Gilbert vince per la 3^ volta la Amstel Gold Race

Gilbert vince per la 3^ volta la Amstel Gold Race

20/04/2014
Whatsapp
20/04/2014

1815b

L’Amstel Gold Race 2014 è tornata ad essere la classica per i finisseurs, i corridori capaci della “sparata” al momento decisivo. E Philippe Gilbert (BMC) resta uno dei migliori della categoria.

Dopo una lunga fuga di 10 corridori, presto ripresi da Jakob Fuglsang (Astana) ed un mai domo Greg Avermaet (BMC), lanciati da un’azione di Thomas Voeckler (Europcar) sul Kruisberg a 40km dall’arrivo, il gruppo è arrivato a 8 kilometri dalla linea, ed era chiaro che si sarebbe giocato tutto tra gli specialisti sul Cauberg.

Eliminati per una caduta alcuni dei favoriti come Andy Schleck (Trek Racing Factory), Joaquim Rodriguez (Katusha), Geraint Thomas (Sky) e Daniel Martin (Garmin-Sharp) a metà gara.

Gilbert ha approfittato di un primo attacco del suo compagno di squadra Samuel Sanchez ai piedi del Cauberg, che ha forzato Michal Kwiatkowski (OPQS, 5°) ad andare a riprenderli. Il vento a favore non ha permesso un’azione in solitaria da lontano come quella di Kreuziger l’anno scorso, ed all’ultima curva a sinistra nel pezzo più duro del finale a Valkenburg Gilbert ha aperto il gas e lasciato la compagnia di Jelle Vanendert (Lotto Belisol 2°), Simon Gerrans (Orica-GreenEdge, 3°), Alejandro Valverde (Movistar, 4°), bissando la vittoria alla Freccia Brabante della settimana scorsa.

Primo degli italiani Enrico Gasparotto (Astana, 8°). 13° un incredibile Davide Rebellin (CCC Polsat) ormai 43 enne.

Classifica Finale

1. Philippe Gilbert (BMC Racing Team) 6:25:57
2. Jelle Vanendert (Lotto Belisol) +5″
3. Simon Gerrans (Orica – GreenEdge) +6″
4. Alejandro Valverde Belmonte (Movistar Team) +6″
5. Michal Kwiatowski (Omega Pharma – Quick-Step Pro Cycling) +6″
6. Simon Geschke (Team Giant – Shimano) +10″
7. Bauke Mollema (Belkin Pro Cycling) +10″
8. Enrico Gasparotto (Astana Pro Team) +10″
9. Daniel Moreno Fernandez (Team Katusha) +102
10. Yukiya Arashiro (Team Europcar) +12″