News #doping

La Vini Zabù si ritira dal Giro d’Italia

La Vini Zabù si ritira dal Giro d’Italia

Piergiorgio Sbrissa, 15/04/2021

In seguito alle positività al doping di due corridori in 12 mesi (Matteo Spreafico e Matteo De Bonis) e la conseguente autosospensione di 45 giorni, la Vini Zabù ha comunicato ufficialmente il proprio ritiro dalla Startlist del Giro d’Italia 2021, che si terrà dall’8 al 30 maggio.

La squadra parla di un segnale contro i corridori che vogliono prendere scorciatoie, insistendo che non hanno niente a che fare con pratiche dopanti e che potrebbero procedere legalmente contro De Bonis.

Questo ritiro potrebbe aprire le porte alla Androni Giocattoli-Sidermec, o alla Arkéa-Samsic di Nairo Quintana.

Commenti

  1. bradipus:

    una cosa è il ritorno pubblicitario, un'altra il merito sportivo di cui parlavamo prima.
    ovvio che per lo sponsor conta di più il primo, ma non è di quello l'oggetto del discorso.
    sono andato a vedere i piazzamenti al Giro dello scorso anno, e gli Androni in ventuno tappe sono riusciti ad entrare nella top ten di tappa solo tre volte (un quarto posto miglior risultato).
    migliore piazzato in classifica finale, Simon Pellaud, 71mo a quasi tre ore e mezza.

    le classifiche di cui parlavi tu probabilmente interessavano solo all'Androni, alla Bardiani ed alla Vini Zabù...
    Boh, io da spettatore riconosco più merito a uno che si sbatte e ravviva un po' la corsa piuttosto che a uno che non combina niente per arrivare sedicesimo a tre quarti d'ora dal primo. L'Ag2r non è mai arrivata sul podio in nessuna tappa, che meriti sportivi in più avrebbe per partecipare quest'anno, se non ci fosse il regolamento Worldtour? Avere un Bardet o un Van Avermaet conta fino a un certo punto se tanto poi è già sicuro che non li porti in gara...
  2. bianco222:

    Cioè la vini Zabù chi ha scovato negli ultimi anni?
    Mareczko.

    Poi, volendo, Bertazzo (che è più un pistard) ed in parte Jacopo Mosca (che è stato credo più che altro "parcheggiato" li per sviluppo dalla Trek).