Cassani silurato?

Cassani silurato?

marco, 30/07/2021
marco, 30/07/2021

La notizia è fresca fresca: il c.t. Cassani sta rientrando anticipatamente da Tokio. Non si sanno ancora i motivi o meglio, si deve indovinare se ha dato le dimissioni o se è stato licenziato dalla federazione come conseguenza dei magri risultati alle Olimpiadi, ovvero la medaglia di bronzo di Elisa Longo Borghini. Voci di corridoio narrano di un avvicendamento con Bugno, che prenderebbe dunque il suo posto.

Cassani ha detto che parlerà solo una volta rientrato in Italia. In attesa delle sue dichiarazioni, gli auguriamo un buon volo.

 

Commenti

  1. sembola:

    A livello organizzativo ed amministrativo è fuori discussione che sia così. Poi però vedi un paese che ha vissuto a Parigi un anno e e passa di guerriglia urbana ogni sabato che dio mandava in terra, e qualche dubbio sul senso dello stato generalizzato un po' viene. Del resto lo stesso De Gaulle ebbe a dire che era difficile governare un paese con duecentocinquanta qualità di formaggi...
    De Gaulle sbagliava: ne hanno quattrocento. Noi invece siamo a trecento. Non per niente siamo cugini.
    Italia e Francia riempiono di colesterolo il mondo.
  2. Il Trattore:

    Il mondiale 2021 è il "giro delle Fiandre bis".
    Con i corridori a disposizione non siamo totalmente tagliati fuori.
    Certo che il Belgio che può schierare WVA, GVA, Remco, Wellens, Vanmarcke, Benoot, Gilbert è leggerissimamente più forte, così come quelle nazioni che si ritrovano come capitani Alaphilippe, Asgreen o MVDP.
    Però non partiamo spacciati a prescindere come a Tokyo, IMHO.
    pero' si parla di un Colbrelli da capitano,certo non ha mai vinto nulla di veramente importante,ma come per la finale olimpica dei 100mt,mai dire mai ed una giornata di gloria seppur difficile puo' pure saltar fuori.
    Certamente non partiamo neanche qua da favoriti,ma per quello neanche Carapaz partiva favorito a Tokyo
  3. Il Trattore:

    Il mondiale 2021 è il "giro delle Fiandre bis".

    Si e no.
    Sì, perchè gli ultimi 120 km sono costellati di strappi e muri. No, perchè pendenze e lunghezze sono un bel po' diversi, soprattutto nel circuito di Leuven.
    Sicuramente i muri nel circuito di Huldenberg potranno essere l'occasione per fare selezione anche solo per prenderli in testa (soprattutto la Bekestraat che è molto stretta), ma non sono cmq paragonabili al Paterberg o al Koppenberg.

    Semmai sarà complicato il circuito di Leuven, che presenta curve a gomito e strade strette.