Cassani silurato?

787

La notizia è fresca fresca: il c.t. Cassani sta rientrando anticipatamente da Tokio. Non si sanno ancora i motivi o meglio, si deve indovinare se ha dato le dimissioni o se è stato licenziato dalla federazione come conseguenza dei magri risultati alle Olimpiadi, ovvero la medaglia di bronzo di Elisa Longo Borghini. Voci di corridoio narrano di un avvicendamento con Bugno, che prenderebbe dunque il suo posto.

Cassani ha detto che parlerà solo una volta rientrato in Italia. In attesa delle sue dichiarazioni, gli auguriamo un buon volo.

 

Commenti

  1. Fill:

    A mio avviso gli scenari sono due.
    1 Gli danno veramente il ruolo di ambasciatore cel Ciclismo italiano, che in se vuol dire tutto e niente allo stesso modo...
    Ma gli danno veramente incarichi e poteri per fare fatti..., organizzare, entrare nelle decisioni. Vedi Giro Under 23 senza Cassani non credo avrebbe ripreso aa funzionare...
    2 Ambasciatore del ciclismo Italiano= ti paghiamo anche bene, stai li a veder passeggiare i monopattini ai giardinetti e ogni tanto ti facciamo tagliare qualche nastro e fare qualche intervista.., magari da valletto a qualche trasmissione di Geltrude De Stefano...:-P

    Io propendo che la proposta vera sia la seconda...
    La prima darebbe troppo fastidio, diventerebbe troppo ingombrante.
    Di solito, questi incarichi fumosi da "ambasciatore" vogliono dire la 2 ipotesi.
    È per questo che fossi in lui non accetterei.
    Uno fa il ct...è uomo di campo....cosa altro gli vuoi far fare? Hanno soldi da spendere x nulla?
  2. philthyphil:

    Un'altra ipotesi potrebbe essere che Suzuki e Enervit hanno alzato il telefono dicendo "sentite, Cassani era il nostro uomo immagine, a questo punto alla scadenza del contratto di sponsorizzazione con la nazionale noi ce ne andiamo" e la FCI per cercare di convincerli a restare ha fatto questa proposta a Cassani ;nonzo%
    L'unico modo che hanno per convincerlo a rimanere, secondo me, è che la sua presenza in un dato ruolo possa portare linfa al movimento e quindi aumentare il bacino di atleti da qui pescare gli eventuali "campioni di domani"

    In passato, ricordo, che ha già investito il suo compenso (dato dalla RAI) in promozione del ciclismo giovanile.
Articolo precedente

Ciclomercato: Sagan e Ackermann lasciano la Bora-Hansgrohe

Articolo successivo

Klasikoa S. Sebastian: vincono Van Vleuten e Powless

Gli ultimi articoli in News