Giro 2013: Intxausti coglie l’attimo a Ivrea

Giro 2013: Intxausti coglie l’attimo a Ivrea

21/05/2013
Whatsapp
21/05/2013

Ivrea, 21 maggio 2013 – Già conquistatore della Maglia Rosa nella settima tappa del Giro, lo spagnolo Benat Inxausti ha vinto oggi la 16a frazione della Corsa Rosa con arrivo a Ivrea. Il corridore del Team Movistar ha battuto nelle sprint a tre rispettivamente l’estone Tanel Kangert (Astana Pro Team) e il polacco Przemyslaw Niemec (Lampre Merida). Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) ha conservato la Maglia Rosa.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68210&s=576&uid=1850[/img]

Alcune dichiarazioni dalla conferenza stampa.

 

Benat Intxausti (Team Movistar) – Vincitore di tappa

La vittoria di oggi o la Maglia Rosa di Pescara?

“Sono entrambe bellissime soddisfazioni. La Maglia Rosa è stata davvero magica ma anche la vittoria di tappa a braccia alzate è davvero una gioia immensa.”

La grande prestazione del Team Movistar.

“Per la mia squadra sia le due vittorie dei miei compagni (Dowsett a Saltara e Visconti sul Galibier) che la Maglia Rosa conquistata a Pescara sono risultati molto importanti. Ora c’è anche questa mia vittoria di tappa: direi che per la Movistar è un Giro di altissimo livello e io voglio dedicare questa vittoria proprio a tutta la mia squadra.”

Ambizioni.

“Sono venuto al Giro per fare bene anche in classifica generale. Ora c’è la cronoscalata della Polsa che sarà certamente una tappa molto importante. Io di solito in questo genere di prove faccio bene anche se a Saltara non sono riuscito ad esprimere il mio meglio… vedremo come andrà.”

 

Vincenzo Nibali (Team Astana) – Maglia Rosa

Il compagno Kangert in fuga.

“Oggi ho detto io a Kangert di andare via per provare a vincere una tappa e per prendere gli abbuoni che altrimenti potrebbero essere andati ai miei avversari. Sta andando molto bene sono molto contento del suo lavoro.”

Una vittoria di tappa.

“Ho dichiarato che mi piacerebbe vincere una tappa prima di Brescia, non posso dire quale, tra la cronometro della Polsa, Val Martello e le Tre Cime direi che qualsiasi fra queste andrebbe benissimo e farò del mio meglio per riuscirci.”

Gli avversari.

“Scarponi ha qualche minuto in più di distacco in classifica (3’53”) e quindi deve cercare di cogliere ogni occasione che si presenta per ridurre il distacco. Invece Evans, essendo più vicino in classifica (1’26”), adotta una tattica leggermente più attendista ma credo che mi attaccherà sulle prossime montagne.”

 

1.    Benat Intxausti (Team Movistar) in 5h52’48” media 40,646 km/h

2.    Tanel Kangert (Astana Pro Team) s.t.

3.    Przemyslaw Niemec (Lampre Merida) s.t.

 

Classifica generale (Maglia Rosa)

 

1.    Vincenzo Nibali (Astana Pro Team)

2.    Cadel Evans (BMC) a 1’26”

3.    Rigoberto Uran Uran (Sky Procycling) a 2’46”

 

Maglia Rossa (Punti): Mark Cavendish (Omega Pharma Quick Step)

Maglia Azzurra (Montagna): Stefano Pirazzi (Bardiani Valvole CSF Inox)

Maglia Bianca (Giovani): Carlos Betancur (AG2R La Mondiale)