SRAM ha acquisito Hammerhead

16

SRAM ha annunciato l’acquisizione del marchio di computer da ciclismo Hammerhead. La transazione è stata completata il 30 dicembre. In un comunicato stampa che annuncia l’acquisizione SRAM ha affermato che continuerà a sviluppare la linea di prodotti Hammerhead Karoo inserendolo nel proprio portfolio che include già RockShox, Zipp, i pedali Time Sport, Truvativ e Quarq.

Hammerhead è un marchio straordinario con prodotti pluripremiati e non prevediamo di cambiare nulla nel modo in cui innovano“, ha affermato Clint Weber, vice presidente di SRAM. “Siamo entusiasti di questa acquisizione ed entusiasti che il loro team continuerà a progettare, produrre e vendere unità di tecnologia e qualità massima che funzionano con ogni marca di trasmissione.”

Hammerhead rimarrà un marchio autonomo all’interno del portfolio SRAM e continuerà i rapporti con i propri atleti e squadre sponsorizzate. Lavorerà altresì  con SRAM per “identificare opportunità future”.

SRAM ha affermato che consumatori, rivenditori e distributori possono continuare a utilizzare i tradizionali canali di comunicazione di Hammerhead per le vendite, l’assistenza e la garanzia.

Hammerhead è sempre stato focalizzato sulla costruzione del miglior ciclocomputer del mondo“, ha affermato Pieter Morgan, CEO e co-fondatore di Hammerhead. “L’adesione al portfolio SRAM ci consente di innovare ed espanderci ancora più rapidamente e, in definitiva, di offrire una migliore esperienza di guida per i ciclisti“.

Se la dirigenza di SRAM si è premurata di precisare che i prodotti Hammerhead rimarranno compatibili con ogni tipo di trasmissione c’è comunque da aspettarsi in futuro una maggiore integrazione coi prodotti SRAM, in particolare i gruppi elettronici.

Commenti

  1. Fino a qualche anno fa' avevamo ancora delle certezze: dispositivi ed elettrodomestici che duravano anni senza mai il bisogno di un riavvio. Poi è arrivato Android.
  2. Corvo Torvo:

    Fino a qualche anno fa' avevamo ancora delle certezze: dispositivi ed elettrodomestici che duravano anni senza mai il bisogno di un riavvio. Poi è arrivato Android.
    Si poi si stava meglio quando si stava peggio e non ci sono più le mezze stagioni...
  3. Corvo Torvo:

    Non hai mai provato una android tv, non c'è nulla di male ;-)
    Battute a parte un po' di concorrenza nel settore ciclocomputer non potrà che fare bene.
    Bah ho lavorato per 13 anni con LG, Samsung, Philips e altri produttori...le ho provate quando ancora non esistevano... ;-)
    Comunque come già detto il problema non è Android, oggi come oggi puoi far fare ad un device qualsiasi cosa e ti trovi già tutto praticamente pronto, ma devi essere bravo a blindarlo per fargli fare solo quello che ti interessa per non essere influenzato dalle altre mille funzionalità e in questo caso è abbastanza fondamentale.
    Io per esempio ho sempre usato Garmin ma non mi pare che siano famosi per l'assenza di bug e la stabilità del software proprietario.
Articolo precedente

[Test] Cannondale Synapse 2022

Articolo successivo

Canyon presenta le nuove Endurace CF & AL

Gli ultimi articoli in News

Attenzione ai siti fake

Nelle ultime settimane sono apparsi online dei falsi siti web creati da truffatori desiderosi di fare…