[Test] Borsa BLS Veloracing

[Test] Borsa BLS Veloracing

27/11/2017
Whatsapp
27/11/2017

Black Line Sprinting (BLS) è un marchio Sudafricano fondato da due pistard nel 2016, il quale produce abbigliamento ed accessori per ciclismo su pista e strada. Ci hanno mandato per un test la loro borsa BLS Veloracing.

Si tratta di una borsa da 56lt che si divide in 3 scomparti tramite un divisorio interno che si fissa alle pareti della borsa con delle fasce in velcro.

Compresa con la borsa ci sono 2 sacchetti rossi per le scarpe e la biancheria sporca ed un contenitore per accessori come pompetta, camere d’aria, multitool, etc…

Nella parte frontale c’è posto per il contenitore accessori ed il casco, mentre negli altri scomparti c’è posto per le scarpe ed eventuali borracce, vista la conformazione “in verticale”. Vestiti di ricambio, mantelline, etc.. si posano praticamente sopra il casco. Nella descrizione dal loro sito si dice che lo spazio del vano casco è sufficiente anche per uno da cronometro, ma secondo me è già molto giusto per un casco semi-aero un po’ allungato. Ad esempio il Giro Aerohead non ci sta, se non prendendo tutto lo spazio del vano per lungo.

La costruzione è buona, anche se i materiali non sono particolarmente ricercati. Robuste le zip. Nel complesso una ottima borsa per la giornata di gara dove riporre tutto quello di cui si necessiterà per la corsa. Personalmente non amo molto la forma “cubica”  (46 x 35 x 35 cm) perché non molto pratica durante il trasporto. Preferisco quella a parallelepipedo, allungata, che consente migliore mobilità.

Abbastanza sorprendente il prezzo, di 185 dollari statunitensi, 155euro al cambio odierno, pur comprensivi di spedizione, che mi sembrano decisamente fuori target per la qualità e quello che offre il prodotto.

Sito BLS

 

12
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
8 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
[Test] Zaino BLS Veloracing | BDC-MAG.com | Bici da corsaZfaberfortunaePierluigi62 Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
D
Guest
Deciso

…si 155 euro..bonanotte,

Sales in ITaly : 0

N
Guest
Nefranco

Una spirale di prezzi senza senso. Da Decathlon comprai l’equivalente a 20 euro.

A
Guest
Ale MN

Prezzo decisamente alto… però conosco parecchie persone che la stessa borsa, con scritto sopra magari Rapha, l’avrebbero comprata (anche più cara…).
Se non hai il marketing… non puoi proporre prodotti simili a prezzi così esorbitanti…

Piergiorgio Sbrissa
Guest
Piergiorgio Sbrissa

Il “marketing” non è solo mettere una bella etichetta sopra qualcosa a caso…

A
Guest
Ale MN

Un buon marketing per me è saper vendere un prodotto. E in questi ultimi anni penso si sia assistito a fenomeni di ottimo marketing che vende a prezzi esorbitanti prodotti che, nell’interezza della catena produttiva, non corrispondono al loro reale valore. Ma siccome il valore di un prodotto lo fa il mercato (o il marketing) ormai ci siamo assuefatti in molti al fatto che se un prodotto è fatto da X, allora è un ottimo prodotto, a prescindere da quello che sia il suo “reale” valore (non parlo di mettere etichette su cose a caso…la mia era un’osservazione/battuta…). Ovviamente è… Read more »

Piergiorgio Sbrissa
Guest
Piergiorgio Sbrissa

Ma io sono d’accordo. A parte il fatto che il “reale valore” di un prodotto è quello che include anche l’investimento fatto in marketing (che non è gratis) a monte, ed il valore aggiunto che questo può dare (se fatto bene). Cosa che mi sembra tanti diano per scontata o come una “mezza truffa”. Invece “il marketing” c’è per tutto, bello e brutto, fatto bene e fatto male. Ed è più facile farlo male che bene, altrimenti sarebbe pieno il mondo di miliardari che vendono patacche di successo.

Pierluigi62
Guest
Pierluigi62

Esatto, il marketing funziona se a monte c’è un prodotto valido, questo non è un mondo di gonzi. Io comunque ho optato da anni per Ogio 9, 70 € e quasi quasi ci sta anche la bici.

Fignon
Member
Fignon

Chi fa gare normalmente è iscritto ad un team che, in virtù di ciò, spesso fornisce anche la borsa… o per lo meno, a me è sempre capitato così. Fortunatamente.
Ed in entrambe i casi la borsa aveva lo scomparto inferiore dedicato alle calzature (due o tre paia, ciabatte ecc..).
La borsa in esame non serve a nulla per un amatore: molto meglio un unica borsa capace di contenere anche il necessaire per l’igiene ed il cambio per il dopo gara.

Anonymous
Guest
Anonymous

Volendo si può togliere il divisorio interno, ma non mi pare quello il problema…

Fignon
Member
Fignon

Questo per dire che anche se ci fosse il marchio Rapha (a cui sono abbastanza affezionato) la lascerei dov’è.

Z
Guest
zeppelin

155 euro….?????

trackback

[…] Dopo il test della borsa, BLS Veloracing ci ha inviato anche lo zainetto da loro prodotto per un test, il Veloracing Backpack. […]

 

POTRESTI ESSERTI PERSO