Rolland: La risposta di Bernaudeau

Rolland: La risposta di Bernaudeau

14/01/2016
Whatsapp
14/01/2016

Jean-René Bernaudeau, manager della Direct Energie (ex-Europcar) ha risposto ironicamente a stretto giro di tweet all’affermazione di Jonathan Vaughters (Cannondale) sul fatto che Pierre Rolland si allenasse “come nel 1975”:

E’ una cosa meravigliosa, sono molto contento per Pierre, che vincerà senza dubbio il Tour de France di quest’anno, visto quello che ha già  fatto quando era con noi

Ricordiamo che Rolland ha già vinto due tappe al Tour, oltre ad aver terminato svariate volte nella top ten (8° nel 2012; 11° nel 2015 e 10° nel 2015), senza dimenticare il 4° posto al Giro 2014.

maxsportsworldtwo142943

Bernaudeau sembra non aver preso molto bene le parole di Vaughters su cui taglia corto:

E’ divertente vedere sino a che punto ci sia gente che ne sa sempre più di tutti gli altri...”

Allo stesso tempo pare che si tolga pure un sassolino dalla scarpa nei confronti di Rolland:

Lavorava con Jean-Philippe Robert (allenatore personale di Rolland -ndr-) e questo c’era nel suo contratto. Rolland era limitato nelle cronometro e puo’ senza dubbio migliorare in questa specialità, ma soprattutto ha perso regolarmente del tempo nei grandi giri per via delle sue lacune nel posizionarsi in gruppo“.

Cosa questa evidentemente notata anche da Vaughters che ha dichiarato che intende fornire a Rolland un supporto robusto nelle tappe in pianura e di avvicinamento alle salite in particolare con Dylan Van Baarle, Sebastian Langeveld e Jack Bauer:

Rolland non entrava nella top 5 perché iniziava tutte le salite con 10-12 minuti di ritardo sui migliori. Se invece di 10 i minuti fossero 3 diventerà una seria minaccia per il podio“.

220px-Pierre_Rolland_CD_2011

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO