Froome cade e si infortuna. Salterà il Tour

Froome cade e si infortuna. Salterà il Tour

12/06/2019
Whatsapp
12/06/2019

Chris Froome (Team Ineos) è caduto oggi durante la ricognizione della tappa a cronometro del Criterium du Dauphiné. Il 34 enne britannico è caduto ad alta velocità urtando un muretto. Per lui frattura del femore destro, gomito e diverse costole.

Il medico del Team Ineos, Richard Usher, ha dichiarato: “Chris è stato trasportato all’ospedale di Roanne dove gli esami hanno confermato ferite multiple, in particolare la frattura di femore e gomito destro. Ha anche subito la frattura di alcune costole. Ora verrà trasportato in aereo all’ospedale universitario di St. Etienne per i trattamenti. A nome del Team voglio ringraziare per il trattamento ricevuto al pronto soccorso dell’ospedale di Roanne nello stabilizzare Chris e per i primi esami. Ora ci concentreremo nel supportarlo nella guarigione“.

Inevitabilmente Froome salterà il Tour de France, ed ogni previsione sul suo rientro alle corse è prematura.

192
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
184 Comment threads
8 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
56 Comment authors
Dmsmtrt1faberfortunaebastianella31WilsonWilson Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
bonny92
Member

Che sfiga quest'anno con gli infortuni dei top rider, spero si rimetta bene visto le brutte fratture.

krm88
Member
krm88

Che peccato, aveva puntato tutto sul TdF..

Andrea Sicilia
Editor

Per ogni appassionato di ciclismo è una brutta perdita. In bocca al lupo a lui.

M
Member
martin_galante

Un vero peccato; anche se su eurosport azzardavano tempi di recupero molto rapidi (considerata la frattura del femore). Comunque dovrebbe correre gia’ nel 2019. Purtroppo non e’ la prima caduta grave che ha in ricognizione…

Comunque la vittoria di oggi a crono di WvA -a mio avviso- pure merita una pagina sul magazine. Il ciclocross sta dando delle mazzate al ciclismo su strada, e nessun allenatore puo’ ignorarlo.

tornoindietro72
Member
tornoindietro72

“””porca pupazza” il primo pensiero. quest’anno dopo il fattaccio dell’anno scorso che ha lasciato tutti col punto ? coi se e coi ma, quest’anno penso che sarebbe stata sfida vera. peccato per lo sport, come al giro senza duemulini.

P
Member

Dai Vincè!! Che se cade ancora qualcun altro, la maglia gialla è tua!! Squalodellostretto

Sampoo87
Member

Accidenti.. Le ricognizioni delle crono non gli vanno bene ultimamente…

Ora la Ineos su chi punterà come capitano, Thomas o Bernal?

Filpat
Member
Filpat

Che peccato cavolo!

I
Member
Sampoo87

Accidenti.. Le ricognizioni delle crono non gli vanno bene ultimamente…

Ora la Ineos su chi punterà come capitano, Thomas o Bernal?

Devi scegliere tra uno che ha vinto un tour forse in modo estemporaneo e uno che per quanto promettente ha zero esperienze da capitano. Terranno entrambi in classifica sicuramente, non c'è ragione di fare scelte a priori a metà giugno. Tanto più che gli eventi odierni insegnano che ci sono un bel po di variabili

maxtor70
Member

Spiace, spiace per l'atleta Froome, spiace per l'uomo Froome, conoscendo la sua meticolosità nella preparazione per mesi e vederla svanire in un attimo, davvero un peccato non vederlo con le sue "frullate", penso che il quinto sigillo era decisamente alla sua portata….buona guarigione.

Andrea Sicilia
Editor

ian Devi scegliere tra uno che ha vinto un tour forse in modo estemporaneo e uno che per quanto promettente ha zero esperienze da capitano. Terranno entrambi in classifica sicuramente, non c'è ragione di fare scelte a priori a metà giugno. Tanto più che gli eventi odierni insegnano che ci sono un bel po di variabili Sicuramente, una scelta a priori non la faranno, infatti. Però staranno molto attenti ai segnali che le prime tappe daranno, per fare delle prime considerazioni e regolarsi di conseguenza….cercando di tenerli in classifica entrambi, nel caso uno dei 2 avesse un problema. Detto ciò,… Read more »

S
Member

Mamma mia che botta che ha tirato! Speriamo si riprenda il più in fretta possibile.
Comunque Ineos ha una bella sfortuna, in 2 mesi ha avuto più incidenti "pesi" che la Sky in tutti gli anni in cui ha corso.

CLICK17
Member
Sampoo87

Accidenti.. Le ricognizioni delle crono non gli vanno bene ultimamente…

Ora la Ineos su chi punterà come capitano, Thomas o Bernal?

Era già caduto nella ricognizione della crono iniziale al giro 2018

maurocip
Member

certo si è fatto proprio tanto male….
addirittura è in terapia intensiva dopo l'operazione di riduzione delle fratture a cui è stato sottoposto…
Forza Chris, sei uno tosto, supererai anche questa!

Doppiomisto
Member
Ser pecora

Stanotte Froome è stato operato a St.Etienne dopo essere stato trasportato in elicottero. In quell'ospedale hanno riscontrato anche una frattura dell'anca destra. Non ho capito di che entità.

In pratica si è disintegrato :sbianca:

golias
Member

Speriamo per lui che si possa rimettere presto, si sa niente di come sia avvenuta la caduta ?

maurocip
Member
golias

Speriamo per lui che si possa rimettere presto, si sa niente di come sia avvenuta la caduta ?

da quel che ho letto, ha tolto una mano per soffiarsi il naso e una folata di vento gli ha fatto perdere il controllo facendolo andare contro un muretto… andava a 60 km/h….

maurocip
Member
Ser pecora

A 65kmh in discesa ha tolto le mani dal manubrio per soffiarsi il naso o una cosa del genere. E c'era vento.
Se fosse confermata questa dinamica potremmo definirla la "sciocchezzuola" dell'anno.

se è stata una folata improvvisa anche la sfiga nera dell'anno….

Zac36100
Member
Zac36100

ho letto che è caduto in discesa ad alta velocità, ha sbattuto contro un palo. Con quelle fratture uno normale sta fermo 2 mesi a letto
Dopo qualunque intervento, chiunque passa per la TIPO terapia intensiva post operatoria, è normale.
Buona guarigione, peccato non averlo al tour

lap74
Member

Secondo me in Ineos in questo momento stanno pensando che il fatto che Bernal sia caduto prima del Giro non è poi stata una grande sfortuna.
Con lo sfortunatissimo incidente di Froome avere Bernal al tour in piena forma è una benedizione.
Allo stato, mancando il favorito n. 1, oltre a salire le quote dei due compagni di squadra per me salgono quelle di Adam Yates e Fuglsang che quest'anno hanno trovato la stagione di grazia e potrebbero far bene anche al tour, fermo restando che rimangono interrogativi sulla loro tenuta nelle 3 settimane.

Doppiomisto
Member
Ser pecora

Se c'era vento magari era un motivo in più per non togliere la mani dal manubrio a 60kmh…

Ma il fatto che abbia tolto le mani per soffiarsi il naso è appurato? A me sembra una cosa senza senso. Poi farlo a quella velocità su una bici da crono… boh…

I
Member

samuelgol Sicuramente, una scelta a priori non la faranno, infatti. Però staranno molto attenti ai segnali che le prime tappe daranno, per fare delle prime considerazioni e regolarsi di conseguenza….cercando di tenerli in classifica entrambi, nel caso uno dei 2 avesse un problema. Detto ciò, mi sbaglierò, ma a un bis di Thomas, credo pochissimo. Anche io ci credo poco (non credevo nemmeno potesse vincere l'anno scorso), e francamente come ho detto non sarebbe un bellissimo spot per il ciclismo il bis di un comprimario (sarebbe come se Rijs avesse centrato la doppietta dopo il Tour 96). Peraltro il percorso… Read more »

Andrea Sicilia
Editor

ian Anche io ci credo poco (non credevo nemmeno potesse vincere l'anno scorso), e francamente come ho detto non sarebbe un bellissimo spot per il ciclismo il bis di un comprimario (sarebbe come se Rijs avesse centrato la doppietta dopo il Tour 96). Peraltro il percorso mi pare un pochino meno favorevole rispetto a un anno fa, essendoci qualche tappa di montagna in più. Però sottolineo che mi sembra tutt'altro che poco motivato, dato che se tanto mi dà tanto la squadra avrà tentato di dirottarlo verso il Giro, già in inverno e poi soprattutto dopo l'infortunio di Bernal. Che… Read more »

M
Member
Mini4wdking

Può essere l’anno di Doumulin. Se lo meriterebbe.

golias
Member
posse

Dichiarazioni di Poels che era alla sua ruota, non parla di aver tolto la mano dal manubrio:

Ma anche secondo me pare strana la cosa, un professionista come lui che toglie la mano (mani ? ) dal volante con la bici da crono in presenza di vento pergiunta in discesa a oltre 60 kmh ;nonzo%
Sono certo che sarà al cospetto dei migliori chirurghi e di uno staff medico adeguato ma non vorrei essere nei suoi panni visto che le fratture sono multiple e scomposte :bua:

golias
Member

Ser pecora Se c'è gente che esagera con "eccessi di confidenza" sono proprio i pro. Posso concordare in generale.. ma parlando di Froome e per come lo si conosce fa comunque strano una svista così banale (all'apparenza chiaramente perchè le conseguenze sono serie purtroppo per lui) Comunque, aldilà di come'è andata, un dato importante è che per Froome è finita tutta la stagione, non solo il Tour. Non ci sarà nemmeno la Vuelta "di riparazione". Eh si.. gli ci vorranno almeno un paio di mesi per riabilitare (sempre se non escono complicazioni) dopo di che sarà fuori forma, quindi la… Read more »

Andrea Sicilia
Editor
posse

speriamo di no, ma vista l'età per me è finita anche la carriera, almeno ai suoi livelli migliori

Viene da pensarlo, vista l'età. Lo avevo pensato già a suo tempo con Valverde, ancora più avanti con l'età…..e invece mi ha clamorosamente smentito.
Chissà che se anche Froome sarà capace di fare altrettanto, anche se l'età avanzata, è più penalizzante nelle corse a tappe che nelle gare di un giorno….fatto salvo sempre Horner ovviamente. 🙄

I
Member

samuelgol Che non volesse andare al Giro al posto di Bernal è ovvio. Bernal si è fatto male pochi giorni prima. Talmente a ridosso del Giro che nessuno si sarebbe potuto presentare preparato con così pochi giorni. Un GT si prepara mesi prima. Sarebbe stato fattibile, Nibali quando squalificarono Pellizotti alla vigilia del Giro 2010 lo fece. Ovvio che parliamo di un giovanotto alle prime esperienze, che la squadra può dirottare dove gli pare senza che fiati, mentre con una maglia gialla uscente l'approccio è totalmente diverso. Però non è che uno che prepara il Tour a maggio è messo… Read more »

gasht
Member

Ser pecora Non esageriamo però. Ha 34 anni, non 40. Vinokourov nel 2011 si ruppe il femore al Tour a 38 anni e l'anno dopo vinse l'oro olimpico. In generale poi non credo che sia più penalizzante essere "avanti con l'età" nelle corse a tappe che nelle gare di un giorno. In queste serve spesso freschezza e doti di "sparata" che mal si accompagnano all'età matura. La quale al contrario può servire nella gestione di corse a tappe, dove conta molto il fondo. dalle dichiarazioni di porte, dan martin gli ha mandato un messaggio in cui gli diceva che aveva… Read more »

I
Member

Ser pecora Non esageriamo però. Ha 34 anni, non 40. Vinokourov nel 2011 si ruppe il femore al Tour a 38 anni e l'anno dopo vinse l'oro olimpico. In generale poi non credo che sia più penalizzante essere "avanti con l'età" nelle corse a tappe che nelle gare di un giorno. In queste serve spesso freschezza e doti di "sparata" che mal si accompagnano all'età matura. La quale al contrario può servire nella gestione di corse a tappe, dove conta molto il fondo. Però nelle gare a tappe a volte emerge qualche limite nel recupero nei più vecchietti. Ricordo gli… Read more »

Andrea Sicilia
Editor

ian Sarebbe stato fattibile, Nibali quando squalificarono Pellizotti alla vigilia del Giro 2010 lo fece. Ovvio che parliamo di un giovanotto alle prime esperienze, che la squadra può dirottare dove gli pare senza che fiati, mentre con una maglia gialla uscente l'approccio è totalmente diverso. Però non è che uno che prepara il Tour a maggio è messo da schifo…… Nessuno di loro è messo da schifo mai (a parte in inverno qualcuno di loro forse), però nel ciclismo, specie in quello moderno, non si improvvisa nulla e nessuno può essere competitivo in un GT, non avendolo in programma e… Read more »

danieletesta79
Member
Ser pecora

A 65kmh in discesa ha tolto le mani dal manubrio per soffiarsi il naso o una cosa del genere. E c'era vento.
Se fosse confermata questa dinamica potremmo definirla la "sciocchezzuola" dell'anno.

quello che continua a sorprendermi è questa velocità per un sopralluogo. Per mia ignoranza ritenevo il sopralluogo più una visualizzazione del percorso piuttosto che una tirata vera e propria; è vero che erano in discesa ma andavano parecchio.

Andrea Sicilia
Editor

danieletesta79 quello che continua a sorprendermi è questa velocità per un sopralluogo. Per mia ignoranza ritenevo il sopralluogo più una visualizzazione del percorso piuttosto che una tirata vera e propria; è vero che erano in discesa ma andavano parecchio. Ammesso che fossero 65 (chissà chi è che può dichiarare una velocità del genere se non il diretto interessato), non è sta gran velocità in discesa. Si va veloci a 80/90/100. 65 non poi troppo. Che poi sia meglio non togliere le mani dal manubrio e se lo ha fatto, può essere stata una leggerezza, è altro discorso. Magari era un… Read more »

Andrea Sicilia
Editor
Ser pecora

55. Fonte: il Garmin di Froome al momento del botto.

A maggior ragione. 55 kmh, in discesa, non è certo una velocità che indica una tirata….nemmeno per un amatore. Sempre una velocità a cui sarebbe meglio tenere le mani sul manubrio, questo è fuori discussione.

Tall
Member
Tall

55 all’ora con nient’altro che un caschetto di polistirolo è più che sufficiente per ammazzarsi

danieletesta79
Member

samuelgol Ammesso che fossero 65 (chissà chi è che può dichiarare una velocità del genere se non il diretto interessato), non è sta gran velocità in discesa. Si va veloci a 80/90/100. 65 non poi troppo. Che poi sia meglio non togliere le mani dal manubrio e se lo ha fatto, può essere stata una leggerezza, è altro discorso. Magari era un dritto, erano "rilassati" e la velocità era più conseguenza della discesa che di un tirare. E' quanto dicevano ieri come velocità, @Ser pecora ha chiarito indicando il valore del garmin. Comunque con lui c'era Poels, da quello che… Read more »

Andrea Sicilia
Editor
danieletesta79

E' quanto dicevano ieri come velocità, @Ser pecora ha chiarito indicando il valore del garmin. Comunque con lui c'era Poels, da quello che racconta, ha tolto una mano dal manubrio ed è volato in terra per una folata di vento.

Appunto. Nessuna velocità strana per una ricognizione. Due prò che in discesa vanno a 55 kmh. Il vento, proprio nel momento di togliere la mano dal manubrio, sono stati la classica legge di Murphy.

danieletesta79
Member

samuelgol Appunto. Nessuna velocità strana per una ricognizione. Due prò che in discesa vanno a 55 kmh. Il vento, proprio nel momento di togliere la mano dal manubrio, sono stati la classica legge di Murphy. Questo è quanto dichiarano, poi cosa è successo lo sa Froome e probabilmente Poels se ha visto. La velocità di 55 per un prò non è alta, non lo è nemmeno per un amatore in discesa, quello che dicevo è che ritenevo un sopralluogo più una visualizzazione del percorso senza correre rischi ma solo familiarizzare con curve, asfalto, pendenze ecc…. Lo scorso anno a Gerusalemme… Read more »

Andrea Sicilia
Editor
danieletesta79

Questo è quanto dichiarano, poi cosa è successo lo sa Froome e probabilmente Poels se ha visto………..

Penso sia credibile. Non vedo perché dovrebbero dire una cosa per un altro.

I
Member

samuelgol Discorso diverso è mandare un giovane molto promettente come Nibali a far da gregario a un capitano (Basso che poi ha vinto) al posto di un altro gregario, che poi l'obiettivo a quel punto è uguale…..fargli fare quell'esperienza che nel futuro può tornargli buona (e il futuro ha dimostrato che è andata così). Thomas lo mandavi a far da gregario a chi? A cosa sarebbe servito? Non a lui e non alla squadra. Nibali non ha fatto il gregario, ha corso da battitore libero, indossando la maglia rosa e chiudendo la corsa in terza posizione. Fosse stato il Nibali… Read more »

Andrea Sicilia
Editor

ian Nibali non ha fatto il gregario, ha corso da battitore libero, indossando la maglia rosa e chiudendo la corsa in terza posizione. Fosse stato il Nibali di 3-4 anni dopo nel pieno della maturità avrebbe potuto vincere la gara in condizioni tutto sommato simili a quelle in cui si sarebbe trovato il gallese partecipando al Giro 2019…….. Appunto. Gregario, in alternativa al capitano cui non accadde nulla e vinse. Un gregario che in alcune situazioni lo aiutò. Ovvio non il gregario classico che è gregario inside. Nibali era un giovane (tipo Bernal allo scorso Tour) che poi ha dimostrato… Read more »

maurocip
Member

quadro clinico peggiorato se possibile…
ha anche alcune "lesioni interne" non ben precisate e risulta ancora sedato dopo il lungo intervento della notte…
https://cyclingpro.net/spaziociclis…a-allanca-e-lesioni-interne-per-chris-froome/

che brutta situazione

jan80
Member

danieletesta79 quello che continua a sorprendermi è questa velocità per un sopralluogo. Per mia ignoranza ritenevo il sopralluogo più una visualizzazione del percorso piuttosto che una tirata vera e propria; è vero che erano in discesa ma andavano parecchio. andare a 6o orari in discesa li fai anche se sei super tranquillo………che poi il vento ti possa far cadere con una lenticolare ci sta…..mezzo secondo di distrazione e vai a terra. Adesso bisogna aspettare le dichiarazioni di Froome tra qualche giorno,ma e' ovvio che le fratture sono un terno a lotto,potrebbe essere di vederlo alla crono del mondiale come potrebbe… Read more »

I
Member

samuelgol Nibali era un giovane (tipo Bernal allo scorso Tour) che poi ha dimostrato le stimmate del campione. Guarda, non vedo punti di contatto fra quel Giro di Nibali e quel Tour di Bernal nemmeno con tutto l'impegno del mondo. Nibali è finito a 3' dalla maglia, Bernal a 30, Nibali ha vinto una tappa e ha indossato la maglia, Bernal è stato costantemente a servizio della squadra – non solo della maglia rosa, ecc ecc Ma il punto è che l'assunto che uno che non si prepara specificamente prenda schiaffi per definizione è smentito da quell'esperienza (o se vuoi… Read more »