Van Vleuten e Van Aert vincono la Strade Bianche 2020

Van Vleuten e Van Aert vincono la Strade Bianche 2020

01/08/2020
Whatsapp
01/08/2020

E finalmente si torna a parlare di classiche!

Con Annemieke Van Vleuten (Mitchelton -Scott) e Wout Van Aert (Jumbo-Visma) vincitori dell’edizione 2020.

La campionessa del mondo ha vinto la sesta edizione della Strade Bianche Women Elite EOLO, da Siena a Siena (Piazza del Campo) di 136 km. Sul traguardo finale nella storica piazza ha preceduto Margarita Garcia Cañellas (Ale’ BTC Ljubljana) e Leah Thomas (Equipe Paule Ka).


RISULTATO FINALE
1 – Annemiek Van Vleuten (Mitchelton Scott) 136 km in 4h03’54”
2 – Margarita Garcia Cañellas (Ale’ BTC Ljubljana) a 22″
3 – Leah Thomas (Equipe Paule Ka) a 1’53”

In campo maschile, è il corridore belga Wout van Aert (Team Jumbo – Visma) ad aver vinto in solitaria la quattordicesima edizione della Strade Bianche EOLO, corsa del calendario UCI WorldTour, da Siena a Siena (Piazza del Campo) di 184 km. Primo sul traguardo, nella storica piazza ha preceduto Davide Formolo (UAE Team Emirates) e Maximilian Schachmann (BORA – hansgrohe).


RISULTATO FINALE
1 – Wout van Aert (Team Jumbo – Visma) 184 km in 4h58’56”
2 – Davide Formolo (UAE Team Emirates) a 30″
3 – Maximilian Schachmann (BORA – hansgrohe) a 32″

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Wout van Aert ha dichiarato: “Dopo due podi nelle ultime due edizioni delle Strade Bianche ho acquisito molta fiducia nelle mie possibilità di far bene in questa corsa. Vincere non è mai facile, è stato più difficile nelle circostanze di oggi e questo rende questo successo ancora più bello. È la prova che ho raggiunto un ottimo livello. Vincere le Strade Bianche a soli 25 anni, con il mio background di ciclocrossista, è una grande soddisfazione.”

Commenti

  1. Complimenti a tutti.
    Wout Van Aert dopo l'arrivo si sarà scolato dieci bottigliette di acqua fresca.
    Meno male che domani non ci sono gli amatori. Chissà quanti coccoloni ci sarebbero stati
    Io crepavo prima di uscire da Siena.
    Le moto sempre presenti, anche quando non dovrebbero esserci. In queste condizioni stai dietro ai ciclisti e non davanti a fargli venire la silicosi
  2. routa bucata:

    Davvero.

    P.S. Bettini era una "guest star" per l'occasione o e' entrato a far parte dei millemila telecronisti/commentatori tecnici della rai?
    con tutto il rispetto per il "campione" ma la telecronaca non è il suo mestiere