Bob Jungels non andrà al Tour per una endofibrosi all’arteria iliaca

Bob Jungels non andrà al Tour per una endofibrosi all’arteria iliaca

Piergiorgio Sbrissa, 19/06/2021

Si allunga la lista di ciclisti affetti da endofibrosi all’arteria iliaca ed in questo caso si tratta del campione lussemburghese Bob Jungels (AG2R-Citroën) che salterà quindi il Tour de France, i campionati nazionali e le olimpiadi.

Il corridore lussemburghese, vincitore della Liegi 2018, ha in effetti come ultima vittoria la crono ai campionati nazionali dell’agosto scorso, da allora il suo rendimento non è stato certo in linea con gli anni precedenti e con le attese della sua squadra, che lo ha selezionato come perno per le classiche delle ardenne e delle gare a tappe. Il suo miglior risultato in questa stagione è il 19° posto al giro di Svizzera.

Jungels è l’ultimo di una lunga lista di ciclisti che in tempi recenti hanno sofferto di questa patologia, basti ricordare Fabio Aru, ma anche Paul Orselin (Total-Direct Energie) e Antoine Duschesne (Groupama-FdJ), ma anche le mountainbikers Sally Bigham e Pauline Ferrand-Prevot.

Un augurio di pronta guarigione.

Commenti

  1. Endofibrosi iliaca: la patologia dei ciclisti dovuta ad un posizionamento errato in bicicletta che provoca la sollecitazione e ispessimento dell'arteria iliaca esterna (zona inguine), con conseguente riduzione del flusso sanguigno alle gambe durante gli sforzi maggiori e notevole dolore.
  2. Splinter76:

    Endofibrosi iliaca: la patologia dei ciclisti dovuta ad un posizionamento errato in bicicletta che provoca la sollecitazione e ispessimento dell'arteria iliaca esterna (zona inguine), con conseguente riduzione del flusso sanguigno alle gambe durante gli sforzi maggiori e notevole dolore.
    Metà anni 90 furono operati qualcosa come 200 Calciatori professionisti alla famosa arteria iliaca.
    Probabilmente anche in quel caso causata da scorretto posizionamento in bici...