Mancano 10 giorni a Staffettando nel Piceno

Mancano 10 giorni a Staffettando nel Piceno

06/07/2012
Whatsapp
06/07/2012

[COMUNICATO STAMPA]

Un’intera giornata di sport all’aria aperta con la finalità di promuovere il territorio, la pratica sportiva e la solidarietà tramite la donazione del sangue.

Questo il progetto che la Provincia di Ascoli Piceno si era fissata l’anno passato con la prima edizione di “Staffettando nel Piceno”, kermesse ciclistico-podistica che coinvolge l’intera provincia in una giornata di sport per tutti. Il successo dell’anno passato ha consolidato negli amministratori provinciali la volontà di voler proseguire il progetto anche per il 2012 con appuntamento fissato al 15 Luglio. Lo svolgimento della manifestazione prevede l’attraversamento di tutti i 33 comuni della Provincia Picena attraverso una staffetta podistica e una ciclistica che, su percorsi differenziati e con modalità specifiche per i due sport, copriranno complessivamente 350 chilometri dal mare ai monti attraverso le colline e i caratteristici borghi dell’ascolano.

Coinvolte anche quest’anno nella realizzazione dell’evento tutte le società ciclistiche e podistiche della Provincia.

Tante le novità di questa seconda edizione. Innanzitutto “Staffettando nel Piceno” sarà organizzata per la prima volta sia sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, tramite la società Asd Ciclismo e Solidarietà, che sotto quella della Uisp, tramite la società ‘Na Pedalata e ‘Na Magnata. Una doppia “paternità” che rappresenta una novità per l’organizzazione ciclistica amatoriale e che è da apprezzare come primo tangibile segnale di collaborazione che tutto il ciclismo amatoriale marchigiano ha lanciato con la recente nascita della prima Consulta ciclistica regionale in Italia.

La manifestazione prevede due frazioni da percorrere: la prima frazione (125 chilometri) con partenza alle 7,15 dal lungomare di San Bendetto del Tronto arriverà alle 13,30 a Castignano da dove si ripartirà alle 14,30 per la seconda frazione (105 chilometri) che arriverà in Piazza Arringo di Ascoli Piceno alle 19,45. Andatura controllata per le due frazioni previste, suddivise a loro volta in tre tratti ciascuno di una quarantina di chilometri circa che rappresentano il tragitto minimo della staffetta ciclistica e permetteranno anche ai cicloturisti meno preparati di affrontare in tranquillità un pezzo di “Staffettando”.

Lo spirito non agonistico del regolamento di gara prevede una classifica a partecipazione per società dove ogni corridore apporterà un punto alla propria squadra per ogni tratto percorso (totale 6 punti). I team più numerosi e con gli atleti più preparati potranno sfidare i vincitori della prima edizione dell’Asd Ciclismo e Solidarietà Lega del filo d’Oro. La classifica per squadre sarà riservata a società con almeno 5 iscritti, ma la premiazione individuale sarà garantita per tutti.

Da sottolineare che questa formula consentirà una partecipazione adatta a tutti i livelli di preparazione. Fare 40 chilometri in bici è alla portata di tutti, ma per chi vorrà terminare l’intero percorso dal mare di San Benedetto del Tronto, transitare sui Monti Sibillini fino ai 1200 metri di Passo del Galluccio e arrivare ad Ascoli Piceno dopo 230 chilometri occorrerà una preparazione da granfondista di razza che verrà premiata con un attestato al merito individuale dell’Amministrazione provinciale. L’organizzazione non ha lasciato nulla al caso e con la cifra assolutamente simbolica di soli 5 euro si potrà usufruire del pranzo a Castignano, della cena ad Ascoli Piceno, del servizio pullman al seguito della gara, delle docce all’arrivo e del trasporto dopo la cena da Ascoli Piceno per tornare a San Benedetto del Tronto. La manifestazione, a conferma della volontà di promozione del territorio degli organizzatori, è inserita nel circuito cicloturistico regionale “Strade e Sapori Marchigiani” e assegnerà punti decisivi per la conquista del montepremi in palio.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO