Canyon presenta le nuove Endurace CF & AL

34

Canyon rinnova la Endurace CF e AL aggiornandole secondo i dettami più recenti per soddisfare le esigenze del ciclista moderno rendendole più versatili ed accessibili.

[Comunicato stampa] A partire dal suo lancio nel 2014, la Endurace ha aperto un nuovo capitolo per Canyon. Una bici che combinava l’acclamata maneggevolezza e le prestazioni dei modelli da corsa, con una vestibilità ottimizzata per l’endurance in grado di rendere le performace accessibili ad un audience maggiore. Il concetto di inclusività è stato un successo, da quel giorno la Endurace ha permesso ai ciclisti di compiere distanze maggiori più velocemente e in totale comfort.Canyon, Endurace CF

Le nuove ed aggiornate Endurace CF e la Endurace AL sono pronte a scrivere il prossimo capitolo della storia della Endurace. Due bici che sottolineano l’impegno di Canyon a democratizzare le prestazioni, prendendo gli attributi leader e la classe della Endurace CF SLX, e aggiungendo caratteristiche aggiornate che soddisfano le esigenze del ciclista moderno, rendendo l’intero pacchetto più accessibile che mai.

Come riescono i nuovi modelli a raggiungere questo obiettivo? In primo luogo, la Endurace CF e AL hanno lo stesso concetto di Sport Geometry utilizzato dalla Endurace CF SLX – con una posizione di guida più rilassata che riduce il carico su schiena, spalle, braccia e mani del ciclista, consentendo di massimizzare le prestazioni su strada, rimanendo più fresco più a lungo. La capacità di andare su tutti i terreni è un dato di fatto, grazie alla generosa distanza tra i pneumatici di 35 mm. In termini di vestibilità, l’Endurace si rivolge anche a un ampio spettro di ciclisti – con 8 misure di telaio distinte che coprono tutte le taglie, da 150 cm a ben oltre 200 cm. Inoltre, ora è possibile fissare una borsa Canyon LOAD o Canyon x Apidura sul tubo orizzontale, in modo sicuro e senza bisogno di velcro o di cinghie di fissaggio.

La gamma Endurace AL è composta della Endurace 6 equipaggiata con Shimano Tiagra a 1.399€*, e dalla Endurace 7 a 1.699€*. Ci saranno quattro modelli Endurace CF, a partire da €1.999* per la Endurace CF 7 e terminando con la Endurace CF 7 eTap, dotata di cambio SRAM Rival 2×12 completamente wireless, ruote DT Swiss ad alto profilo e gomma Continental Grand Prix 5000 S da 30 mm. 

* Prezzi validi nell’Eurozona

Le nuove Endurace AL e CF saranno disponibili da giovedì 20 gennaio 2022, esclusivamente su canyon.com.

Commenti

  1. sarà che a livello geometrico sono un po' paranoico, ma mi sono riportato il telaio in taglia XL, la mia, sul cad

    Lavorando su angolo piantone e orizzontale virtuale ottengo misure differenti rispetto alla tabella delle geometrie pubblicata

    Le quote sottolineate in rosso sono le mie di posizionamento, in verde la quota fissata ed in giallo quella che dovrebbe tornare
    View attachment


    View attachment


    se utilizzo l'angolo sella di 72,83° come in tabella ottengo un orizzontale virtuale di 610 mm. Se invece utilizzo l'orizzontale virtuale di 584 mm l'angolo sella è di 74,30°

    potenzialmente nel primo caso avrei bisogno di un reggisella in asse, mentre nel secondo di un arretrato

    Nelle MTB, spesso, l'angolo sella effettivo è diverso da quello misurato, per tubi piantone storti per via dell'ammortizzatore o delle gomme di sezione maggiore, ma qui non sembrerebbe

    considerazioni a riguardo?
  2. red.hell:

    sarà che a livello geometrico sono un po' paranoico, ma mi sono riportato il telaio in taglia XL, la mia, sul cad

    Lavorando su angolo piantone e orizzontale virtuale ottengo misure differenti rispetto alla tabella delle geometrie pubblicata

    Le quote sottolineate in rosso sono le mie di posizionamento, in verde la quota fissata ed in giallo quella che dovrebbe tornare
    View attachment


    View attachment


    se utilizzo l'angolo sella di 72,83° come in tabella ottengo un orizzontale virtuale di 610 mm. Se invece utilizzo l'orizzontale virtuale di 584 mm l'angolo sella è di 74,30°

    potenzialmente nel primo caso avrei bisogno di un reggisella in asse, mentre nel secondo di un arretrato

    Nelle MTB, spesso, l'angolo sella effettivo è diverso da quello misurato, per tubi piantone storti per via dell'ammortizzatore o delle gomme di sezione maggiore, ma qui non sembrerebbe

    considerazioni a riguardo?
    ho provato a replicarlo anch'io e effettivamente i conti non tornano, a meno di mettere la lunghezza dell'orizzontale virtuale come lunghezza effettiva del tubo orizzontale e lì i conti tornano.
  3. Barbo:

    ho provato a replicarlo anch'io e effettivamente i conti non tornano, a meno di mettere la lunghezza dell'orizzontale virtuale come lunghezza effettiva del tubo orizzontale e lì i conti tornano.
    esatto, ho ricontrollato, con l'angolo piantone da tabella l'orizzontale effettivo risultante è 1,5 mm meno di quello indicato in tabella
Articolo precedente

SRAM ha acquisito Hammerhead

Articolo successivo

Orbea alza i prezzi 2022

Gli ultimi articoli in News

Attenzione ai siti fake

Nelle ultime settimane sono apparsi online dei falsi siti web creati da truffatori desiderosi di fare…