Fox 32 TC: la forcella ammortizzata per il gravel

Fox 32 TC: la forcella ammortizzata per il gravel

marco, 05/04/2022
marco, 05/04/2022

Fox presenta la sua prima forcella da gravel, la 32 TC (taper cast) con 40 o 50mm di escursione, steli da 32mm  e diverse opzioni di cartuccia idraulica e offset.

Fox 32 TC Gravel

Dettagli Fox 32 TC Gravel

  • Escursione: 40mm o 50mm
  • Cartuccia: FIT4 o Grip
  • Perno passante: 12 x 100mm Kabolt
  • Attacco freno a disco: Flat mount compatibile con dischi da 160 o 180mm
  • Dimensione massima gomma: 700c x 50mm (Optimized for 700c – not 650b compatible)
  • Attacco integrato per il parafango (700c x 45mm max tire with fender)
  • Cannotto extra lungo per telai grandi o con tubi sterzo lunghi
  • Cannotto conico 1 1/2” – 1 1/8”
  • Offset: 45mm o 50mm
  • Axle-to-crown 435.5mm – 445.5mm
  • Peso rilevato con cannotto da tagliare: 1.340 grammi
  • Prezzo: 1.259€

Chi l’avrebbe mai detto un paio di anni fa? Forcelle ammortizzate per la gravel. Insieme a reggisella telescopici e gomme sempre più larghe questa tipologia si sta pericolosamente avviciniando alle frontine minimaliste che si vedono in tante granfondo.

Fox prende la tecnologia delle sua forcelle da mountain bike e la porta nel mondo gravel. Step cast non è un termine nuovo per chi segue il mondo del XC, infatti la 32 ha anch’essa i foderi “scavati, anche se non nella misura della 32 TC.

Fox 32 TC Gravel

Sullo stelo destro troviamo la leva del lockout e la regolazione della compressione.

Su quello sinistro c’è la valvola per l’immissione dell’aria, oltre alla ghiera con cui aprire la camera ed inserirci più o meno token.

La regolazione del ritorno è ben protetta dentro gli anfratti dei foderi scavati.

Nel caso non l’abbiate notato, l’archetto è posto dietro ai foderi, ed è predisposto per l’attacco del parafango.

Fox 32 TC Gravel

Certo, per un mountain biker vedere quest’escursione microbica è strano. Al contrario per uno stradista montare una forcella del genere su un telaio con manubrio da corsa può fare il suo effetto.

Appena troviamo una bici su cui montarla vi racconteremo delle nostre sensazioni sul campo. O sull’argine.

Fox

 

Commenti

  1. Sinceramente non vedo altri motivi per girare con una gravel se non quella di farsi aspettare dagli amici in BDC quando si esce su strada e farsi aspettare dagli amici in MTB quando si esce su sterrato. In pratica il gravel rider ha messo d'accordo tutti....

    Ricapitoliamo:
    - geometrie endurance -> fatto
    - freni a disco -> fatto

    ...e fin qui direi che andava anche bene. Ma poi:

    - coperture grasse -> fatto
    - monocorona -> fatto
    - forcella ammortizzata -> fatto

    Cosa manca? Ahhhhh ecco!!! Un bel reggisella telescopico per sfondare il muro dei 10kg.
  2. samuelgol:

    Esatto. Stessa cosa dicasi per il telescopico. Peraltro la Gravel faccio fatica in ogni caso a capire a chi e per cosa serve.
    Per come la vedo io, ha la stessa utilità delle moto enduro stradali:
    Siccome le strade, specie quelle poco trafficate, sono spaccate, distrutte, a tratti sterrate, e se ci vai con una bdc moderna in primis non ti diverti, in secundis ti rompi la schiena (e la bici) allora ne hai bisogno.

    Motivo per cui una gravel la comprerei anche io, ma solo se fosse praticamente una bdc un po più resistente e comoda. :mrgreen: