Fate ripartire le biciclette (e i relativi negozi)!

Fate ripartire le biciclette (e i relativi negozi)!

12/04/2020
Whatsapp
12/04/2020

Non è un urlo di BDC-Mag nel silenzio della quarantena da Coronavirus, ma la specifica richiesta del presidente di Confindustria ANCMA al presidente del Consiglio Conte, che noi appoggiamo in pieno.

Eccola nella sua versione integrale:

 

Commenti

  1. VECCHIA:

    Io continuo a dire che un ciclista che si allena da solo non crea problemi a nessuno.
    Uno da solo che pratica ciclismo, uno da solo che corre, uno solo che esce per una passeggiata, uno da solo etc...

    Di gente a casa in questo periodo è tanta a causa del blocco delle attività, se gli dai la possibilità di uscire per la sgambata, si pienano le strade, i parchi, le città, etc...

    Tanti uno da solo fanno tante persone a giro, oppure tutti devono rimanere a casa perché il ciclista mezza calzetta ha la priorità su tutti?

    Non fanno allenare i Professionisti per non avere la rivolta di chi sta in casa da settimane, pensa se te fanno uscire la mezza calzetta che deve fare la sgambata.

    Poi se vi arriva una fucilata, non vi lamentate.
  2. Number of the beast:

    Uno da solo che pratica ciclismo, uno da solo che corre, uno solo che esce per una passeggiata, uno da solo etc...

    Di gente a casa in questo periodo è tanta a causa del blocco delle attività, se gli dai la possibilità di uscire per la sgambata, si pienano le strade, i parchi, le città, etc...

    Tanti uno da solo fanno tante persone a giro, oppure tutti devono rimanere a casa perché il ciclista mezza calzetta ha la priorità su tutti?

    Non fanno allenare i Professionisti per non avere la rivolta di chi sta in casa da settimane, pensa se te fanno uscire la mezza calzetta che deve fare la sgambata.

    Poi se vi arriva una fucilata, non vi lamentate.
    Non ho mai visto in vita mia le strade intasate di ciclisiti nemmeno nella piu bella domenica di luglio. In bici all'aria aperta si prende il covid? No
  3. Ma io non capisco tutto questo protezionismo a tutti i costi ! Mi pare che nonostante tutte le iniziative di contenimento, la nostra Italia è comunque in cima (recentemente scalzata solo dagli USA) alla classifica mondiale dei contagi e sopratutto dei morti.

    Faccio solo un esempio che conosco personalmente avendo una figlia che vive a Monaco di Baviera e dove tutte queste costrizioni non ci sono, loro continuano a circolare (pure in bici e nei parchi cittadini) nonostante anche in Germania (e anche in Baviera) questo maledetto virus non scherzi.

    Ma è mai possibile che noi in Italia si sia considerati dai nostri governanti talmente irresponsabili dal dover essere confinati come dei reclusi, raggiungendo un livello di costrizione credo unico (almeno in Europa).

    Quindi giudicati totalmente incapaci (pena salate sanzioni, addirittura penali) di osservare in modo ragionevole le raccomandazioni sulla distanza, le mascherine e tutte le belle cose che ci vengono oramai raccontate in tutte le salse da quasi 2 mesi, tradotto siamo un popolo di irresponsabili.

    Ovviamente tutti a dire che se non avessimo osservato le rigide prescrizioni governative attuali, chissà ora dove saremmo andati a finire, chissà quanti contagiati e morti in più !

    Ovviamente quanto espresso sopra è un mio personale pensiero e non ho la pretesa di convincere nessuno, ma io non sono d'accordo su questa chiusura totale senza se e senza ma, ritengo che avere istituito prescrizioni così severe che sostanzialmente toccano un pò tutti, sia un segno di sfiducia nella nostra capacità di intendere e di volere.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO