La colazione del ciclista

40

La colazione è il pasto più importante della giornata. Quante volte avete sentito questa frase? Vediamo cosa mangiare all’inizio di una giornata in sella e come tarare il cibo a seconda dello sforzo.

Qui trovate il nostro sito dove poter chiedere programmi personalizzati.
Seguiteci anche su IG.

 

Commenti

  1. longjnes:

    domani ti faccio la foto :-)xxxx
    quella assomiglia vagamente a quello che trovo dentro ai copertoni della mtb dopo qualche mese che ce l'ho appoggiata in box
    Chi non ha mai provato il PASTONE si merita solo i succhi della suocera.

    :yoga:
  2. Io stessa colazione tutti i giorni, a prescindere che esca in bici o meno (ma se non esco in bici corro almeno 5km, o cammino a passo svelto per 10km....nzomma, mi muovo):

    -1 uovo bollito (bianco tutto cotto, rosso semiliquido) con una fettina di salame/prosciutto ed una fettina di formaggio, mangiati assieme
    -1 fetta di pane di segale spalmata di ricotta fresca, con poi sopra peperoncino in polvere/frantumato e un filo di miele
    -250ml di spremuta non da concentrato (arancia di solito, oppure quando sono in offerta quelle della Innocent prendo mela & mirtillo oppure mela, pera & pesca)
    -1 quadrotto di cioccolato fondente al 90/95% con 4 noci del brasile

    Aspetto tra le 2 e le 3 ore per uscire.

    Durante l'uscita, fino a 1h30 non mangio nulla; 2h mangio un gel a metà giro ma solo se c'è dislivello, altrimenti nulla. Per giri più lunghi comincio a magiar prima in proporzione...per 3h mangio mezza barretta (100kcal) dopo 50min, l'altra mezza dopo altri 40/50min e poi basta.
    Per 4/5h mangio come sopra (mezza barretta ogni 40/50min), in più ho una borraccia da 1 litro con dentro 40/50g di maltodestrine e sali (così lungo vado solo d'estate), la consumo in un paio d'ore circa, a metà strada alla prima fontana ricarico l'acqua e butto dentro di nuovo altri 50g di malto e il sali (li porto dietro in un sacchettino di plastica pre-porzionato, faccio il mix a casa...se mi ferma la polizia mi prende per uno spaccino ahahah con la busta di polvere bianca!), e ho un paio di gel in tasca per le emergenze, magari ne mangio uno 30min prima di arrivare se sono particolarmente stanco.

    Preciso che fino a 2h non mangio nulla perchè non cerco la prestazione, ma il calo ponderale, e quindi il 90% delle mie uscite sono volutamente in spiccato deficit calorico perchè non meno particolarmente forte, e quindi 2h solo ad acqua, soprattutto in inverno, le faccio in scioltezza.
Articolo precedente

Ciclomercato: Ivan Sosa alla Movistar

Articolo successivo

Ciclomercato: Fuglsang alla Israel Start-up Nation

Gli ultimi articoli in Allenamento e preparazione

Alcool e bici

Alcool e bici: quanti ciclisti riescono a resistere al fascino di una birra in compagnia appena…