Salite da Allenamento: Passo della Mendola, BZ

Salite da Allenamento: Passo della Mendola, BZ

25/09/2012
Whatsapp
25/09/2012

Claus, alias rapportoagile, è il nostro inviato per questa puntata di salite da allenamento, che questa volta prende in considerazione la salita della Mendola. Senza dubbio la salita più frequentata dai Bolzanini, anche se non proprio attaccata alla città.

Queste le caratteristiche che ne fanno una buona salita da allenamento:

-L’attacco, da dove chi vuole (quasi tutti) prende il tempo è ad Appiano, quindi si hanno una decina di km di riscaldamento nelle gambe provenendo da Bolzano.

-È una salita di 14,8 km molto regolare e pedalabile, senza strappi e rampe eccessivi.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=234790&s=576&uid=721[/img]

-È esposta ad est quindi nei pomeriggi estivi si gode di una buona ombreggiatura, mentre d’inverno partendo nel tardo mattino si sale con un piacevole sole e si può scendere con la funicolare se non si vuole prendere freddo (pochi però lo fanno essendo piuttosto cara).

-Nei periodi pre- e post turismo è poco trafficata (diversamente nella stagione estiva, dove putroppo soprattutto i motociclisti salgono a “manetta”).

In cima al Passo della Mendola ci sono diversi bar con dei tavoli al sole, in cui si può rifocillarsi e condividere le proprie “imprese”.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=234791&s=576&uid=721[/img]

Per i più temerari e allenati si può proseguire la salita fino al Monte Penegal, uno dei posti più belli dell’Arco Alpino dato che offre infatti una visuale a 360° sulle Dolomiti: Il Gruppo del Brenta, il Ghiacciaio dell’Ortles, Il gruppo del Tessa,  le Alpi della Ötztal……insomma vale la pena di fare ancora questi 4 km di fatica; ma questa è fatica vera, perché sono 4 km cattivi!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=234792&s=576&uid=721[/img]

Ci sono due fontane lungo il percorso, che pero’ sono segnalate come “non potabili”, mentre c’è da fare attenzione al distaccamento di pietrame dalla parete rocciosa che sovrasta la strada, dato che è abbastanza instabile soprattutto a primavera grazie ai fenomeni di disgelo.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=234789&s=576&uid=721[/img]

La salita della Mendola essendo frequentatissima è ovvio che sia come consuetudine luogo di confronto cronometrico: pare che i migliori Pro l’abbiano scalata sotto i 30′. I ciclomatori top locali riescono a stare sotto i 40′, mentre un ottimo ciclomatore ci mette tra i 45′ e i 50′.  Tra i 50′ e 1 h è il tempo per un buon cicloamatore.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO