Nuovo Look per la Canyon Ultimate 2021

45

[Comunicato stampa]

L’argomento preponderante in una qualsiasi discussione sul ciclismo su strada è la prestazione assoluta che, con buona ragione, ci consente di fare la differenza tra vittoria e sconfitta, tra il trionfo o la delusione. Gli attori coinvolti non sono solo i ciclisti professionisti come Alejandro Valverde, Kasia Niewiadoma, Nairo Quintana o Lourdes Oyarbide. Le loro vittorie possono essere sotto i riflettori, ma questo non significa che siano più degni. Essi con il loro percorso e la stessa incessante ricerca delle migliori prestazioni, condividono con ogni appassionato di ciclismo su strada l’ambizione di sfidare sé stessi e superare i propri limiti. 

Per i ciclisti su strada che non accettano altro al di fuori del massimo da loro stessi e dalla loro bici e per i quali KOM, QOM e PB sono più che semplici lettere, la Ultimate rappresenta la risposta di Canyon a un dilemma ricorrente unendo leggerezza, rigidità e comfort, per un equilibrio che professionisti e dilettanti di tutto il mondo ritengono perfetto per l’ottenimento della vittoria.  

Per il 2021, la Ultimate si presenta in gamma con tutti i suoi collaudati punti di forza e un nuovo look: dopo il lancio dei modelli Canyon Factory Racing (CFR), le piattaforme Ultimate CF SL, CF SL Disc e CF SLX Disc saranno disponibili online a partire dal 29 settembre. Gli scalatori possono ora accedere alla gamma Ultimate partendo dalla CF SL 7, che offre freni a pattino e un gruppo meccanico Shimano 105 per soli € 1.699 *. L’ampia scelta di modelli con freni a disco inizia dalle Ultimate CF SL 7 Disc e Ultimate CF SL 7 WMN Disc (specifica per pubblico femminile) proposte al prezzo di 2.199 € *, entrambe dotate di componenti Shimano 105. Con un peso di soli 820 grammi (taglia M), il telaio SLX al centro della gamma Ultimate è disponibile in diverse configurazioni che vanno da € 4.999 * (CF SLX 8 Disc Force eTap con powermeter) a € 7.199 * (CF SLX 9 Disc RED eTap con powermeter)

Con le tinte Light Blue, True Grey, Rainbow White e Non Blue, la stagione 2021 presenta colorazioni che esaltano lo stile classico e definito della Ultimate. Per i fan del minimalismo totale invece, sarà sempre disponibile il popolare design Stealth. Tutti i 15 modelli unisex e WMN della Ultimate CF sono disponibili esclusivamente su canyon.com a partire dal 29 settembre.

Sito Canyon

Commenti

  1. robby153:

    Nonostante il telaio in questione sia valido (leggero e performante) , tuttavia è sempre lo stesso da diversi anni. Basta restyling dove si cambia solo il colore, fate un modello senza cavi a vista e (cosa per me molto importante) basta con modelli da salita con ruote da 48/50 mm......quando Carapaz ha vinto il giro nelle tappe di salita all'anteriore montava Bora da 35 mm !!!!
    Quale è il problema delle 48/50? Oltre che più belle (soggettivo) sintanto che la bici è leggera (e lo è) ruote così la rendono più versatile anche per i giri in pianura e vallonato. Basso profilo ormai ci fai solo e soltanto salita.
    Carapaz può cambiare ruote quando vuole. Un amatore no.
    Comunque le nuove colorazioni sono veramente belle e se non erro costano anche meno delle precedenti.
  2. Come il TCR 2021 con quei cavi esterni è già vecchia da appena uscita, commercialmente parlando perlomeno. Avessero sistemato quello ne avrebbero vendute di più, mia opinione.
  3. abcar:

    come si spiega che ripropongono la stessa bici oramai da 5 anni cambiando solo i colori? forse gli stampi gli sono costati un botto e devono ancora finire di ammortizzare i costi?
    ma chi acquista oggi una bici da 5000 euro senza poter dare in permuta alcunché e senza poter cambiare lunghezze di manubrio e stem se non successivamente oltretutto con tutti i fili a vista??? mah
    Se cambiano in continuazione è marketing x strozzarci. Se non cambiano sembrano poracci.....mah...... come si fa c'è qualcuno che critica.
    Bici ne vendono a pacchi visto che recentemente il fatturato è cresciuto molto.
    Questa storia dei fili a vista o meno poi veramente è l'apoteosi del marketing essendo che vantaggi prestazionali zero e come manutenzione non cambia nulla o al limite in peggio.
Articolo precedente

Impressionante caduta al BinckBank Tour

Articolo successivo

Invincibile van der Breggen alla Freccia Vallone

Gli ultimi articoli in News