News #Bora-Hansgrohe

Sette corridori della Bora-Hansgrohe investiti

Sette corridori della Bora-Hansgrohe investiti

Piergiorgio Sbrissa, 16/01/2021

Sette corridori della Bora-Hansgrohe in allenamento sulle strade del lago di Garda sono entrati in collisione con un’auto. Dei sette, Wilco Kelderman, Rüdiger Selig e Andreas Schillinger sono stati portati in ospedale, tutti erano coscienti ed hanno subito traumi che sono in corso di valutazione.

Marcus Burghardt, Anton Palzer, Maximilian Schachmann e Michael Schwarzmann sono rientrati in hotel con piccoli traumi e contusioni.

Aggiornamenti a seguire.

Commenti

  1. Buongiorno ...io gli avrei fatto strappare la sua patente a morsi...io vado in bici da 7 anni ho avuto un incidente ma non voluto dal conducente dell'auto con roulotte. Tedescho altra mentalità si sono fermati all'istante e mi hanno soccorsa. Io guido e ormai conosco a memoria le zone dove le strade sono più strette le curve o dove c'è poca visuale. So dove posso incontrare ciclisti e vado più piano e cerco di prevenire sopratutto agli stop....quello del suv merita di pagare indipendentemente avrebbe potuto uccidere tutti!!!!
  2. non conoscendo i fatti perfettamente ma dai racconti dei giornali (che attenti attenti ci ricamano sempre...), magari l'automobilista ha seguito perfettamente il codice della strada, fermandosi pure allo stop, ha visto che arrivavano le bici ma non ha valutato distanze e velocità, ha pensato ce la faccio a passare ed è partito, purtroppo ritrovandosi addosso i ciclisti che non andavano di certo piano...

    non è facile valutare distanza e velocità dei ciclisti...


    poi altra cosa, ste sqadre che si allenano per strada quanto attenti stanno a seguire il codice della strada? quando si arriva in prossimità di un incrocio si dovrebbe rallentare anche se stiamo percorrendo la strada con precedenza nostra...

    io ho visto qualche volta qua in giro delle "squadrette" in allenamento e oltre ad andare come treni notavo che stop/dare precedenza per loro non esistono o quasi...addirittura un paio di volte ho visto dei ragazzini accodati a un'auto, la quale aveva una barra sul paraurti posteriore dove i ciclisti si appoggiavano con la ruota anteriore, arrivati in prossimità di una rotatoria non hanno rallentato di nulla...

    poi la colpa è sempre dell'automobilista, ma se TUTTI seguissero ligiamente il cds, magari qualcosa cambierebbe...