Sette corridori della Bora-Hansgrohe investiti

175

Sette corridori della Bora-Hansgrohe in allenamento sulle strade del lago di Garda sono entrati in collisione con un’auto. Dei sette, Wilco Kelderman, Rüdiger Selig e Andreas Schillinger sono stati portati in ospedale, tutti erano coscienti ed hanno subito traumi che sono in corso di valutazione.

Marcus Burghardt, Anton Palzer, Maximilian Schachmann e Michael Schwarzmann sono rientrati in hotel con piccoli traumi e contusioni.

Aggiornamenti a seguire.

Commenti

  1. tincone:

    Chiaro che l'automobilista ha sbagliato ma tu non hai mai fatto uno sbaglio in auto per qualsiasi motivo? Incidenti per mancate precedenze ne avvengono a decine ogni giorno lui o lei invece di un'altra auto ha trovato il gruppo della Bora, non credo che gli sia andata addosso volutamente, tutti a dargli addosso come l'avesse fatto di proposito ,ripeto quando fate una ca...ta e vi va bene pensateci
    Uhm... certamente tutti facciamo cazzate, anche se non rispettare uno Stop, essendo un avvertimento fisso, stabile, oggettivamente è un fatto grave.
    Diiamo che ci sono cazzate di varie dimensioni, questa è gigantesca, perché per averne colpiti/coinvolti sette, l'automobilista deve essere passato proprio nel momento in cui passavano i ciclisti.
    Resto dell'opinione, condivisa da molti qui sul forum, che i ciclisti sono visti come elementi della viabilità che vanno sempre e comunque piano, che sempre e comunque possono rallentare e che sempre e comunque saranno loro a fermarsi.
    L'incidente è successo a causa di una mentalità sbagliata verso le biciclette, secondo te se all'orizzonte ci fosse stata una corriera in arrivo, l'automobilista sarebbe comunque passato?
  2. alearc66:

    Eppure secondo me, quelle strade sono belle asfaltate, buona visibilita', neanche tanto strette. Per quanto riguarda il traffico, poi, potrebbe essere molto piu' pericolosa una stradina di campagna tutta curve con zero traffico,ci passa una macchina a 90 all'ora che taglia la curva per non toccare i freni e sono c.xxi !
    tra l'altro una strada trafficata è un'aggravante per l'autista, perche' il llivello di attenzione richiesto è maggiore.
    Se quando c'e' traffico non riesci a guidare, allora devi startene a casa,perche' non sei in condizioni di guidare e potresti essere un pericolo per gli altri.
    Per quanto riguarda la frenata, secondo me se viaggi a 40 e ti ritrovi una macchina che tira dritto ad uno stop senza darti precedenza, quella non la evitava neanche Sagan, fai appena in tempo si e no a toccarli i freni, proprio perche' non ti aspetti una manovra cosi' scellerata
    No perche' piu' sono le auto piu' sono le possibilita' di rischio......poi tanto dipende anche da quanto strette sono le strade,poi puo' capitare anche con strade large 20 metri in piena pandemia dove passa 1 macchina ogni ora..
Articolo precedente

Operazione Aderlass: 4 anni e 10 mesi al Dott. Schmidt

Articolo successivo

Ciclisti contro canguri

Gli ultimi articoli in News