Giro 2014: Quintana conquista tappa e maglia rosa

Giro 2014: Quintana conquista tappa e maglia rosa

27/05/2014
Whatsapp
27/05/2014

Giro d'Italia 2014

Val Martello, 27 maggio 2014 – La sedicesima tappa del Giro d’Italia, Ponte di Legno – Val Martello (136 km) vede la vittoria del colombiano Nairo Quintana (Team Movistar) che conquista anche il primato in classifica generale.

In una frazione caratterizzata dal maltempo, con neve e freddo su Passo Gavia e Passo dello Stelvio, viene sconvolta la classifica generale con Quintana che ora guida con 1’41” su Rigoberto Uran (nono al traguardo a 4’11”) e 3’21” su Cadel Evans (decimo sull’arrivo a 4’48”).

Dario Cataldo (Team Sky), è transitato per primo ai 2758 mt del Passo dello Stelvio, Cima Coppi di questa edizione della Corsa Rosa.

MAGLIE

Maglia Rosa – Balocco: Nairo Quintana (Team Movistar)

Maglia Rossa – Algida: Nacer Bouhanni (FDJ.fr)

Maglia Bianca – F.lli Orsero: Nairo Quintana (Team Movistar)

Maglia Azzurra – Banca Mediolanum: Julian Arredondo (Trek Factory Racing)

ee83f744-d188-4e53-9ec7-76f95701dd4f

Alcune dichiarazioni dalla conferenza stampa.

 

Nairo Quintana (Team Movistar) – Vincitore di tappa e Maglia Rosa

La salita finale.

“Quando ero venuto a fare il sopralluogo, avevo visto una parte della salita e una parte della discesa prima… non eravamo riusciti ad arrivare fino in cima perchè c’era molta neve: davvero impegnativa!”

La polemica.

“Non ho ricevuto alcun ordine da parte ne degli organizzatori ne dai direttori sportivi di “moto safety car” o cose simili. Il gruppo era compatto, alcuni sono scesi dallo Stelvio molto forte, io sono rimasto sulle ruote e solo alla fine della discesa stessa mi sono accorto che avevamo preso un vantaggio. Ripeto, ne io ne i miei compagni di squadra abbiamo sentito nulla, abbiamo solo ricevuto l’ordine di coprirci bene, non vedo sinceramente il motivo di tutta questa polemica.

Ci tengo però a precisare che il tempo che ho guadagnato sui miei rivali, l’ho guadagnato sulla salita finale e non nella discesa dello Stelvio.”

97mo Giro d'Italia

La condizione.

“È vero che non sono stato bene nei giorni scorsi. Come potete vedere ho ancora attacchi di tosse molto forti e credo che i rivali cercheranno di attaccarmi nelle prossime tappe. Ma il mio corpo sta migliorando e ho una squadra fortissima che oggi salendo sullo Stelvio ha fatto un lavoro davvero fantastico.”

Quintana, il corridore.

“Ogni giorno di corsa da inizio stagione credo di aver confermato credo il tipo di corridore che sono. Alla Tirreno, al Catalunia, l’anno scorso non ho fatto secondo al Tour per caso. 

Il mio obiettivo qui è di vincere la Maglia Rosa che ora indosso. Nonostante molti mi abbiano dato per spacciato più volte nelle settimane scorse, io sono primo in classifica. La squadra sta migliorando di giorno in giorno e vorrei ringraziare il mio team, i tifosi che mi sostengono numerosissimi anche dalla Colombia e tutti i media che diffondono nel mondo le informazioni dei miei successi.”

Il suo telaio per domani:

10344126_771333386233349_3695052518717796058_o

Email ricevuta alle 23:00

COMUNICATO DELLA DIREZIONE

Preso atto delle ulteriori registrazioni audio relative alle indicazioni trasmesse da radio corsa ai direttori sportivi durante la tappa odierna, la Direzione del Giro d’Italia tiene a precisare che è stata data una non corretta interpretazione rispetto a quanto indicato dalla Direzione stessa.

Si precisa e ribadisce che l’intenzione era di garantire la massima sicurezza dei concorrenti, durante il primo tratto di discesa (6 tornanti pari a circa 1500 metri) del Passo dello Stelvio, che presentava tratti con nuvole basse e nebbia che limitavano la visibilità e quindi la sicurezza.

Si precisa inoltre che ne Radio Corsa ne tanto meno la Direzione del Giro si sono mai espresse in termini di neutralizzazione della discesa o parte di essa.