Sagan farà la Liegi

Sagan farà la Liegi

10/12/2018
Whatsapp
10/12/2018

Peter Sagan ha annunciato, in occasione della presentazione della Bora-Hansgrohe a Mallorca, che parteciperà a quasi tutte le classiche monumento nel 2019: Milano-Sanremo, Giro delle Fiandre, Paris-Roubaix e Liège-Bastogne-Liège.

 

La classica delle Ardenne per lui sarà una prima, visto che non ha mai preso il via alla Doyenne: “Per me sarà un’esperienza personale. Non ho mai corso la Liegi fino ad ora e può essere un bene farla pensando agli anni futuri“. Il calendario del campione slovacco prenderà il via con il Tour Down-Under, quindi il Tour San Juan in Argentina per poi spostarsi in Europa per la Tirreno-Adriatico subito dopo un lungo stage di allenamento in Sierra Nevada in Spagna. Salterà quindi il circuito Nieuwsblad in Belgio e la Strade Bianche in Italia. Correrà anche l’Amstel Gold Race, ed ovviamente il Tour de France.

Sagan si è detto soddisfatto dei rinforzi arrivati alla Bora-Hansgrohe per le classiche: Jempy Drucker (BMC) e Oscar Gatto (Astana).

24
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
23 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
9 Comment authors
DoppiomistojacknipperUutahLightwave Recent comment authors
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
JFBERNARDI
Member
JFBERNARDI

beh certo… con un anno di ritardo… non poteva decidersi prima a fare questa preparazione (ricordiamo che a alla Amstel è arrivato 5.0) e provare col mondiale di Insbruck?

Andrea Sicilia
Editor

JFBERNARDI beh certo… con un anno di ritardo… non poteva decidersi prima a fare questa preparazione (ricordiamo che a alla Amstel è arrivato 5.0) e provare col mondiale di Insbruck? Non ha detto che cambia preparazione, solo che farà una gara per lui nuova per fare una nuova esperienza per eventualmente valutare svoluppi futuri. Ser pecora Sagan farà la Liegi Continua la lettura…. E meno male che era stufo…..sicuramente provare qualcosa di diverso mettendocisi alla prova, senza di botto snaturarsi, può essere un valido modo di cercare stimoli nuovi…..forse la generale di un GT non sarà mai nelle sue corde,… Read more »

Andrea Sicilia
Editor

Ser pecora Sta' cosa del "era stufo" ha presa una piega comica. Non ha mai detto che è stufo di correre in bici, ma che è stufo di fare n-mila interviste (in cui gli chiedono sempre le stesse cose) e di dormire in 200 letti diversi in un anno………… Stufo, almeno per come lo ho capito io era proprio in senso in generale, di quella ruotine che consta di millemila interviste e letti diversi….e ho inteso la Liegi, quasi a voler invece rilanciare e se così fosse lo trovo anche corretto, come detto…..nuove sfide sportive possono aiutare a superare la… Read more »

jan80
Member

La Liegi potrebbe pure vincerla prima o poi…..pero' peccato non fa' strade bianche

Lightwave
Member
Ser pecora

E per "rispetto" intendono gente che lotta per la posizione senza riguardo anche a metà tappa tagliando la strada, etc… oltre all'abbandono di regole non scritte che erano in vigore da sempre.

Hanno imparato dagli amatori alle granfondo? :mrgreen:

U
Member
utah

Gli altri inverni parlava di meno. Poi in primavera ed estate vinceva.
Vediamo se inversione di rotta nella comunicazione non comporti dei cambiamenti.
Io fossi in lui piu’ che pensare alla Liegi penserei a vincere una San Remo, tra tutte le classiche forse è quella che piu’ gli si addice, ed invece è quella che almeno in 2 o 3 volte ha letteralmente buttato.

Andrea Sicilia
Editor

utah Gli altri inverni parlava di meno. Poi in primavera ed estate vinceva. Vediamo se inversione di rotta nella comunicazione non comporti dei cambiamenti. Io fossi in lui piu' che pensare alla Liegi penserei a vincere una San Remo, tra tutte le classiche forse è quella che piu' gli si addice, ed invece è quella che almeno in 2 o 3 volte ha letteralmente buttato. Forse per vincere la Sanremo, meglio arrivarci con meno fari puntati addosso….è una corsa molto bloccata e difficile per un favorito….è difficile far la differenza anche se ne hai, dunque è meglio essere in sordina,… Read more »

jan80
Member

io credo che la Sanremo possa vincerla indipendentemente se fara' la Liegi o meno…….purtroppo vincere la Sanremo non servono solo gambe ma anche fortuna e spazio.
Se arrivano in volata di gruppo difficilmente sara' il piu' forte,quindi dovrebbe fare un attacca con nel 2017( il che non sara' per nulla facile)

Andrea Sicilia
Editor
jan80

…… dovrebbe fare un attacca con nel 2017( il che non sara' per nulla facile)

Lì se l'è mangiata, facendosi battere in volata da uno tranquillamente alla sua portata…forse è stato troppo convinto di vincere quella volta. Se riprovano altre 10 volte, ne vince 8.

U
Member
utah

Di San Remo ne ha gettate almeno un paio..
la piu’ clamorosa forse è stata quella accorciata per freddo vinta da Ciolek, 2014..? Fece una volata da schiaffi..

Andrea Sicilia
Editor
Ser pecora

Secondo me invece quella più buttata è stata quella del 2013…..

Anche…ma lì era al primo errore e tutto sommato aveva appena 23 anni. Nel 2017 doveva aver imparato ed era obiettivamente un corridore più maturo e consapevole.

Ser pecora

……………Kwiatkowski lo ha già ciurlato altre volte invece, tipo Harelbeke 2016.

E' per quello che nel 2018 a costo di perderla, come poi è successo, non si è mosso sul Poggio. Una volta mi freghi e ok, due volte mi freghi e ok, la terza se vuoi vincere corrigli appresso tu. Nibali ringrazia, ovviamente.

jan80
Member
Ser pecora

Secondo me invece quella più buttata è stata quella del 2013.
Kwiatkowski lo ha già ciurlato altre volte invece, tipo Harelbeke 2016.

mi sembra anche in una strade bianche…..
Comunque nel 2017 Sagan non ha fatto errori se non quello di non aver preteso cambi

Andrea Sicilia
Editor
jan80

mi sembra anche in una strade bianche…..
Comunque nel 2017 Sagan non ha fatto errori se non quello di non aver preteso cambi

Beh anche impostare la volata in testa quasi ad essere assieme ad un Landa qualsiasi non è stata la cosa migliore…..nemmeno a Roubaix quest'anno ha fatto un errore del genere pur essendo ampiamente più favorito che non contro Kwiat.

U
Member

samuelgol Beh anche impostare la volata in testa quasi ad essere a giocarsela con un Landa qualsiasi non è stata la cosa migliore…..nemmeno a Roubaix quest'anno ha fatto un errore del genere pur essendo ampiamente più favorito che non contro Kwiat. Però a Roubaix è stato Dillier che, con una tattica suicida, ha superato di forza Sagan poco prima di entrare nel velodromo. Lo slovacco non ha minimamente rallentato, è stato lo svizzero che probabilmente ha pagato la scarsa esperienza. A Sanremo aveva sulle ruote due corridori di tutt'altra caratura che piuttosto di levarsi dalla sua ruota si sarebbero fermati… Read more »

jacknipper
Member
jacknipper

a me dispiace solo che non faccia la strade bianche

Doppiomisto
Member

Era ora.

Andrea Sicilia
Editor

uber Però a Roubaix è stato Dillier che, con una tattica suicida, ha superato di forza Sagan poco prima di entrare nel velodromo. Lo slovacco non ha minimamente rallentato, è stato lo svizzero che probabilmente ha pagato la scarsa esperienza. A Sanremo aveva sulle ruote due corridori di tutt'altra caratura che piuttosto di levarsi dalla sua ruota si sarebbero fermati in mezzo alla strada… Poteva farci poco, non lo vedo come un errore. Dillier non è inesperto ed è un ex pistard quindi il suo in un velodromo dovrebbe saperlo….probabilmente c'è dell'altro che spiega una tattica suicida….ma se siamo d'accordo… Read more »

jan80
Member

samuelgol Beh anche impostare la volata in testa quasi ad essere a giocarsela con un Landa qualsiasi non è stata la cosa migliore…..nemmeno a Roubaix quest'anno ha fatto un errore del genere pur essendo ampiamente più favorito che non contro Kwiat. e' stato un errore,ma purtroppo non era facile non essere in testa dopo che lo era sempre stato………in quella Sanremo ha sbagliato la gestione della fuga non il momento in cui ha attacco sul Poggio,comunque ritengo che abbia piu' speranze di vincere la Sanremo che aspettando la volata finale. Al momento credo che un Gaviria o anche Viviani ,siano… Read more »

Andrea Sicilia
Editor

jan80 e' stato un errore,ma purtroppo non era facile non essere in testa dopo che lo era sempre stato………in quella Sanremo ha sbagliato la gestione della fuga non il momento in cui ha attacco sul Poggio,comunque ritengo che abbia piu' speranze di vincere la Sanremo che aspettando la volata finale. Al momento credo che un Gaviria o anche Viviani ,siano superiori a Sagan in un arrivo in volata a Sanremo,poi magari mi sbaglio e' nel 2019 vince in volata con 2 biciclette su tutti,ma io fossi in lui ( stando molto bene) proverei sempre attacco sul Poggio Il problema è… Read more »

jan80
Member

samuelgol Il problema è che lui è in una situazione particolare. Ovvio che al contrario di un Gaviria, un Demare, un Kristoff, un Viviani, lui ha la carta Poggio che forse è migliore anche della volata come carta per lui, solamente che deve andarsene proprio via da solo perché chiunque gli tenesse la ruota sul Poggio, sarebbe uno che in volata è battuto quasi certamente (anche il caso Kwiat gestito meglio sarebbe andato così) dunque non collaborerebbero…..un problema similare ce lo aveva Cancellara, seppur meno forte di lui in volata. E andar via da solo sul Poggio per uno come… Read more »