Alejandro Valverde investito in allenamento

Alejandro Valverde investito in allenamento


Piergiorgio Sbrissa, 02/07/2022

Alejandro Valverde (Movistar) è rimasto coinvolto in un incidente questa mattina mentre si allenava con un amico ad Alcantarilla. Trasportato in ospedale rimarrà in osservazione per 24h,, ma per ora sono escluse fratture e lesioni. Anche il compagno di uscita sta bene. Valverde ringrazia dall’ospedale per i messaggi di auguri e dice di stare bene.

Secondo le prime ricostruzioni un veicolo avrebbe investito i due ciclisti e poi si sarebbe dato alla fuga.

 

Commenti

  1. sembola:

    il mio era un discorso generale, legato alla percezione da ciclista/automobilista da un lato e dalla effettiva mortalità sulle strade.



    Vedi sopra, i dati citati riguardano tutte le vittime di incidenti e per tutte le tipologie di mezzo. Il punto non era la pericolosità per i ciclisti ma quella generale, per tutti.

    Se vogliamo valutare il rischio specifico dei ciclisti, sono d'accordo con te che vadano usati dati diversi. La cosa però non è semplice, sia perchè non esiste (a differenza della popolazione o delle auto immatricolate) un dato su quanti siano i "ciclisti", solo stime più o meno affidabili. In più ( e questo è un problema comune al numero delle auto immatricolate) non si ha un dato preciso sul "quanto" vengano usate le bici e quindi diventa difficile "pesare" i dati: il rischio è che chi va a comprare il giornale sul lungomare due settimane all'anno (due ore di utilizzo fuori dal traffico) vada a "pesare" sulle statistiche esattamente come chi fa 10K km (400 ore su strade condivise coi mezzi a motore) o chi ci va al lavoro tutti i giorni (150 ore in traffico urbano).


    EDIT: sono andato a scavare su Eurostat ed in effetti il dato sull'"utilizzo" delle strade esiste anche suddiviso per categoria di veicolo. Purtroppo solo la Danimarca e la Norvegia rilevano e/o comunicano questo dato.
    Ah Ok allora, avevo inteso che le vittime fossero solo i ciclisti
  2. La maggior parte delle ciclabili sono ciclopedonali, e anche le ciclabili per me dovrebbero essere usate non da noi che giriamo a 35/40 km/h e facciamo 10.000 km/anno, ma da chi è, diciamo, meno esperto della guida e che ha bisogno di qualche protezione in più.
  3. Bert5quant1:

    Nel mio piccolo comune, sia nella maggioranza che all'opposizione non mancano avvocati.
    Di fronte ad un problema così grave, fosse qui da me, l'avvocato dello schieramento all'opposizione sarebbe felice di farsene carico e di organizzare
    1) raccolta firme, 2) ev.le denuncia al Comune, 3) eventuale class action, 4) articoli di sputt....nto vario indirizzati allo schieramento di maggioranza.
    Prova a portare un breve scritto e quattro foto a uno dell'opposizione, vedrai che facilmente il can che dorme si sveglia.
    In effetti sarebbe da provare.
    Magari appoggiandosi a qualche associazione ciclistica per facilitare/velocizzare la raccolta firme.
    Non è escluso

    Per quanto riguarda lo sputtanamento...beh in questa città ormai non frega più niente a nessuno. Sono tutti sputtanati, nonostante ciò lì votano lo stesso....su quello nutro poca speranza