Luis Villalobos sospeso per doping

22

Luis Villalobos (EF Education First) è stato controllato positivo ad un ormone della crescita, il GHRP-6, il 25 aprile 2019, in un controllo fuori competizione, quando correva per la squadra Aevolo.

Villalobos, 21 anni, è stato sospeso in via provvisoria sia dall’UCI che dalla sua attuale squadra, ed ora potrà richiedere le controanalisi sul campione B come a prassi.

Considerato un ottimo prospetto per il futuro, Villalobos ha già vinto due titoli nazionali a cronometro, e nel 2018 si era messo in ottima evidenza con un’8° posto al giro dello Utah.

Commenti

  1. Commento generale a prescindere delle solite smentite, dichiarazioni di assunzione accidentale (vere o meno), ecc...tralasciamo quanti lo fanno perchè lo fanno gli altri a quei livelli, il classico ragionamento da piccoli pidocchiosi...le colpe dei medici che ti fanno le iniezioni di vitamine di nascosto senza che tu sappia o chieda il perchè... e chi più ne ha più ne metta...

    Proprio non ce la fanno certi atleti a giocare pulito? a misurarsi prima con se stessi e con il proprio corpo e poi con gli altri? Ad accettare la sconfitta come punto di partenza per lavorare più sodo?

    Vogliono la fama?...eccoli serviti...
  2. walterde67:

    Si ma questo è un peptide che influenza il rilascio di GH. Non tratterei la cosa leggermente facendo intendere che fa bene o al massimo non fa nulla. Chi tocca il sistema endocrino deve avere valid motivi medici per farlo, questa è la mia opinione personale.
    Come tutti i peptidi che inibiscono il controllo del rilascio dell'ormone della crescita e che stimolano il rilascio stesso, ha gli stessi meccanismi di "funzionamento" di GHRP 2, CJC 12 95, Ipamorelin ed una miriade di altri. Non lascio intendere nulla, riporto solo cio' che la scienza medica dice.
    Prove in laboratorio ne sono state fatte e non hanno evidenziato effetti collaterali gravi e che, comunque, non si risolvessero semplicemente sospendendone l'uso (parliamo comunque di mal di testa, dolore passeggero nella zona dell'iniezione...)
    Ipamorelin è un peptide che viene usato nei centri estetici statunitensi da almeno 20 anni e pare piuttosto sicuro. Per non parlare di melatonan etc...Questi sono i fatti.

    Personalmente ritengo che qualunque sostanza esogena sia meglio lasciarla distante soprattutto quando si tratta di sostanze che hanno a che fare con proliferazione cellulare e con sistema endocrino in generale, ma questa è una mia valutazione. Per quanto mi riguarda evito anche i farmaci se non in casi di necessità estrema ma in questo caso, quello che mi lascia perplesso, è il motivo per il quale un corridore professionista faccia uso di un peptide del genere che è praticamente inutile nel caso specifico. A meno che, ed è quello che sospetto, sia semplicemente UNA DELLE sostanze utilizzate in modo sinergico (Ad esempio, GHRP6 unito a HGH 176-191 piu' il famigerato AICAR).

    Ma sono supposizioni.
  3. Credevo che il ciclismo fosse passione, fatica, sudore e gioia ma...
    Assomiglia di piü ad una Universitä, almeno a leggere I prodotti che questi Atleti utilizzano...
Articolo precedente

Jean Nüttli, il paladino dei rulli

Articolo successivo

Lance Armstrong racconta il suo inizio carriera (dopato)

Gli ultimi articoli in News