ma non arrivano ai livelli record del 2015.

Magra consolazione: il body building precede l’atletica leggera e il ciclismo nel triste primato .

Commenti

  1. Maurolic:

    AH AH AH AH AH AH AH Bellissimo, ma certo, perchè leggi la Treccani ed esprime la nostra CULTURA, che è quello che ti sto dicendo.

    Ma sei vai ad esempio sul sito del Council of Europe, questa è la definizione che si da di Sport.

    "Sport" means all forms of physical activity which, through casual or organized participation, aim at expressing or improving physical fitness and mental well-being, forming social relationships or obtaining results in competition at all levels.

    Noti la differenza?
    Ed in questo caso, il Jogging è uno sport.... ma non potrebbe essere altrimenti.
    quando ci si arrampica palesemente sui vetri escono post come i tuoi
  2. Maurolic:

    Ricapitoliamo.
    Io ho detto che in Italia il concetto di Sport è legato al concetto di competizione, all'estero non è così.

    Ho riportato la definizione che viene data dal CoE di Sport.

    "Sport" means all forms of physical activity which, through casual or organized participation, aim at expressing or improving physical fitness and mental well-being, forming social relationships or obtaining results in competition at all levels.

    Traduco per chi non conosce l'inglese.

    Sport è tutte le forme di attività fisica che, attraverso la partecipazione da soli o in gruppo, puntano ad esprimere ed aumentare le capacità fisiche e il benessere mentale, creare relazioni sociali o raggiungere risultati nelle competizioni di tutti i livelli.

    Non a caso le competizioni sono messe alla fine della frase, dopo un bellissimo "O".

    Io, quindi non stravolgo un bel niente. Riporto solo quello che è il concetto di Sport in molte culture.

    Poi se vogliamo parlare di Sport ed educazione, inviterei ad andare a vedere una partita di calcio di pulcini.
    Credo che Gomorra faccia meno danno.
    Effettivamente in alcuni casi si assiste a scene abominevoli da parte di alcuni genitori. Ebbene, io penso che chi ha praticato uno sport nel rispetto delle regole, degli avversari e dei compagni, non si comperterà mai in quel modo. Altro chi ha inteso l'agonismo come sopraffazione e imbroglio..se poi si intende per sport anche l'invettiva allo stadio o davanti alla tv è un altro discorso. Comunque, come la penso, l'ho scritto nei post precedenti.