Specialized presenta la nuova S-Works Torch Lace

12

Specialized annuncia il lancio delle nuove scarpe S-Works Torch Lace. Scarpe ad alte prestazioni con chiusura a lacci.

[Comunicato stampa] La S-Works Torch Lace è stata progettata ergonomicamente utilizzando la comprovata metodologia scientifica di Specialized. Come per ogni scarpa prodotta dall’azienda, la S-Works Torch Lace prende spunto dalla tecnologia Body Geometry, che mira a migliorare il comfort, incrementare le prestazioni e ridurre il rischio di infortuni per ogni ciclista.

Una caratteristica distintiva della S-Works Torch Lace è la zona dell’avampiede più larga, che utilizza una forma specificamente progettata, basata su scansioni 3D dei piedi e sui dati Retül. Rispetto alla precedente versione S-Works 7, questa nuova forma dell’avampiede è più ampia di 4 mm nella zona del metatarso, offrendo una calzata più confortevole e adatta alle diverse conformazioni dei piedi.

La tomaia della scarpa presenta una stratificazione a zone, ottimizzata per garantire una tenuta perfetta dei lacci. La sua flessibilità consente di adattarsi alle diverse forme dei piedi, garantendo al contempo una calzata sicura e costante, anche durante lunghe pedalate in sella.

La leggerezza è un altro punto di forza della S-Works Torch Lace. Grazie all’attenzione ai dettagli e al controllo di ogni singolo grammo, questa scarpa pesa appena 200 grammi nella taglia 42. La suola in carbonio, dotata di una struttura interna a “I-Beam”, offre un rapporto ideale tra rigidità e peso, senza sacrificare la resistenza, ottimizzata grazie alla collaborazione con i migliori ciclisti professionisti del mondo.

La S-Works Torch Lace non solo è un capolavoro di ingegneria, ma è anche un’opera d’arte per gli occhi di chi la guarda. Con le sue linee classiche e i colori sobri, questa scarpa si adatta perfettamente sia alle competizioni sia alle avventure in montagna al tramonto.

Rob Cook, Footwear Design Director, ha affermato: “I ciclisti che amano uno stile senza tempo, lo ritrovano attraverso i lacci, ma non debbano sacrificare le prestazioni. Nel creare la S-Works Torch Lace, ci siamo concentrati su un comfort estremo senza compromettere l’elasticità. Il design ingegnerizzato della tomaia consente di regolare la tensione dei lacci a piacimento, ma non si rilassa durante lunghe uscite. L’eleganza e la raffinatezza erano i traguardi che volevamo raggiungere”.

Le scarpe da ciclismo tradizionali spesso causano problemi come intorpidimento dell’avampiede, surriscaldamento dei piedi, affaticamento dell’arco plantare, dolore al ginocchio mediale e laterale, nonché instabilità generale. Tutti questi fattori possono ridurre l’efficienza, la potenza, la resistenza e il comfort del ciclista, e potenzialmente portare a infortuni. Specialized ha affrontato questi problemi tramite il design delle scarpe e ha convalidato le soluzioni attraverso la ricerca scientifica. 

La S-Works Torch Lace è un nuovo punto di riferimento nel mondo delle scarpe da ciclismo, unendo stile senza tempo, tecnologia all’avanguardia e prestazioni eccellenti. Specialized continua a dimostrare il suo impegno costante per offrire prodotti di alta qualità che consentono ai ciclisti di raggiungere il massimo delle loro potenzialità.

Commenti

  1. A me le scarpe coi lacci incuriosiscono per togliere ogni possibile punto di pressione, ma solitamente poco dopo aver iniziato a pedalare devo stringere le scarpe almeno una volta, come se si "sgonfiassero" i piedi con la pedalata, voi lacci temo sarebbe un delirio
  2. andry96:

    A me le scarpe coi lacci incuriosiscono per togliere ogni possibile punto di pressione, ma solitamente poco dopo aver iniziato a pedalare devo stringere le scarpe almeno una volta, come se si "sgonfiassero" i piedi con la pedalata, voi lacci temo sarebbe un delirio
    Vallo a chiedere a Pogacar :))): :))): :))): !!! Scherzi a parte; io, per il tuo stesso motivo, le ho prese (Udog Tensione 150€ un prezzo per nulla esorbitante) e mi ci trovo a meraviglia, bisogna solo fare qualche prova per quanto stringere i lacci nei vari punti. Quando le tolgo allento le prime due file, ci vuole solo un po'di pratica per acquisire la sensibilità sullo stretta di allaccio poi te ne dimentichi! Chiaro che a fine giro un po' si sono allentate ma, se come me sei fautore della sosta caffè, a metà giro le stringi.....ho anche un paio di Spiuk Aldama con Boa e Fizik Artica con chiusura a cordino e cerniera ma non mi trovo male con nessun sistema. Per quanto riguarda le scarpe in oggetto sono belle ma non più della DMT o di altre coi lacci....per il prezzo no comment tanto qualsiasi novità, dalle scarpe alle selle se non costa più di 300€ non le mettono in commercio........
Articolo precedente

Disponibile la Canyon Aeroad CFR MVDP

Articolo successivo

Pello Bilbao vince la tappa e guadagna in classifica

Gli ultimi articoli in News